Elezioni: modalità per il voto a domicilio per i malati

voto 14/05/2009 - L\'ufficio elettorale del Comune di Jesi ricorda che entro il 18 maggio va presentata al Sindaco la dichiarazione attestante la volontà di esprimere il voto a domicilio da parte di quegli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettro-medicali tali da impedirne l\'allontanamento dalle abitazioni in cui dimorano.

Sono ammessi al voto domicialiare anche gli elettori affetti da gravissime infermità tali che l\'allontanamento dall\'abitazioni in cui dimorano risulti impossibile anche con l\'ausilio dei servizi di trasporto. La dichiarazione, in carta libera, deve riportare, oltre la volontà di esprimere il voto a domicilio, l\'indirizzo completo dell\'abitazione in cui l\'elettore dimora e un recapito telefonico.


Alla dichiarazione va allegata la certificazione sanitaria rilasciata dai medici designati dall\'Azienda sanitaria locale non anteriore al 45° giorno antecedente la votazione. Tale certificazione potrà attestare l\'eventuale necessità dell\'accompagnatore per l\'esercizio di voto. La scadenza del 18 maggio è relativa alle elezioni europee del 6 e 7 giugno prossimi. Per i referendum del 21 e 22 giugno, la dichiarazione di richiesta del voto domiciliare può essere presentata entro il 1° giugno.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-05-2009 alle 11:49 sul giornale del 14 maggio 2009 - 1155 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi, voto





logoEV