La Banca Popolare di Ancona mette a disposizione dell\'aicu l\'intera rete territoriale

08/07/2009 - Banca Popolare di Ancona, confermando un’attiva e continua collaborazione con l’Associazione Italiana Carlo Urbani, mette a disposizione dell’AICU l’intera rete territoriale nelle regioni Marche, Emilia Romagna, Umbria, Abruzzo, Lazio, Molise e Campania.

Entro il 15 Luglio, infatti, gli sportelli della BPA esporranno in modo stabile, con apposito contenitore, pieghevoli dedicati all’Associazione Italiana Carlo Urbani. Il materiale, a disposizione dei clienti, conterrà informazioni su finalità, progetti, programmi e azioni organizzate con raccolte di fondi solidali e donazioni, secondo le finalità dell’Associazione, dall’AICU.


L’importante disponibilità dell’istituto, e la rete territoriale di Banca Popolare di Ancona rappresenta, per capillarità e diffusione, un’opportunità che facilita visibilità, contatti e comunicazione dei progetti dell’Associazione Italiana Carlo Urbani. L’Aicu opera in stretta collaborazione con amici e colleghi di Carlo Urbani, il medico marchigiano che scoprì e bloccò la SARS, in diversi paesi sub tropicali. Sono presidi che permettono all’Aicu di ottimizzare il sostegno alle popolazioni svantaggiate e di utilizzare al meglio le risorse. In questo contesto anche il più piccolo aiuto risulta prezioso e traducibile in intervento attivo e spesso salvavita.


E’ possibile sostenere le azioni dell’Associazione Italiana Carlo Urbani facendo una donazione attraverso i riferimenti pubblicati nel sito, www.aicu.it, riferimenti che, insieme ad utili informazioni sugli interventi AICU, saranno da luglio disponibili in tutti gli sportelli della Banca Popolare di Ancona.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-07-2009 alle 17:37 sul giornale del 08 luglio 2009 - 1944 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, associazione italiana carlo urbani onlus