Rifiuti: si auto-denuncia perchè impossibile conferire i rifiuti organici

rifiuti 11/09/2009 - Il sig. Marcello Liverani, cittadino senigalliese, ha inviato una lettera aperta al sindaco Luana Angeloni e al presidente del Cir33 Simone Cecchettini in cui denuncia l\'impossibilità di conferire i rifiuti organici perchè dal 3 settembre non sarebbero più disponibili i sacchetti per i rifiuti organici.

Egregi Signori,
- Casualmente ho da più di trent’anni una casa a Senigallia in P.zza della Vittoria;
- Casualmente vengo a Senigallia durante l’anno per periodi che, sommati tra loro, arrivano a quattro o cinque mesi;
- Casualmente pago l’ICI il DOPPIO esatto di quanto la pagava un residente;
- Casualmente pago per “INTERO” la tariffa della raccolta dei rifiuti: ovviamente non viene considerato che vengo a Senigallia per 1/3 dell’anno;

Casualmente andrebbe quasi tutto bene tranne quello che sono venuto a sapere, mio malgrado, nell’andare a ritirare la mia dotazione di sacchetti bianchi per la raccolta differenziata dell’organico. Ho scoperto, con stupore è limitativo, che il non residente ha diritto solamente ad un solo ritiro dei sacchetti dell’organico all’anno. Complimenti!!! Chi è l’IDIOTA di turno???
Non essendo una persona sprovveduta, sono da trent’anni un dipendente della Camera dei Deputati, ho chiamato il numero telefonico dell’ufficio informazione del Consorzio CIR33 (Incredibile, nell’orario prescritto per telefonare per un’ora c’è stata la segreteria telefonica!!!) per chiedere spiegazioni. Mi è stato appunto detto che i non residenti possono ritirare la dotazione dei sacchetti per l’organico una sola volta l’anno!!! Ho fatto presente che l’anno scorso mi erano stati dati ogni volta che andavo a chiederli (3 volte), stupenda la risposta dell’operatrice del Consorzio CIR33: “Non lo dica perché lei è stato molto fortunato”!!! Hai capito, sono stato fortunato!!! Ma sono stato fortunato io o il Comune di Senigallia visto che ho potuto fare perfettamente la raccolta differenziata dell’organico per tutti i miei quattro mesi di permanenza?

Sempre l’operatrice da me interpellata mi ha spiegato che il “protocollo d’intesa” sulla raccolta differenziata è stato controfirmato anche dal Comune di Senigallia. Complimenti!!! Gli IDIOTI sono due allora! Chi l’ha scritto e chi l’ha contro firmato avvallandolo!!! E’ per caso possibile conoscere i nomi e i cognomi dei firmatari??? Mi è veramente difficile capire come non si sia potuto prevedere che qualche “turista” possa soggiornare un pochino più lungamente di un normale vacanziere estivo (fermo restando che vorrei tanto sapere dove butta l’organico un turista quando finisci i sacchetti bianchi)! Nel mio caso poi, più che di un “turista” si tratterebbe di una persona che ha il piacere di vivere dei periodi a Senigallia…..e non sono mica l’unico! Però la tariffa della raccolta dei rifiuti mi viene fatta pagare per intero! Guarda caso non ci sono agevolazioni per chi possiede una casa e frequenta Senigallia solamente per alcuni periodi durante l’anno! E dopo che mi viene fatta pagare per intero neanche mi date la dotazione di un residente???

“Ma mi faccia il piacere….!!!” Diceva il grande Totò…!!! Attenzione però, i sacchetti per la raccolta della plastica e metalli, non sono soggetti alla stessa regola, ossia si possono ritirare più volte durante l’anno!!! Hai capito? I sacchetti per la plastica si e quelli per l’organico no! Ora si che sono fortunato! Cortesemente, fatemi conoscere chi ha “partorito” queste regole demenziali! Questa è l’Italia, queste sono le amministrazioni, di sinistra ovviamente, e questa è la dimostrazione di come vengono “controllati” gli appalti…..stendo un velo pietoso su quanto è accaduto nei mesi di luglio e agosto sul lungomare, tutto, di Senigallia, dico solamente che bisognerebbe vergognarsi, e dimettersi, per come è stata gestita la rimozione dei rifiuti! E sul Corriere Adriatico ho avuto modo di leggere un’intervista al Presidente del Consorzio CIR33 con delle risposte veramente esilaranti…..devo dire che quella mattina in spiaggia è stato l’argomento del giorno!

Ritornando a quanto sopra, il sottoscritto Marcello Liverani, comunica al Sig. Sindaco di Senigallia e al Presidente del Consorzio CIR33, menzionati nell’intestazione, che dal 3 settembre non effettua più la raccolta differenziata dell’organico avendo finito i sacchetti dell’organico, quindi tutti gli avanzi alimentari e le potature del giardino andranno a confluire nel bidone grigio: “Rifiuti non differenziabili”. Una cosa è certa: non vado a comprare, a mie spese, i sacchetti dell’organico, come consigliatomi dalla gentilissima operatrice del Consorzio Cir33, visto che già penso di essere in debito verso l’amministrazione comunale di Senigallia pagando l’intero importo della raccolta dei rifiuti e, a questo punto, avendone un ritorno non consono….mea culpa, non sono un residente!!!

Ad Maiora e distinti saluti.!





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-09-2009 alle 13:42 sul giornale del 11 settembre 2009 - 5842 letture

In questo articolo si parla di attualità, rifiuti, Marcello Liverani


Commento modificato il 10 settembre 2009

scusa perchè non vai a comprarli al supermercato, ce ne sono un fracco di sacchi fatti apposta per l\'organico in mater-bi o simili, paghi molto meno della multa che ti faranno (e non è casuale)<br />
<br />
però è bello e nobile il gesto di chi si \"auto-denuncia\" per rilevare disservizi, disorganizzazione, ingiustizie, meglio chi fa ste uscite che la minoranza (o maggioranza?) degli gnorri silenziosi<br />
<br />
PS l\'anno scorso hai preso isacchi 3 volte per c*** più st\'anno 1, cioè 4: ma quanto organico produci?!

Commento modificato il 10 settembre 2009

Non capisco di cosa ci sia da stupirsi.<br />
E\' normale che chi non vive tutto l\'anno abbia diritto ad un numero minore di sacchetti offerti gratis rispetto a chi vive a Senigallia tutto l\'anno.<br />
Anzi, forse la dotazione per chi ci vive è ugualmente scarsa.<br />
Ma tant\'è, dato che si parla di persone civili che vogliono vivere in maniera civile, come lo stesso signore del comunicato, finita la mia scorta di casa sono andato in un qualsiasi centro commerciale e ne ho trovati di quelli giusti, li ho pagati e sono a posto.<br />
Casomai vorrei vedere un abbassamento della TARSU, ma questo è un altro discorso che conosco poco.

è dall\'inizio che è un papocchio questa raccolta differenziata obbligatoria.organizzata maldestramente,e dannosamente per i cittadini.sotto casa mia,con tutta la solidarietà per i napoletani,quest\'estate sembrava sempre di stare a napoli.gente cheveniva atrovarmi da Milano era sbigottita.i servizi non si creano per recare disagi.io da diversi anni faccio la raccolta differenziata.c\'erano tanto bene quei \"campanacci\",che,essendo di metallo,non si ungevano e creavano condiczioni igieniche più decorose.non so.la raccolta differenziata obbligatoria e giusta e sta prendendo piega in tutte le città italiana.è progresso civile.la comincio vedere apllicare da tutte le parti.ultimamente mi sono accorto che a Pesaro pure la fanno.d\'altronde,se non fosse così,il consorzio cir 33 ,o come si chiama,non lavorerebbe.bisognerebbe vedere se ci sono gli stessi problemi che ha senigallia pure nelle altre città.senigallia è stata all\'avanguardia nel proporre la raccolta differenziata.io propongo un tavolo di concertazione,collaborazione,con gli altri comuni marchigiani che applicano la porta a porta o che sono in via di applicarla.è tanto farraginosa comunque.per non raccogliere chi lascia i rifiuti organici in buste non biodegradabili,si crea una situazione di degrado,si crea munnezza,per chi abita a senigallia e per chi ci viene da turista.

giulia

Commento sconsigliato, leggilo comunque

La dotazione di sacchetti gratis mi sembra che sia di 200 all\'anno, penso più che sufficienti per una famiglia e addirittura esagerati per nuclei monofamiliari (vedi anziani che vivono soli ecc..).<br />
L\'operazione è semplice: 200 per un anno fa 50 sacchetti a disposizione per circa tre mesi, quindi la dotazione giusta che le spetta per il tempo che Lei soggiorna a Senigallia.<br />
E poi il non residente è anche quello che ha la casa ma ci viene solo 15 giorni all\'anno, e che, gli dobbiamo dare 200 sacchi per 15 giorni?<br />
Ma su non scherziamo! Con una minima spesa, come faccio io e quasi tutti, (senza polemiche pretestuose!!), se li va a comperare al supermercato! Anzi le dò una idea, vada a fare la spesa alla COOP, ha abolito i sacchi di plastica e (anche se costano qualcosina in più, 15 centesimi l\'uno), consegna per la spesa sacchi che possono essere usati per il conferimento dell\'organico.<br />
Il fatto poi che il CIR 33 non le abbia risposto subito è comune a 100.000 altri uffici in cui ci sia una segreteria telefonica, gliene potrei elencare...<br />
O forse perchè lei lavora alla Camera dei deputati è abituato ad avere tutto e subito, e magari anche gratis.....<br />
<br />

Velocipede

Commento sconsigliato, leggilo comunque

cri

Commento sconsigliato, leggilo comunque

\"Questa è l’Italia, queste sono le amministrazioni, di sinistra ovviamente....\"<br />
<br />
Fino a questa frase, la lettera mi piaceva. Poi, dopo, ho capito che era solamente rancore e odio verso chi non la pensa come il redattore della lettera. Peccato.

Daniele, i sacchetti non sono offerti gratis! Ma che cakkio dici? Se paghi la tassa sui rifiuti quei sacchetti li paghi; però delle due l\'una: o quel signore paga una tassa ridotta ed ha un numero di sacchetti ridotto, oppure paga l\'intera tassa (come io penso sia giusto) ed ha l\'eguale numero di sacchetti che spettano agli altri cittadini; la risposta dell\'operatrice è stata veramente assurda: c\'è un servizio che viene pagato e i sacchetti vanno forniti, punto.<br />
Ma stia tranquillo signor Liverani: le teste non saltano mai e non salteranno mai fino a quando si organizzeranno servizi prima per scopi politici e poi, se capita, anche per gestire un servizio...

Si, sono d\'accordo.<br />
Comunque è oggettivamente scorretto che il signore paghi uguale agli altri ma abbia diritto a meno.<br />
Questo anche con un\'Amministrazione di destra.<br />
Io, comunque, i sacchetti li compro, sperando (o illudendomi) che ce ne siano di più per chi veramente non potrebbe permetterseli.<br />
Però abbassatela \'sta TARSU!!

Gratis in relazione a quanto paghi già. Tutti gli altri, che si comprano fuori, sono tutti completamente a carico.