Ripe: arrestati cinque rumeni probabili autori del furto in tabaccheria

carabinieri di fano 3' di lettura 23/06/2009 - Continuano i controlli dei carabinieri della Compagnia di Fano per la prevenzione e la repressione dei reati contro il patrimonio, soprattutto ai danni di aziende ed esercizi pubblici, svolti nel territorio.

L’altra sera a Marotta, nel corso di uno specifico servizio predisposto nell’ambito dell’intera provincia dal Comando Provinciale di Pesaro e Urbino, con l’ausilio di personale anche in abiti borghesi, cinque romeni, tra i quali tre uomini (due dei quali con numerosi precedenti penali) e due donne, tutti di età compresa fra i 40 ed i 21 anni, domiciliati nella provincia di Milano, sono stati sorpresi dai carabinieri delle Stazioni di Marotta e Mondolfo e tratti in arresto mentre asportavano attrezzatura informatica dall’interno di un’agenzia di viaggi, nella quale si erano introdotti dopo aver sfondato la vetrata della porta di ingresso.


I militari, da qualche giorno, si erano accorti della presenza dei cinque romeni nella zona di Marotta. Un barista scaltro, infatti, aveva notato, una sera, la presenza di alcuni stranieri non della zona nel suo bar e si era poi accorto, alla chiusura, che alcuni sensori dell’allarme posti vicino alle macchinette videogiochi erano stati oscurati con del nastro adesivo. Il barista aveva quindi avvertito i carabinieri che, per alcune notti, avevano eseguito degli appostamenti nei pressi del locale e di altri esercizi similari. Nel frattempo, i militari si erano messi a monitorare le strutture alberghiere e i campeggi della zona.


Dalle indagini è emerso che cinque romeni alloggiavano all’interno di un campeggio nel quale cercavano di confondersi fra i turisti per passare inosservati. Per questo motivo i militari hanno deciso di seguirne i movimenti, soprattutto quando uscivano la sera tardi. I militari hanno pedinato i rumeni anche lungo la ferrovia, mentre si spostavano a piedi, sorprendendoli prima che potessero portare a compimento l’azione delittuosa. Alcuni di loro fungevano da palo, in particolare le donne, anche per sorvegliare le vie di accesso all’esercizio da depredare. Oltre a recuperare la refurtiva, del valore di circa duemila euro, i cinque sono stati trovati in possesso di un grosso grimaldello e di due enormi cacciavite, utilizzati per produrre la rottura dei vetri della porta di ingresso dell’esercizio pubblico. Nel corso degli ulteriori accertamenti, sono stati rinvenuti anche due sacchetti in plastica contenenti la somma di euro 570, in monete da uno e due euro, nonché sei stecche di sigarette, di varie marche nazionali ed estere, del valore di circa 300 euro.


A Carico dei cinque romeni sono emersi anche gravi, univoci e concordanti indizi di colpevolezza in ordine alla commissione di un altro furto eseguito all’interno di un’attività di bar tabacchi di Ripe (AN), nella nottata del 18 giugno. Pertanto, nei confronti dei cinque arrestati sono scattate le accuse di furto aggravato continuato in concorso tra loro. I cinque sono stati condotti nel carcere di Pesaro mentre l’intera refurtiva è stata recuperata.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-06-2009 alle 15:11 sul giornale del 23 giugno 2009 - 3227 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, arresto, carabinieri di fano


w l'italia

dovevate rispedirli immediatamente al mittente!!!

la Romania sta in EU dal 2007..e sono stati Fini e Berlusconi nel 2005 a volercela a tutti i costi senza nessuna gradualità; dai un occhiata ai giornali dell\'epoca..

gabriele

sapete che ii 5 rumeni sono in liberta perche non sono stati loro a produre quei furti perche devono i carabinieri a metere su le spale a i rumeni tuto cio che fano iii ladri veri iii 5 rumeni sono inocenti lo sapia tuta l italia <br />

ARDELEAN GABRIELA

la verita e cosi......avete trovato piu di 570 euro...dove sono quel`altri ? le sigarette...quele rumene erano purtate da romania da.ultimo rumeno arivato qui per fare il compleano per la sua ragatza..neanche dona...pere che ha da solo 21 anni e...sia fato il compleano pasando il confine de`l paese...arivando acassa, usita per la prima volta a estero,rimanendo male, con tutto che sia succeso,prindendo tratamenti male in carcera di pesaro, sentza mangiare e sentza aqua per una giorna, pasando la prima notte di carcera, sentza parlare magari una parola italiana, sentza capire magari perche avete purtato li,ha vomitato tutto la notte, chedendo aiuto per essa una incarcerata che ha un po di cuore i, per questo, io ringratzio a essa,i non dementico piu che ci sono ancora qualche persone brave, pure che quelaltre due done italiene,incarcerate anche loro in camera dove e stata la ragatzinna, pensavano da fare male a lei..pero....le cose non rimangono cosi, questo prometo io.......LA MADRE DE DUE FRATELI INOCENTI CHE AVETTE PRENSO VOI, BURGHESI ITALIENI

ARDELEAN GABRIELA

Off-topic

SPERO CHE IL MIO COMMENTARIO CHE HO FATO PRIMA,RIMANE A FARE VEDERE A TUTTI CHE SIA SUCCESO A ME, A ITALIA, DOPO TRE ANNI DE LAVORO COME LA BADANTA,PURE CHE HO PENSATO DA FARE IL COMPLEANO PER FIGLI MIEI, SIEME A ME...GRATZIE

ARDELEAN GABRIELA

Off-topic

SE VOI VOLETE, VI DO DA LEGGERE PIU DI CHE HO SCRITTO, CIOE, IO GIA HO MANDATO UNA LETTERA URGENTAMENE, PER CHEDERE AIUTO A MENISTERUL JUDITZIAR DA ROMANIA...PER QUESTO, LASCIO A VOI IL MIO E_MAIL...ABYGAYL_38@YAHOO.RO

Puoi dire ciò che vuoi, ma io li ho visti bene, e li hanno trovati mentre avevano la stampante in mano e stavano prendendo il televisore e il lettore dvd, hanno ribaltato tutto e sono stata io a mettere tutto a posto!!!! Innocenti un par di scatole. Mi dispiace per te ma lor si meritano solo di tornare a casa.

E tu che hai tentato di farli fuggire dicendo che dormivano con te... ma per favore. Ci sono le prove!

gigi

Commento sconsigliato, leggilo comunque




logoEV