Monte San Vito: situazione della Ask, vertice in Regione

Fabio Badiali 1' di lettura 18/07/2009 - Si è svolto ieri mattina presso la Regione Marche un incontro per la verifica della situazione della Ask di Monte San Vito (ex Sipe). Ditta, attiva nella componentistica auto, che fino al prossimo febbraio fruisce di un regime di cassa integrazione straordinaria e che ha messo a punto un piano industriale per il rilancio dell’attività.

L’incontro è stato promosso da Fabio Badiali, assessore regionale al Lavoro e Attività produttive. Oltre a Badiali, ai delegati sindacali e al management aziendale, erano presenti all’incontro Maurizio Quercetti, assessore al Lavoro della Provincia di Ancona, Gloria Anna Sordoni e Piero Medi, rispettivamente sindaco e assessore allo Sviluppo economico del Comune di Monte San Vito.


“Abbiamo convenuto – ha detto Badiali – di rivederci alla ripresa dopo le ferie estive per continuare a verificare l’attuazione dei singoli punti del piano industriale predisposto, fino ad ora applicato con correttezza dall’azienda. La componentistica auto, il settore in cui opera la Ask – ex Sipe, risente naturalmente dell’andamento negativo del comparto auto. Comparto tuttavia che, in base ai dati più recenti, sembra essere uscito dal guado. Il mese di giugno è stato infatti molto positivo per il settore auto in Europa, dopo 14 mesi di cali il settore è tornato in crescita, le immatricolazioni nel Vecchio Continente sono aumentate del 2,4% (in Italia + 12,4%) con 1,46 milioni di unità vendute. Un segnale positivo soprattutto per i benefici effetti sui livelli occupazionali che auspichiamo, come nel caso della Ask – ex Sipe”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-07-2009 alle 12:53 sul giornale del 17 luglio 2009 - 1815 letture

In questo articolo si parla di regione marche, politica, monte san vito, fabio badiali





logoEV