Staffolo: la lista esclusa di Aquilanti ricorre al Tar

elezioni 1' di lettura 15/05/2009 - Dopo la mancata ammissione della lista “Popolo delle Libertà” di Paolo Aquilanti, per la candidatura a sindaco di Staffolo, ora il centrodestra, sostenitore della lista, ha deciso di appellarsi al Tribunale Amministrativo Regionale.

Il ricorso è stato presentato ieri, giovedì 14 maggio, e chiede la riammissione alle elezioni di Staffolo. I candidati della lista auspicano inoltre che ciò avvenga in tempi brevi, per evitare che il giudizio del tribunale arrivi a elezioni finite. Intanto la controparte, la lista “Insieme per Staffolo” del sindaco Ragni, non si trova in corsa da sola, ma dovrà affrontare la minaccia delle schede bianche e nulle che potrebbero impedirgli di raggiungere il quorum della metà più uno degli elettori, necessario per vincere.


A Staffolo ci sono opinioni divergenti: chi pensa che la presenza di una sola lista sia mancanza di democrazia e lancia appelli a favore dei voti nulli e chi, disprezzando questi mezzi, li ritiene ugualmente manchevoli di onestà. Ad Aquilanti e al suo “Popolo delle Libertà” ora non resta che aspettare l\'esito del ricorso al Tar.






Questo è un articolo pubblicato il 15-05-2009 alle 15:04 sul giornale del 15 maggio 2009 - 2393 letture

In questo articolo si parla di elezioni, politica, Popolo delle Libertà, staffolo, Mariafrancesca Sticca, paolo aquilanti