Pd: il Consiglio comunale esprime ferma condanna per gli attacchi all\'Unhcr

pierluigi santarelli 19/05/2009 - Il consiglio comunale di Jesi esprime ferma condanna per gli attacchi e gli insulti che sono stati rivolti dal Ministro della Difesa, Ignazio La Russa, nei confronti dell’Unhcr, l’Alto Commissariato dell’ONU per i rifugiati, e di un suo importante funzionario, Laura Boldrini.

Le parole del ministro, che ha accusato la Boldrini di essere disumana o criminale ed ha parlato dell’Alto Commissariato per i rifugiati come di un organismo che non conta nulla, sono completamente sbagliate ed ingiustificate e denunciano la pochezza della strategia e della politica del Governo in materia di immigrazione nonché una totale mancanza di senso delle istituzioni da parte di chi le ha pronunciate che appare del tutto inadeguato all’importante ruolo istituzionale che ricopre.

L’Alto Commissariato dell’ONU per i rifugiati è un importante e fondamentale organismo internazionale che nel corso degli anni con la sua attività ha salvato milioni di vite umane anche grazie al lavoro ed all’impegno di persone come Laura Boldrini che ha seguito alcune delle crisi internazionali più gravi dell’ultimo decennio, dal Kosovo, all’Etiopia all’Afghanistan, con i loro pesanti risvolti umanitari sulle popolazioni.

Il Consiglio Comunale di Jesi esprime gratitudine e riconoscenza per la preziosa attività posta in essere dall’Alto Commissariato dell’ONU per i rifugiati e dai suoi funzionari, tra i quali Laura Boldrini, nostra concittadina il cui lavoro onora la nostra città ed a cui manifestiamo piena solidarietà e grande apprezzamento per l’impegno profuso a favore della tutela dei diritti umani nel corso di questi anni.

Nel contempo il Consiglio Comunale di Jesi chiede al Governo di prendere seriamente in considerazione le questioni poste dall’Alto Commissariato dell’ONU per i rifugiati che, a proposito della strategia dei respingimenti, ha posto il problema della tutela dei diritti umani fondamentali. Non si può certamente rispondere a temi di così grande rilievo e fondamentali per un paese civile con battute ed offese. Occorre mettere in atto una politica dell’immigrazione che vada oltre la demagogia e la propaganda elettorale di queste settimane, che punti realmente ad un governo efficace dei flussi migratori, nel pieno rispetto dei diritti fondamentali di tutte le persone e con l’obiettivo di favorire e realizzare reali processi di integrazione.

da Pierluigi Santarelli
capogruppo Pd Jesi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-05-2009 alle 18:23 sul giornale del 19 maggio 2009 - 1098 letture

In questo articolo si parla di politica, jesi, partito democratico