Una giornata per non dimenticare Chernobyl

rifiuti tossici 3' di lettura 15/05/2009 - Venerdì, 15 maggio il Circolo Legambiente “Azzaruolo” organizza una giornata intitolata “Per non dimenticare Chernobyl”. 

La giornata sarà scandita da tutta una serie di eventi: alle ore 9.00, con partenza da piazza della Repubblica si avvierà una passeggiata didattico educativa, che percorrendo viale Cavallotti, viale Verdi, via Puccini arriverà fino al parco Erbarella. Alle ore 14.30, gli alunni degli Istituti comprensivi: Carlo Urbani, Federico II, Lorenzo Lotto, San Francesco, con la collaborazione del gruppo musicale “Riciclato Circo Musicale” organizzeranno spettacoli teatrali presso il teatrostudio Valeria Moriconi in pazza Federico II.


Alle ore 21.30, sempre nel teatro-studio Valeria Moriconi dopo la proiezione del filmato “Viaggio a Dobrush (Bielorussia) ci sarà il concerto del gruppo folk Vincanto con canti popolari. La giornata organizzata in collaborazione con l\'assessore all\'ambiente del Comune di Jesi Gilberto Maiolatesi ha l\'obiettivo di non far dimenticare il dramma che ancora sta vivendo le popolazioni di Dobrush in Bielorussia a seguito del più grave incidente nucleare della storia avvenuto a Chernobyl (Ucraina) il 26 aprile 1986.


Il Circolo Legambiente “Azzaruolo” di Jesi, terminata l\'esperienza di accoglienza dei bambini Bielorussi in Italia al fine di evitare lo sradicamento dalla loro realtà, ha spostato i suoi interventi di solidarietà nei confronti di questi bambini, costretti a vivere ancora oggi, a distanza di anni dall\'incidente, in zone altamente a rischio radiativo, direttamente in loco.


Diversi sono stati in soli due anni gli interventi di solidarietà attuati: installazione di un filtro per l\'acqua potabile presso la scuola di Dobrush, donazione di una autoambulanza di seconda mano munita di un apparecchio endoscopico acquistata grazie ai fondi messi a disposizione dal Premio Vallesina; lavori di ristrutturazione della mensa scolastica della scuola di Dobrush, utilizzata attualmente da più di 800 ragazzi grazie al contributo fornito dalla Regione Marche. “L\'attenuarsi di anno in anno dell’attenzione dell’opinione pubblica nei confronti della disastro di Chernobyl, ha creato le condizioni per il riaffacciarsi dell’opzione nucleare come soluzione “conveniente” e sicura ai problemi di un consumo energetico in costante crescita.


E non servirebbe a nulla celebrare Chernobyl” ha dichiarato Vincenzo Russo presidente del Circolo Legambiente Azzaruolo “se si continua a percorrere la solita strada nel campo delle politiche energetiche, centrate soprattutto sulle fonti più inquinanti, più insicure, dannose per l’uomo, l’ambiente, il clima.” Venerdì 15 maggio hanno anche inizio ufficialmente gli “European Solar Days”, le giornate dedicate a eventi e iniziative sull’energia solare, che durerà fino a sabato 23 maggio.


L’iniziativa, attiva contemporaneamente in tutta Europa, ha obiettivi precisi: diffondere in modo capillare le informazione presso cittadini, istituzioni e aziende, circa la convenienza, le qualità e le applicazioni delle fonti rinnovabili e, in particolare, dell\'energia solare; promuovere comportamenti virtuosi che favoriscano l’uso di energie rinnovabili e la realizzazione di progetti di sviluppo sostenibile in campo energetico e ambientale; monitorare lo sviluppo della ricerca e della tecnologia nei campi di applicazione dell\'energia solare; informare sull\'esistenza di finanziamenti e forme di incentivazione nazionali e regionali; favorire il contatto tra l\'utente finale, gli installatori e i produttori di pannelli solari qualificati. Materiali informativi saranno disponibili presso il tavolo allestito dal Circolo Legambiente Azzaruolo all\'interno del teatro-studio Valeria Moriconi.


La giornata è stata organizzata grazie alla collaborazione di Regione Marche, Provincia di Ancona, Comune di Jesi, Arpam, Arci Jesi, Anpi, Unirr, Vigili del Fuoco, Asur Marche 5, So.ge.nus Spa, Futura, BPU Banca Popolare di Ancona, Multiservizi, Fiat Frulla, ToyotaTrillini, Chevrolet auto, Effe auto, Fiat Scortichini e Pigliapoco e Arcadia. Per la riuscita della passeggiata didattico educativa si ringrazia: Supermercato GS (Il Torrione) e Dea Market (Cash & Carry Ingrosso).








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-05-2009 alle 17:46 sul giornale del 15 maggio 2009 - 1419 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di attualità, jesi, legambiente, chernobyl, rifiuti tossici