Andreoni (PD): \'Io, Gatto e le Liste Civiche? Assolutamente no\'

3' di lettura 28/08/2009 - In queste giornate di solleone agostano la calura estiva ha giocato brutti scherzi a qualcuno. Leggo stupita sulla stampa che Rifondazione comunista mi accuserebbe di fare da sponda con Stefano Gatto per fare accordi con le liste civiche in vista delle elezioni regionali, ma andiamo con ordine.

In queste giornate di solleone agostano la calura estiva ha giocato brutti scherzi a qualcuno. Leggo stupita sulla stampa che Rifondazione comunista mi accuserebbe di fare da sponda con Stefano Gatto per fare accordi con le liste civiche in vista delle elezioni regionali, ma andiamo con ordine.


In questi giorni del tutto impropriamente è stato accostato il mio nome a quello di Stefano Gatto riguardo a certe dichiarazioni fatte durante la festa democratica a Campocavallo riguardo a \"posti\" e \"candidature\" che invece mi sono completamente estranee: vorrei invece far notare che la festa del PD che si è appena conclusa comprendeva i Comuni di Osimo, Castelfidardo, Loreto, Filottrano, Numana, Sirolo ma non quello di Offagna, il cui segretario locale del PD è stato nominato nel c.d.a. della Geos maver.


In ogni caso ribadisco che non ho nulla a che spartire né con Gatto, né con Moffa né tanto meno con Aroldo Binci. E\' davvero singolare che uno che viene espulso dal partito perché già da tempo aveva fatto accordi sottobanco con l\'avversario venga oggi a pontificare sul Pd di Osimo.


A Brandoni di Rifondazione comunista, che oggi grida allarmato al pericolo delle liste civiche, vorrei ricordare che al ballottaggio dello scorso giugno tra la sottoscritta e Simoncini, il suo partito a livello locale, per bocca dei suoi \"illuminati\" dirigenti locali, ha invitato gli elettori ad andare al mare. E ora con che faccia tosta Rifondazione Comunista pretende di venire a spiegare alla sottoscritta di che pasta sono fatte le liste civiche?


Su ciò che vorranno fare prossimamente le liste civiche a livello e provinciale non ne so nulla e non sono abituata a parlare del chiacchiericcio politico. Quello che invece so bene è che le liste civiche per anni hanno accusato la Regione e la Provincia delle peggiori nefandezze: se ora hanno cambiato totalmente idea e opinione (cosa di cui fortemente dubito) si pone il problema della loro coerenza politica, non certo della nostra! Ma come si può pretendere coerenza politica da chi è abituato a passarsi tutti i partiti, da quello di Di Pietro a Forza Italia, pur di vedersi garantita una poltrona da qualche parte?


Ai tanti osimani che alle scorse elezioni amministrative mi hanno espresso il loro consenso per avere una vera alternativa a questa amministrazione comunale, vorrei dire di stare certi che anche dai banchi dell\'opposizione continuerà da parte mia e del PD di Osimo tutto un grande impegno a livello politico e amministrativo per riportare in città il buongoverno e la serietà dell\'amministrazione in alternativa al governo delle liste civiche.

Paola Andreoni


da Paola Andreoni
Presidente Consiglio Comunale Osimo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-08-2009 alle 14:28 sul giornale del 28 agosto 2009 - 2673 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, partito democratico, paola andreoni, stefano gatto, liste civiche, offagna, salvatore moffa





logoEV