Al via la seconda edizione della rassegna \'Macrocosmi\'

macrocosmi 2' di lettura 30/05/2009 - Un doppio percorso musicale che intreccia concerti a corsi di alto perfezionamento musicale con alcuni tra i nomi più alti del panorama concertistico italiano. Una rassegna al via da domani fino a luglio, nel segno della contaminazione tra il jazz e i linguaggi contemporanei.

La seconda edizione della rassegna “Macrocosmi”, organizzata dalla Scuola Musicale “G. B. Pergolesi” di Jesi con il contributo della Provincia, del Comune e della Fondazione Pergolesi Spontini, è stata presentata ieri dal direttore della Scuola Pergolesi Sergio Cardinali, dai direttori artistici Matteo Angeloni e Michele Scipioni, dall’assessore alla cultura Valentina Conti.



“Macrocosmi è un progetto in trasformazione, che punta alla contaminazione e alle sinergie - spiega Cardinali - infatti ci siamo avvalsi della collaborazione del progetto Zap Juice (www.zapjuice.tv) e dell’associazione Monocromo, composta da giovanissimi allievi del corso di chitarra che intrecciano il loro progetto MusicAttiva con la rassegna”. “Macrocosmi è sia festival Cameristico che Masterclasses – spiega il direttore artistico Matteo Angeloni – i concerti si svolgono al Teatro Studio Moriconi alle ore 21,15. Si esibiranno il chitarrista Antonio Rugolo con il Quartetto d’Archi Paul Klee; il pianista Andrea Corazzieri la cui performance sarà accompagnata dalle videoproiezioni di Michela Grienti (7 giugno); il violoncellista del Trio di Parma-dell’Orchestra di Lucerna di Claudio Abbado e dell’Orchestra Mozart di Bologna Enrico Bronzi (26 giugno) e l’eclettico fisarmonicista Simone Zanchini con il suo concerto “Carta bianca” (il 3 luglio al Chiostro di Palazzo della Signoria)”.



E oltre al festival, anche i Corsi di alto perfezionamento musicale, incentrati sull’intersezione tra il jazz e i linguaggi contemporanei, al Teatro Studio Moriconi con il primo clarinetto della Symphonica “Toscanini” Giovanni Picciati (5-7 giugno), il docente di pianoforte presso l’Accademia pianistica internazionale di Imola Giovanni Valentini (24-27 giugno), i chitarristi Lucia Pizzutel e Antonio Rugolo (2 giugno alla Scuola Pergolesi) e il fisarmonicista Simone Zanchini (1-4 luglio). “Un inizio di JesiEstate – conclude l’assessore Valentina Conti – in grande musica, nell’ottica di una valorizzazione dei contenitori culturali della città”.








Questo è un articolo pubblicato il 30-05-2009 alle 18:14 sul giornale del 30 maggio 2009 - 2012 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di attualità, Talita Frezzi





logoEV