Trovati in possesso di attrezzi per lo scasso, due denunce

carabinieri 1' di lettura 27/08/2009 - Denunciati due pugliesi per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso.

I Carabinieri del Radiomobile della Compagnia di Jesi, hanno denunciato due pugliesi di 39 e 35 anni per possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso. I militari nel corso di un servizio perlustrativo hanno notato un\'auto monovolume che si aggirava nei pressi della zona industriale di Jesi, in prossimità di obiettivi sensibili come banche, distributori di carburanti e aziende.


I militari hanno fermato l\'auto ed hanno controllato gli occupanti. I due, originari e residenti a San Severo, avevano precedenti penali e di polizia per reati contro il patrimonio. Uno dei due era appena uscito dal carcere per una rapina in banca. La successiva perquisizione sul mezzo ha permesso di rinvenire vari arnesi atti allo scasso quali cacciaviti, trapani, martelli, cesoie, pinze e tenaglie.


Sul loro conto sono state avviate le procedure per l\'emissione del foglio di via obbligatorio dal Comune di Jesi con il divieto di ritorno per 3 anni.






Questo è un articolo pubblicato il 27-08-2009 alle 18:39 sul giornale del 27 agosto 2009 - 1139 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici, carabinieri