Ostra: sparge il disserbante nel campo e intossica i residenti

tratttore 1' di lettura 09/07/2009 - Accusano sintomi allergici, con reazioni varie, tutti nello stesso momento. Dal vomito all\'asfissia, dal mal di testa al prurito fino al gonfiore improvviso delle labbra.

Sono rimaste intossicate a causa del diserbante che una macchina agricola stava spargendo in un campo limitrofo le quattro famiglie i cui componenti mercoledì sera hanno accusato malori vari. I primi sintomi per sei o sette residenti nella frazione di Pianello sono iniziati intorno alle 21, subito dopo aver avvertito un forte odore, acre e puzzolente.


Nonostante a quell\'ora tutti fossero all\'interno delle proprie abitazioni, in molti hanno respirato l\'aria contaminata da un diserbante che un agricoltore stava spargendo in una campo limitrofo. Pochi minuti dopo i primi malori. Una donna ha accusato improvvise nausee con vomito e attacchi di asfissia. Proprio mentre scattava la richiesta di aiuto al 118, un\'altra vicina era uscita di casa per capire cosa stesse succedendo. A contatto con l\'aria intasata di diserbante, la donna ha cominciato ad avvertire un formicolio prima e un vistoso gonfiore poi alle labbra. E lo stesso è successo alla figlia.


Un\'altra ragazza è stata colpita da un violento e improvviso mal di testa. Sul posto è arrivata anche un\'auto medica con la guardia medica dell\'ospedale di Senigallia che ha visitato i pazienti diagnosticando a tutti un\'intossicazione dovuta al diserbante che ancora il trattore stava spargendo nel campo. Sul posto sono arrivati anche i Vigili Urbani dell\'Unione dei Comuni di Ripe e Ostra che hanno avvito le ricerche al fine di individuare l\'autore del presunto inquinamento.






Questo è un articolo pubblicato il 09-07-2009 alle 23:59 sul giornale del 10 luglio 2009 - 8246 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, ostra, tratttore


Commento modificato il 10 luglio 2009

Il diserbante non è un fertilizzante. Serve per distruggere tutto ciò che non sia la coltivazione da \"proteggere\". Il diserbante è quel veleno che sviluppa diosssina (leggasi tumori). E\' quel veleno che rende sterile un prato per decenni, trasformandolo in terra polverosa. E\' una bomba ecologica che uccide tutto quanto sfiora, non solo vegetale, e che inquina le falde acquifere. Conosco bene i sintomi: quando viene sparso il diserbante attorno casa, o gli altri prodotti utilizzati nei campi (nelle Marche si spargono mediamente 1,6 quintali per ettaro solo di di fertilizzanti: azotati, potassici, fosfatici), lo capisco dalle labbra gonfie e dal quel po\' di asma che subito mi prende.<br />
<br />
Questa è l\'agricoltura. Terreni resi sterili dalle coltivazioni indutriali <i>intensive e ripetute</i> (barbabietole; sorgo; granturco; girasoli) che non danno tregua alla terra che, dunque, per dare ancora qualcosa, compreso un reddito decente per i contadini, deve essere inondata di veleni. <br />
<br />
Chissà quanto tempo ci metteremo per auto-sterminarci tutti... <br />
<br />
<br />

tranquilla<br />
sono decenni che si usano diserbanti e concimi chimici<br />
anzi, negli ultimi tempi il loro uso è calato notevolmente, e gli stessi sono stati resi meno tossici dalla ricerca scientifica<br />
quindi, per l\'autosterminamento c\'è ancora tempo<br />
<br />
piuttosto, per parecchie coltivazioni OGM non servono né concimi né diserbanti<br />
perché non provare a utilizzare quelle colture, dal momento che già parecchi prodotti che importiamo ne contengono?<br />

Da David Fiacchini:<br />
<br />
Per FreeWilly<br />
Sugli effetti (ecologici e sulla salute umana) dei pesticidi ti invito a leggere qualche documento interessante, tipo:<br />
<br />
http://www.arpa.veneto.it/salute/htm/fattori_rischio_pesticidi.asp<br />
http://archiviostorico.corriere.it/2006/febbraio/05/Pesticidi_fertilita_maschile_rischio_studio_co_9_060205156.shtml<br />
http://non-pesticidi.blogspot.com/<br />
http://www.peacelink.it/latina/a/25766.html<br />
http://www.fedoa.unina.it/2485/<br />
<br />
Per quanto riguarda gli OGM, non credere a chi si fa finanziare dalle multinazionali del biotech (es: associazione/progetto Galileo), diffondendo bufale del tipo \"per le colture OGM non servono nè concimi nè diserbanti\". E\' un falso dimostrato dagli stessi dati che annualmente vengono pubblicati sull\'uso dei pesticidi.<br />
<br />
Eppoi, sai che la stessa multinazizonale che produce piante geneticamente modificate, produce anche il principio attivo del diserbante? L\'effetto del pesticida si esplica sulle piante \"infestanti\" (e/o sugli animali fitopatogeni), mentre la coltura resiste ai trattamenti proprio per la modifica genetica cui è stata sottoposta. Vuoi un esempio? Inizia da Monsanto.<br />
E non è un caso che gli OGM più diffusi fino ad oggi rientrano nel settore no-food (es: cotone, soia per l\'alimentazione degli animali da allevamento, ecc.).<br />
Qualche riferimento non tecnico (fammi sapere se vuoi avere articoli scientifici e bibliografia):<br />
<br />
http://web.tiscali.it/vitaverde/ogmeffettiecontrolli.html<br />
http://www.disinformazione.it/ogm17.htm<br />
http://www.b2b24.ilsole24ore.com/articoli/0,1254,24_ART_100404,00.html?lw=24;6<br />
http://www.vasonline.it/home/archivio/biotech/ogm_biodiversit%C3%A0<br />
http://www.ambientediritto.it/Dossier/OGM%20Greenpeace.htm<br />
http://www.bafu.admin.ch/dokumentation/umwelt/00107/02976/index.html?lang=it<br />
<br />
E\' dunque questa l\'agricoltura che vogliamo?<br />
Pensiamo che mangiare OGM o piccole quantità di pesticidi siano solo un effetto marginale, accidentale, secondario, \"dovuto\" della civiltà del benessere?<br />
<br />
Io, sinceramente, non ci sto. Diamo fiducia, invece, all\'unica forma di agricoltura certificata, quella biologica. E, per evitare speculazioni presenti anche nel bio, preferiamo i prodotti locali, quelli dell\'azienda agricola di cui conosciamo storia e persone.<br />
I Gruppi di Acquisto Solidali si sono accorti da qualche anno di quanto sia importante dare fiducia ai contadini del territorio, perchè sono gli ultimi veri baluardi in difesa della biodiversità e della nostra salute.<br />
E, infine, se possiamo... produciamo noi stessi frutta e verdura, dedicando tempo e energie a piccoli orti domestici. L\'autoproduzione (di cibo, di energia, ecc.), con il conseguente scambio delle eccedenze tra vicini, è la più grande \"rivoluzione culturale\" dei nostri tempi, che ci rende quasi autosufficienti e indifferenti/indipendenti dalle regole del mercato, dal PIL, dalle multinazionali!<br />
<br />
Provare per credere!

Aironenero

Bravo David!

Sono stra-d\'accordo con David. E io aggiungerei pure la nocività dei detersivi domestici (che a me fanno lo stesso effetto \"allergizzante\"), per non dire degli insetticidi...

ma se ora viviamo più a lungo di 60 anni fa non lo dobbiamo alla scienza che ha prodotto anche quei diserbanti e quei concimi che ci hanno permesso di avere più prodotti dalla terra nutrendoci a sufficienza?<br />
<br />
è forse è meglio coltivare la stessa quantità di prodotti sul doppio della superficie terrena come avviene per le colture biologiche, così da ridurre sensibilmente la superficie boschiva sia da noi che nei paesi in via di sviluppo?<br />
<br />
sorvolo sul solito pistolotto antiimperialista e sul complotto demoplutogiudaicomassonico delle multinazionali<br />
<br />
E infine, se ti documenti, qualcosa di simile a quel che proponi è già stato sperimentato in altri campi, in paesi a noi vicini dove si venerava la mummia di vladimir ilic

Filosoficamente ha ragione freewilly.<br />
<br />
I problemi di ieri erano peggio di quelli di oggi.<br />
Meglio gli ogm della fame e meglio i prezzi accessibili dei prodotti alimentari rispetto alla qualità per pochi e per forza. Non credo che la coltivazione biologica possa essere \"di massa\".<br />
L\'alimentazione invece deve esserlo per forza perchè dovemo magnà tutti.<br />
<br />
Io avrei un po\' più di fiducia, non nella scienza in quanto tale ed in quanto astrattamente considerata, ma in quanto espressione delle capacità e del sapere umano.<br />
Io sono un fanatico dell\'Uomo. Siamo in grado di compiere mirabilie. E le stiamo compiendo.<br />

Off-topic

ma voi 2 siete parenti di ottusangolo ??

Off-topic

Probabilmente sì, visto che non riesco a cogliere il tuo ragionamento




logoEV