Idv su spiaggia per naturisti: liberi di rispettare gli altri

Italia dei Valori 2' di lettura 08/07/2009 - \"Sulla questione del bagno naturista attuato da due coppie umbre nella spiaggia libera al Cesano di Senigallia ci sentiamo di solidarizzare con i concittadini che ne sono stati infastiditi tanto da chiamare la forza pubblica\".

Ammesso tutto il rispetto per la volontà di vivere le vacanze e la natura nel modo più libero possibile l\'Italia dei Valori ricorda che questa libertà va sempre subordinata al rispetto di norme e costumi (non solo tessili) che sono la base del vivere civile. La zona utilizzata dagli adamitici turisti per prendere il sole è di fatto una zona libera ma tutt\'altro che isolata come di solito sono le spiagge naturiste.



Non solo vi passano o prendono il sole persone di tutte le età ma ci si affacciano intere palazzine abitate da persone che possono essere irritate dalla visione di persone in nudo integrale. Il che è legittimo e i diritti di queste persone vanno considerati e tutelati. Inoltre la spiaggia in questione non pare essere la migliore scelta per chi fa dell\'immersione nella natura uno stile di vita vista l\'urbanizzazione diffusa e la carenza di caratteristiche pur minimamente paesaggistiche. Ma al di là di questa considerazione, che può essere personale, il problema principale è il rispetto di gente che lì vive o lì va per rilassarsi al sole.



Senigallia non dispone né in quel posto né in altre zone di arenili protetti e sufficientemente isolati o isolabili per permettere di creare una spiaggia nudista separata dalla spiaggia normale. Ignorare questo fatto è una colpevole superficialità che noi dell\'IdV stigmatizziamo con forza. In attesa che la morfologia del territorio cambi (il che è improbabile) la possibilità di girare nudi nei posti aperti al pubblico, spiagge incluse, va impedita.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-07-2009 alle 15:27 sul giornale del 08 luglio 2009 - 5041 letture

In questo articolo si parla di politica, senigallia, italia dei valori


paolo landi

Sarebbe interessante più che sui naturisti che l\'IDV facesse sapere come la pensa sul porto e sull\'area Sacelit-Italcementi in quanto la rappresentanza del consigliere Monachesi non è molto credibile per i cittadini poichè la sua elezione è avvenuta con una compagine in opposizione a questa amministrazione e fin qui nulla di male perchè non è un delitto cambiare opiniome, ma ora non rappresenta più nessuno in quanto eletto con 8o voti su 869 complessivi della lista che ha prodotto 2 consiglieri, perchè possa dire che erano voti personali ne avrebbe dovuti ottenere almeno 435, di conseguenza piuttosto che cambiare casacca avrebbe dovuto avere l\'onestà intellettuale di dimettersi. dalla segreteria dell\'IDV i cittadini si aspettano una presa di posizione sulla stampa per sapere come la pensano su Sacelit e Italcementi, ma forse è meglio non sbilanciarsi e affrontare il problema dei naturisti

mi pare che il rappresentante dell\'idv stia con la maggioranza in consiglio comunale

Ignazio

Commento sconsigliato, leggilo comunque

non sono mai d\'accordo con quello che dicono quelli dell\'Italia dei (loro) Valori<br />
<br />
ma secondo te, per non essere ipocriti, dovremmo far stare i nudisti assieme agli altri bagnanti perché tanto sono tutti laidi guardoni?

Lei definisce l’atteggiamento dei residenti al cesano come “ipocrita”, vorrei però anche sapere come invece definisce l’atteggiamento di chi che da per scontato quello che pensano tali residenti. Ovviamente non conosco queste persone e non ho la certezza di quello che guardano, lei al contrario è molto più preparato di me perché ne è certo, buon per lei.<br />
Ogni persona ha una sensibilità diversa e credo vada rispettata, non si tratta di perbenismo, ma di garantire nei limiti del possibile che ciascuno viva serenamente a casa propria. <br />
Io ritengo che molto spesso tutta questa facilità nell’adottare soluzioni sia imputabile semplicemente al fatto che certe scelte non sono sotto casa propria. Se gli abitanti del cesano fossero stati favorevoli a questa idea non ci sarebbero problemi, ma non lo sono. Quindi perché ignorarli? li ignoriamo solo perchè a suo avviso guardano in tv scene \"piccanti\"??<br />

Anonimo

Sarebbe sufficiente adibire una spiaggia per nudisti.<br />
In fondo a cesano ci sono luoghi lontani dalle abitazioni e una volta che si e\' concesso uno spazio apposito per poter prendere il sole nudi, non ci saranno piu\' scuse ne\' per i nudisti (che avranno uno spazio dedicato) ne\' per i cittadini (i quali, sapendo che ci sono i nudisti in quel tratto, non andranno a sbirciare per scandalizarsi)<br />
In questo modo e\' garantito il rispetto per tutti.<br />
L\'IDV e\' d\'accordo a istituire una spiaggia per nudisti?

Paolo

Off-topic

\"persone che possono essere irritate dalla visione di persone in nudo integrale.\"<br />
Personalmente sono molto irritato dalla visione di esseri viventi in nudo integrale. Propongo l\'obbligo di indumenti tessili per tutte le specie viventi, mucche, cavalli, cani, gatti, ed ogni altro essere vivente insetti compresi.<br />
Altrimenti la mia mente limitata si irrita.

Davide S.

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Ignazio, le cose sono sempre più complicate di quel che sembra. Su tanti siti naturisti trovi questa bella sentenza della Cassazione: nuda e cruda..<br />
<br />
<i>Cassazione - Sezione Terza Penale - Sent. n. 3557/2000 - Presidente U. Papadia - Relatore C. Grillo</i><br />
<br />
(omissis) Per quanto concerne il \"nudo integrale\", oggetto del presente procedimento, ovviamente non accompagnato da atteggiamenti erotici o pruriginosi di cui lo esibisce, si osserva che esso - con riferimento al sentimento medio della comunità, ai valori correnti della coscienza sociale ed alle reazioni dell\'uomo medio normale - si presta a differenti valutazioni proprio a seconda del contesto in cui si pone. <br />
E\' evidente che non può considerarsi indecente, ad esempio, la nudità integrale di un modello o di un artista in un\'opera teatrale o cinematografica, ovvero in un contesto scientifico o didattico, o anche di un naturista in una spiaggia riservata ai nudisti o da essi solitamente frequentata, mentre invece suscita certamente disagio, fastidio, riprovazione chi fa mostra di sé, ivi compresi gli organi genitali, in un tram, in strada, in un locale pubblico, o anche in una spiaggia frequentata da persone normalmente abbigliate.<br />
<br />
In particolare, l\'esibizione su una spiaggia non appartata degli organi genitali, benché in stato di \"quiete\", secondo la colorita definizione del giudicante, diversamente da quella del seno nudo femminile, che ormai da vari lustri è comportamento comunemente accettato ed entrato nel costume sociale, costituisce sicuramente, secondo questa Corte, un atto lesivo dell\'attuale comune sentimento di riserbo e costumatezza. <i>Tant\'è vero che, nella fattispecie in esame, furono proprio gli altri bagnanti a sollecitare l\'intervento della polizia, certamente disturbati dalla visione che ad essi si presentava. </i><br />
(omissis)<br />

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque