Tragico incidente stradale, muore un operaio di 28 anni

polizia 1' di lettura 06/05/2009 - Tragico incidente stradale ieri sera poco dopo le 21.10 lungo la superstrada 76, nei pressi dello svincolo per Jesi-Est. Una Audi A6 modello Avant condotta da un giovane di origine serba ha tamponato un autotreno di una ditta di Pesaro, andando a incastrarsi sotto alla barra antincastro del rimorchio.

Il ragazzo - Marko Evic Stanisavlj, 28 anni, dipendente presso una ditta di manutenzione verde e giardini, residente a Mondolfo con la famiglia - è rimasto intrappolato nelle lamiere della sua auto. E\' morto sul colpo.

Inutili tutti i soccorsi dei medici del 118 e dei vigili del fuoco intervenuti sul posto. I gravissimi politraumi riportati nello schianto gli sono stati fatali. Una volta che i pompieri sono riusciti a estrarre il corpo martoriato del giovane dall\'abitacolo della sua Audi ormai ridotta un ammasso di lamiere, il medico non ha potuto fare altro che constatarne il decesso.

La salma è stata trasportata all\'obitorio dell\'ospedale al Viale della Vittoria a Jesi, dove si trova a disposizione dell\'autorità giudiziaria. Lungo la superstrada, nel punto interessato dall\'incidente mortale, sono intervenuti anche gli agenti della Polstrada di Jesi per i rilievi di legge. Saranno loro, coordinati dal comandante Raffaele Tasselli, a dover stabilire la dinamica del sinistro e le cause che hanno concorso a questa tragedia.

La superstrada, chiusa per consentire i rilievi e la rimozione dei mezzi posti entrambi sotto sequestro, è stata riaperta solo dopo alcune ore.





Questo è un articolo pubblicato il 06-05-2009 alle 01:22 sul giornale del 05 maggio 2009 - 2458 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, Talita Frezzi, superstrada