Crisi: Jesi in controtendenza

07/05/2009 - Misure contro la crisi. A proporle è la Cna Provinciale che ha fatto il punto sulla situazione economica che stanno vivendo le piccole e medie imprese della Vallesina e della Provincia.

Ne è emerso un quadro confortante: Jesi vende cara la pelle e reagisce con ottimismo, al contrario delle imprese della Provincia di Ancona. Ne hanno parlato il responsabile sindacale Vallesina Stefano Sargentoni e il presidente Cna Jesi Maurizio Paradisi.


Le problematiche più forti emerse da un’indagine della Cna – spiega Sargentoni sono quelle inerenti l’allungamento dei tempi di riscossione dei pagamenti da parte dei clienti e dei committenti, l’esposizione bancaria, il calo degli investimenti e le basse previsioni di fatturato. Ma noi guardiamo al futuro e saremo vicini ai nostri confederati”. Cna - Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della piccola e media impresa - Associazione provinciale di Ancona apre proprio oggi una stagione congressuale per fare il punto sulla situazione economica attuale e per eleggere i 4 presidenti e i 4 delegati delle sedi di Jesi, Chiaravalle, Santa Maria Nuova e Maiolati Spontini che parteciperanno poi ai congressi provinciale di ottobre e nazionale di novembre.


Il primo incontro – continua Paradisi - è mercoledì 6 maggio alle 21 nella sala polivalente dell’ex elementare di via Mazzini a Santa Maria Nuova, mentre il prossimo si svolgerà domenica 17 maggio a Jesi, alle ore 9, presso la Fondazione Angelo Colocci. Assieme al sindaco Belcecchi e all’assessore Olivi si parlerà di “Innovazione e piccole imprese”. Altri appuntamenti il 25 maggio alle 21 alla sala del consiglio comunale del municipio di Chiaravalle e a settembre presso la Fornace/Biblioteca di Moie”. “La crisi c’è – conclude Stefano Sargentoni – ma le imprese di Jesi e della Vallesina reagiscono e hanno previsioni di fatturato positive per il 2009. Almeno fino all’estate si dovranno affrontare situazioni di difficoltà, ma Jesi è pronta ad alzare la testa”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-05-2009 alle 13:06 sul giornale del 07 maggio 2009 - 2235 letture

In questo articolo si parla di economia, Talita Frezzi


Sarà come dite voi,ma ho i miei dubbi.<br />
Qui si dice che a Jesi la situazione è confortante ma non c\'è un numero che conferma e \"conforta\".<br />
A parte il reagire con l\'ottimismo e la prontezza di alzare la testa,tutti gli indici sono negativi.<br />
Se poi,va meno peggio che in altri distretti,da qui a dire che va bene,che la situazione è confortante....beh,ce ne corre.<br />
<br />
“Le problematiche più forti emerse da un’indagine della Cna – spiega Sargentoni – sono quelle inerenti l’allungamento dei tempi di riscossione dei pagamenti da parte dei clienti e dei committenti, l’esposizione bancaria, il calo degli investimenti e le basse previsioni di fatturato. Ma noi guardiamo al futuro e saremo vicini ai nostri confederati”. <br />
<br />
Piu\' che vicinanza, x il futuro ci vogliono politiche e risorse.<br />
C\'è una politica adeguata verso le PMI?<br />
Ci sono risorse X le PMI?<br />
Rimango con i miei dubbi.<br />
W.