Chester: tra cappuccini speciali e premi letterari si conclude l\'estate

4' di lettura 24/08/2009 -

CHESTER (REGNO UNITO) — Una barista di prim\'ordine è stata incoronata \"regina del cappuccino\" dal re del caffé inglese Costa.



Se in Italia il caffé è sinonimo di qualità e di tradizione, in Inghilterra ha molto a che fare con la passione e l\'arte. Pochi sanno infatti che esistono dei veri e propri premi che girano intorno al mondo del caffé e della passione per la bevanda nera.

Il particolare, qui si parla di cappuccino, sbarcato da qualche tempo anche nel Regno Unito grazie alle grosse catene come Costa o Sturbucks. La scorsa settimana, la compagnia Costa ha per l\'appunto consegnato il premio \"Costa Coffe Barista of the Year\" a quei dipendenti che si sono distinti per delle particolari abilità e per la loro passione.

Emma Overmire, assistant manager nel bar Costa di Chester, è arrivata alla fase finale del concorso che si terrà alla Leeds Coffee Academy. Emma ha spiegato così il segreto del suo successo: \"I giudici sono stati impressionati dalla maniera con la quale ho interagito con la clientela, dalla velocità con cui ho preso le ordinazioni e soprattutto dalla mia passione per il cappuccino.Sono felice di poter accedere alla prossima fase e di competere con altri talenti del caffé\".

Ma Chester quest\'anno non è solo la contea del cappuccino. Ad ottobre, infatti, le mura romane della cittadina inglese ospiteranno il \"Chester Literature Festival\" al quale, tra i tanti ospiti attesi, prenderanno parte anche la poetessa Carol Ann Duffy e David Peace, autore di \"the Damned United\" e \"Red Riding\", due best seller nel Regno Unito.

L\'edizione del 2009 si svolgerà dal 3 al 18 ottobre e interesserà tutto il centro storico cittadino.

Il portavoce dell\'evento, Edward Brady, è soprattutto orgoglioso del fatto che questo festival interesserà davvero tutte le fasce d\'età e tutte le esigenze: sono infatti previsti incontri, dibattiti, presentazioni e laboratori di scrittura creativa.

\"The Shell Chester Literature festival è ormai diventato una parte integrante del patrimonio artistico e culturale di Chester. L\'edizione di quest\'anno ne avrà un po\' per tutti, a prescindere dall\'età, dagli interessi e dal background culturale. Il nostro festival, infatti, riesce a trasportare il pubblico in un viaggio fatto di scoperte grazie a discussioni, dibattiti e laboratori\".

Aspettando l\'evento culturale più atteso dell\'autunno, l\'Università di Chester ha intanto indetto un concorso letterario che frutterà al vincitore ben 2.000 sterline (circa 2.500 euro).

L\' \"High Sheriff\'s Cheshire Prize for Literature\" è aperto a tutti coloro che hanno in qualche modo una connessione con la città inglese. Per esempio, un ex giocatore della squadra di rugby locale ha deciso di prendere parte al concorso, anche se al momento si trova a chilometri di distanza da Chester. In questo modo, ci sono state opere spedite addirittura dal Canada.

L\'organizzatrice della competizione ha detto: \"Il Chester Prize sta diventando ogni anno sempre più popolare. Il fatto che si iscrivano persone di qualsiasi ceppo sociale e di diverse parti del mondo ne è una chiara dimostrazione. È un premio che attira davvero molte persone\".

Se anche voi avete una qualche connessione con la città, prendete carta e penna e scrivete anche voi la vostra storia. Il termine per presentare le proprie opere scade il primo settembre.

Tutte le citazioni, i dati e le informazioni sono state prese dagli articoli: \"University of Chester\'s High Sheriff\'s Cheshire Prize for Literature contest seeks top writers\" di Mark Dowling, Chester Chronicle, 20/08/2009; \"A crack cappuccino maker has been crowned the queen of coffee in the region by caffeine king Costa\", autore non pervenuto, Chester Chronicle, 20/08/2009; \"Poet Laureate Carol Ann Duffy and The Damned United and Red Riding series author David Peace to appear at Chester Literature Festival\" autore non pervenuto, Chester Chronicle, 20/08/2009






Questo è un articolo pubblicato il 24-08-2009 alle 15:10 sul giornale del 24 agosto 2009 - 2377 letture

In questo articolo si parla di cronaca, chester, isabella agostinelli


Credo che in Italia si legga troppo poco, e che troppo poco ancora si faccia affinché gli italiani leggano - soprattutto i giovani ed i giovanissimi.<br />
<br />
Il presente articolo, perciò, è sicuramente d\'aiuto per comprendere ben altri modi d\'intendere, a livello sociale, il valore e l\'importanza della lettura.




logoEV