Belvedere Ostrense: uccisa da tre coltellate, muore la dottoressa Bassotti

ambulanza 21/07/2009 - Una tragedia consumatasi tra le mura domestica, lunedì sera, a Belvedere Ostrense, dove è morta Stefania Bassotti, cinquantenne, medico molto conosciuto in paese.

Stefania Bassotti è morta per a causa delle ferite riportate da tre profonde coltellate. Per lei purtroppo non c\'è stato nulla da fare. A nulla sono valsi i soccorsi del 118 arrivati nell\'abitazione di via dei Vignali, dove c\'era anche il marito, un carabiniere in servizio ad Ancona.


Sul posto sono intervenuti anche i militari della locale stazione e il medico legale. La notizia della morte della Bassotti, molto conosciuta per la sua attività di medico che esercitava sia in paese che a Morro d\'Alba, ha scosso profondamente la comunità locale dove il medico era molto stimata ed apprezzata.

I Carabinieri stanno ora cercando di ricostruire l\'esatta dinamica dell\'accaduto anche se l\'ipotesi del suicidio sembra confermata. Pare che il medico soffrisse di crisi depressive. Resta sconcerto per la modalità truce e particolarmente violenta con cui il medico avrebbe scelto di togliersi la vita. Proprio su questo aspetto dovrebbero concentrarsi le verifiche degli inquirenti.






Questo è un articolo pubblicato il 21-07-2009 alle 23:46 sul giornale del 21 luglio 2009 - 2164 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, ambulanza


anonimo

peccato era una brava persona ci mancherà

Anonimo

Una persona troppo sensibile per questa vita che spesso può essere molto dura. Ricordiamo l\'umanità della donna e la grande competenza professionale. Nel silenzio ci uniamo al dolore dei suoi cari e di quanti hanno avuto la fortuna di conoscerla e di apprezzarne le doti umane e professionali.

sospetosso

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Hai ragione, in questa terra di Marche è meglio essere bestia che essere umano...<br />
Beati voi che sapete restare immuni ai dolori degli altri, voi vi salvate, voi che avete politici a proteggervi, voi che non ascoltate...<br />
Quanti ancora...<br />
<br />
Prima che qualcuno capisca, al di fuori degli psicloghi pagati dai politici, dai giornalisti pagati dai politici pur di vinere un premio del cavolo...<br />
<br />
Dio mi perdoni per quello che penso e credo!

Anonimo

un dramma annunciato che ancora una volta mostra l\'impotenza di ognuno di noi di fronte a certe malattie.<br />
Ci si chiede \"...ma i familiari possibile che non si siano accorti di quanto stesse male?\"<br />
Certo che lo sapevano; la storia dura da una vita e non è facile capire fino a che punto si è arrivati. Si pensa sempre che sarà come l\'altra volta, che prima o poi passerà..<br />
Ora, spero che finalmente Stefania possa trovare la pace che tanto ha cercato e il mio pensiero va alla sua famiglia, che oltre al dolore non aggiunga il rimorso di non aver fatto abbastanza.<br />
Non avrebbe potuto fare di più, comunque.

G&A

Ciao Stefania<br />
siamo increduli e molto addolorati per quello che ti è accaduto. Ti ringraziamo per la tua gentile disponibilità , professionalità e senso della misura. Una stella si è spenta nel firmamento ma ora brilla altrove e con più luce.<br />
Ti vogliamo bene e preghiamo per te, arrivederci<br />
G&A, Milano

Anonimo

Ciao Stefy..ci mancherai..abbiamo perso una professionista,una splendida persona,ma soprattutto una grande e fidata amica.con affetto. Vany