Gsa: l\'alluvione un allarme per quello che ci aspetta in via Mamiani

30/05/2009 - La pioggia dei giorni scorsi è stata rapida ed abbondante, certo non è stata inaspettata:da giorni la metereologia ufficiale annunciava un brusco calo delle temperature dovuto a temporali in arrivo dal Nord.

Ci sarebbe stato tempo più che abbondante per pulire le fogne, ma non si è fatto; in questo modo abbiamo avuto strade allagate, macchine in panne e molti disagi per i cittadini.


Non solo le fogne hanno messo in ginocchio la città, si può affermare che, quel piccolo nubifragio, sia stato provvidenziale per avere un’idea ben precisa di quello che ci aspetterà con la nuova viabilità, dovuta alla chiusura del passaggio a livello di Via Mamiani. Non esiste più un passaggio a raso per andare sul lungomare, infatti, durante la perturbazione, tutti i sottopassaggi erano allagati o difficili da raggiungere. Il risultato è stato il completo isolamento del lungomare. Ora ci chiediamo che cosa sarebbe successo se, durante il temporale, qualche abitante del lungomare si fosse sentito male e avesse avuto bisogno urgentemente di un’ambulanza.


E’ accettabile che la nostra città rimanga isolata in alcune sue parti a causa di un temporale?Nel futuro, a detta di tutti gli esperti, eventi metereologici di questo genere saranno sempre più frequenti.E’ stato saggio eliminare l’unico accesso sicuro sul lungomare, cioè quel passaggio a livello che, a dispetto di qualsiasi evento meteorologico, era più affidabile di tutti gli altri?






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-05-2009 alle 14:05 sul giornale del 30 maggio 2009 - 3883 letture

In questo articolo si parla di attualità, maltempo, alluvione, Gruppo Società e Ambiente


Nel nuovo quartiere dell\'Italcemente è previsto un sottopasso carrabile, non sarebbe meglio pensare ad un sovrappasso, vista la situazione descritta nell\'articolo?<br />

gio

ottimo articolo!allora qualcuno che ragiona esiste ancora!

E\' che in teoria un sovrapasso in quella zona presenterebbe tutti i problemi di un nuovo sottopasso: distanze dalle case, pendenze, larghezze, spazi inesistenti di arrivo etc.<br />
Con in più il fatto che occluderebbe una parte della visibilità al mare, e non so quanti vorrebbero onestamente che delle macchine passassero all\'altezza dei secondi piani delle case, dato che quella sarebbe l\'altezza necessaria minima per scavalcare la linea ferroviaria, che è inamovibile.

Ciao Daniele<br />
la mia idea sarebbe questa: Il sovrapasso lo farei all\'altezza di Piazzale Bixio lato vecchie case che penso prima o poi dovrebbero essere demolite. Dall\'altra parte in curva che darebbe sull\'attuale parcheggio del Matt Bar. Utilizzerei la vecchia concessionaria dell\'Alfa Romeo per costruirci una rotatoria che servirebbe sia l\'attuale statale che l\'uscita dal sovrapasso stesso. Che ne pensi? Tra l\'altro da quel punto non toglierebbe nulla alla vista mare.<br />

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Ciao Leo.<br />
E\' che secondo me ci son due cose che potrebbero non andare.<br />
La prima: cosa vol fare il nostro porto \"da grande\"?<br />
Barche, diportistica, cantieristica navale, semplice fermo degli yacht di passaggio?<br />
Allora la strada deve permettere un agile accesso anche a mezzi relativiamente pesanti, almeno i bus turistici, e non so se gli spazi disponibili sarebbero sufficenti per fare una rampa in discesa al posto del parcheggio dell\'Hotel Patrizia e se avesse la giusta curca per un agevole accesso alla rotatoria se si facesse al posto dell\'Alfa.<br />
La seconda: ammesso pure andasse tutto bene, questo sopravvia sarebbe un elemento molto forte, molto alto, e attraversato da mezzi di varia natura, e non so quanto entrerebbe in contrasto con l\'Hotel Patrizia in primo luogo (con macchine che ti passerebbero all\'altezza delle finestre dei secondi o terzi piani dell\'albergo), e poi sull\'aspetto estetico in se e per se.<br />
Ricorda che effetto fa il Teatro, e pure il nuovo e alto ponte Zavatti.<br />
Non ultimo (terza considerazione) non si sa se quelle case potranno essere abbattute.<br />
<br />
In tutta onestà preferisco far passare il traffico automobilistico in maniera che visivamente sia quasi assente, e il sottopassaggio è la soluzione migliore.