Elezioni Amministrative: tutti i candidati del senigalliese al voto

elezioni 05/06/2009 - Mancano poche ore al verdetto delle urne che decreterà gli 11 nuovi sindaci del comprensorio senigalliese. A scendere in campo sono stati ben 27 candidati a sindaco che puntano a raggiungere la poltrona di primo cittadino, supportati da altrettante liste.

Caso del tutto anomalo quello del comune di Castelcolonna dove il sindaco uscente Massimo Lorenzetti si è ripresentato al voto degli elettori ma la sua è l\'unica lista. Nel comune di 961 abitanti la sfida di Lorenzetti è contro le schede bianche. Se non riuscirà a raggiungere il 50%+1 dei voti validamente espresso, il Comune andrà al commissariamento. Il record delle candidature spetta invece a Castelleone di Suasa e a Serra de\' Conti.


A Serra de\' Conti, nel comune che conta 3.500 abitanti, l\'attuale assessore del Pd Arduino Tassi si è presentato a capo della lista Paese Democratico. Il partito Comunista di Lavoratori ha puntato su Giorgio Bendelari mentre il Pdl corre per Giorgio Fratini, a capo della lista Impegno per Serra. La quarta lista è quella dell\'Unione Civica di Emilio Zannotti.


A Castelleone di Suasa, 1.700 abitanti, il sindaco Giovanni Biagetti, Pd, si ripresenta a capo della lista “Per Castelleone Uniti nel centrosinistra”. Ma il centrosinistra non è compatto, tanto che Sinistra Democratica sostiene la candidatura di Ivana Taddei, ex Pd. Sono due lista civiche quelle che hanno candidato rispettivamente Alberto Brunetti “Futuro per Castelleone”, appoggiato però dal Pdl, Mario Cuicchi, di Insieme per Castelleone.


Il comune più popoloso è quello di Montemarciano, 9 mila abitanti, dove la corsa per la poltrona di primo cittadino è a tre. Liana Serrani, assessore uscente, sostenuta dal Pd, è a capo della lista Montemarciano Democrazia e Solidarietà, Maurizio Grilli, consigliere di minoranza, è con la lista civica “Per Montemarciano” sostenuta dal Pdl, mentre Bernardo Becci, ex Pd, ha dato vita alla lista “Democratici per Montemarciano”.


Ad Arcevia, 5.300 abitanti, la corsa a tre vede spaccato il centro destra. L\'assessore uscente Andrea Bomprezzi, del Pd ha presentato la lista “Arcevia città aperta”. Contro di lui si sono schierati Anna Terenzi, sostenuta dal Pdl e dall\'Udc con “Partecipazione e Trasparenza per Arcevia”, mentre Alfiero Verdini guida la lista civica “Arcevia Nostra”.


Ha deciso di ripresentarsi agli elettori per chiedere il rinnovo della fiducia il sindaco uscente di Ostra Vetere, comune con 3.500 abitanti, Massimo Bello, appoggiato dal Pdl con Patto per Ostra Vetere. La sua avversaria è Lorella Campolucci, sostenuta da Pd e centro sinistra con Impegno e Trasparenza per Ostra Vetere.


A Ostra, 6.000 abitanti, l\'assessore uscente Moris Mansanta, del Pd, ha presentato la lista Nostra mentre il Pdl sostiene Massimo Olivetti, consigliere comunale di minoranza, a capo della lista civica Progetto Ostra.


E\' in corsa per il secondo mandato, a Barbara,1.500 abitanti, Raniero Serrani, sostenuto da Pd e centro sinistra con “Famiglia, Progresso Paesità”, che sfida il candidato del Pdl Ernesto Arcangeli con “Amore per Barbara”.


A Belvedere Ostrense, comune che conta 2.200 abitanti, in campo per la poltrona di primo cittadino scende l\'assessore Sauro Petrini, appoggiato dal Pd e dal centro sinistra con Belvedere Solidarietà e Democrazia. Il suo sfidante è Riccardo Piccioni, attuale consigliere di minoranza, sostenuto dal Pdl per “Rinascita di Belvedere”.


Anche per le amministrative i seggi restano aperti sabato dalle 15 alle 22 e domenica dalle 7 alle 22.


Due nuove candidature a Ripe, 3.600 abitanti, dove il Pd punta tutto su Fausto Conigli, attuale vice sindaco, a capo della lista Eipe in Comune mentre sul fronte opposto il centro destra sostiene Antonio Francesconi con la lista Ripe-Lista Francesconi.


A Monterado, infine, 1.600 abitanti, il Pd ha candidato l\'assessore Gianni Diamantini con Centrosinistra per Monterado mentre il Pdl punta sulla lista civica capeggiata da Romolo Bellucci “Migliorare Insieme”.






Questo è un articolo pubblicato il 05-06-2009 alle 22:27 sul giornale del 06 giugno 2009 - 3292 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, elezioni, politica


Commento sconsigliato, leggilo comunque

Off-topic

Oggi vige il silenzio preelettorale, quindi sconsiglierò molti commenti.

Commento modificato il 07 giugno 2009

Andate a votare gente: è un diritto-dovere che abbiamo acquisito con il sangue e il sacrificio di molte persone!<br />
Se proprio lo non lo vogliamo fare per rispetto loro, facciamolo per noi: altrimenti saremo sempre in balia di scelte fatte sullla nostra testa da pochi, o politici o persone votanti al contrario nostro.<br />
Se proprio questo tipo di politica non ci piace, facciamo in modo di cambiarla votando, e non semplicemente girando la testa dall\'altra parte e lamentandoci sempre.<br />
(....e nemmeno il tempo è bello, pork@zozz@....)<br />

Caro daniele, anche il \"non voto\" è un voto. Non fare come i politici che fanno finta di non saperlo e auspicano basse percentuali di affluenza purché a votare ci vadano solo i \"loro\". <br />
Il dissenso va rispettato!

Il dissenso si.<br />
Il dissenso non costruttivo no.

Alberto Bartozzi

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Commento modificato il 07 giugno 2009

Daniele, il dissenso è sempre costruttivo, a mio avviso, perché presuppone il confronto e l\'ascolto reciproco (da cui spesso si rifugge). Il dissenso costruisce. E\' il disfattismo che non lo fa...

Commento modificato il 07 giugno 2009

Off-topic

... ragazzino, datti una regolata! Stai esagerando.<br />

Sul disfatismo sono assolutamente daccordo.<br />
Sul resto, rimango possibilista :)