La Fondazione Pergolesi Spontini alla Mostra del Cinema di Venezia

2' di lettura 08/09/2009 - La Fondazione Pergolesi Spontini e il Teatro Pergolesi alla 66^ Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia grazie al film “Il Compleanno” di Marco Filberti, martedì 8 settembre, in programma nella sezione “Controcampo italiano” alle ore 11 alla Sala Grande del Palazzo del Cinema, e di seguito sarà alle ore 15 presentato in conferenza stampa.

Alla proiezione e alla conferenza stampa parteciperà anche William Graziosi, amministratore delegato della Fondazione Pergolesi Spontini, ospite d’onore della Produzione Zen Zero: grazie alla collaborazione instaurata tra l’ente jesino e la produzione, infatti, lo scorso anno fu girata al Teatro Pergolesi di Jesi la scena d’apertura del film, con scenografie interamente costruite dai laboratori della Fondazione. Ricorda William Graziosi: “La Fondazione Pergolesi Spontini ha prestato con entusiasmo la sua collaborazione alla Produzione Zen Zero: una collaborazione che si è esplicitata non solo nell’ospitare il set presso Teatro Pergolesi di Jesi, ma anche nella realizzazione delle scenografie ispirate a quelle create dal Maestro Ezio Frigerio per il Tristano ed Isotta allestito nella stagione 2004-2005 al Teatro San Carlo di Napoli. Per la realizzazione delle scene, la Fondazione si è avvalsa di proprio personale e di professionisti artigiani delle Marche. La collaborazione si è poi estesa alla pubblicazione del libro di Filiberti, “Il melò ritrovato”, che abbiamo apprezzato e sostenuto”.



Opera seconda di Marco Filiberti, Il compleanno è un melò contemporaneo interpretato, tra gli altri, da Alessandro Gassman, Michela Cescon, Maria de Medeiros, Massimo Poggio, Piera degli Esposti e Christo Jivkov e prodotto da Agnès Trincal e Caroline Locardi per Zen Zero Films. Nella scena d’apertura de Il Compleanno, i protagonisti assistono ad una rappresentazione del Tristano e Isotta di Wagner. Tra le onde del mare rese dallo sfondo luccicante e gelido del primo atto (una stupenda rappresentazione scenografica su cui campeggia severa la poppa di una nave vichinga, mossa dalle onde) parte dunque la vicenda del film, che racconta di un appuntamento con il destino.



Grazie a questa scena, dunque, il film Il Compleanno contribuisce a valorizzare e promuovere l’immagine di una terra affascinante e anch’essa un po’ segreta, ricca di tesori d’arte e di cultura, e di una città, Jesi, per la quale il proprio teatro è cuore pulsante e motore di attivazione sociale e culturale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-09-2009 alle 17:18 sul giornale del 08 settembre 2009 - 1586 letture

In questo articolo si parla di teatro, attualità, jesi, fondazione pergolesi spontini, wiliam graziosi





logoEV