Castelbellino: Demetrio Papadopoulos presenta la sua lista

07/05/2009 - La lista di centrosinistra “Uniti per Castelbellino” è pronta: come anticipato da alcuni mesi tutti i movimenti politici della sinistra e del centro, da Rifondazione all’Udc, hanno espresso all’unanimità l’appoggio alla candidatura del sindaco uscente Demetrio Papadopoulos per la guida del Comune di Castelbellino.

E’ forte la partecipazione della società civile con molti indipendenti e, per la prima volta nella storia di Castelbellino, sette donne candidate. Il Coordinamento della lista esprime grande soddisfazione: “Quando la politica genera buona amministrazione è in grado di richiamare consenso, attenzione e condivisione; a Castelbellino esiste un’unitarietà di intenti amministrativi straordinaria perché esiste una grande attenzione alla richiesta dei bisogni e delle necessità che emergono nella comunità. In più, esiste una guida politica autorevole ed un esempio di disponibilità a tempo pieno nei confronti della cittadinanza rappresentata dal Sindaco Papadopoulos”.


Ecco l’elenco dei candidati: Amadio Loredana, caposala, Amburgo Gianfranco, Quadro Ferrovie, Basili Rossano, responsabile ENEA Regione Marche, Cesaroni Andrea, commercialista, Chiaraluce Doriano, operaio, Costarelli Massimo, ingegnere, Di Nardo Francesca, casalinga, Giaccaglia Laura, geometra, Grassetti Giuliana, insegnante, Montesi Sergio, pensionato, Perlini Gilberto, pensionato, Santarelli Agnese, avvocato, Santarelli Stefano, primario nefrologo, Santoni Maurizio, operaio, Stronati Carla, impiegata, Tili Emily, ricercatrice universitaria-nutrizionista.


Castelbellino sta diventando un grande comune non solo perché crescono gli abitanti ma perché ha saputo divenire migliore con i suoi investimenti ed i suoi servizi; dopo decenni di promesse non mantenute dalla Torre Civica, basta pensare soltanto al nuovo asilo nido che aprirà in autunno. A proposito di promesse: con il solito costume politico ormai consolidato, la Torre Civica, oltre ad accusare la maggioranza con volantini e vignette, ha già iniziato le visite casalinghe agli elettori corredate da promesse e strette di mano. Promettono di tutto ma ormai i cittadini di Castelbellino sanno, perché li conoscono, che per ogni promessa fatta ce ne sono centinaia non mantenute da Caruso e gli altri nel corso del loro lungo operato. Un esempio: hanno promesso di essere apolitici ed apartitici ma ogni giorno ricevono bordate ed insulti sui giornali dagli stessi partiti che alla fine li sosterranno inserendo candidati in lista. Massimo rispetto per tutti, ma forse è il caso di essere sinceri.


Conclude il Coordinamento: “Esprimiamo l’auspicio che tra un presente serio e concreto ed un opaco ricordo i cittadini sceglieranno di non cambiare il presente affidandosi ancora a Papadopoulos ed a candidati riconosciuti che hanno già dimostrato competenza ed impegno e nuovi candidati che aggiungeranno entusiasmo e concretezza affinché Castelbellino non torni più indietro e possa continuare le tante sfide iniziate e le tante che ancora ci attendono. Con il valore aggiunto di una lista con sette donne candidate.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-05-2009 alle 18:34 sul giornale del 07 maggio 2009 - 2359 letture

In questo articolo si parla di politica, castelbellino, Uniti per Castelbellino


Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque