Gambini Rossano: il dibattito sulla green economy a \'PD in Festa\' una caduta di stile

marco gambini rossano 2' di lettura 12/09/2009 - \"Il Comitato per la Tutela della Salute e dell’Ambiente della Vallesina, deve prendere atto, con estremo dispiacere, del rifiuto al dialogo manifestato, fino ad oggi, dal partito di maggioranza relativa e purtroppo confermato nel recente incontro svoltosi lo scorso 5 settembre a “PD in Festa”\".

Come temuto, l’invito alla Sig. Poli (titolare del Centro Riciclo Vedelago) è stato “svalorizzato” da una discussione che invece di trattare di Green Economy e relative opportunità occupazionali economiche e sociali, si è trasformata in un inspiegabile attacco all\'operato dei Comitati e dei Movimenti spontanei di Cittadini. E\' risultato infatti assai sgradevole, quanto fuori luogo, l’intervento dell’Ing. Fabio Polonara il quale, forse quasi certo che il dibattito annunciato non si sarebbe tenuto (dati i tempi “illimitati” degli interventi), si è lanciato “a testa bassa” contro l’operato dei comitati a livello regionale. Purtroppo per lui e per il PD padrone di casa, tale attacco si è rivelato un boomerang clamoroso, contribuendo soltanto a delineare una triste mappa del malgoverno regionale coincidente con gli impianti e gli scempi ambientali ad oggi fortunatamente fermati dai comitati spontanei dei cittadini.



Ci permettiamo umilmente di suggerire all\'Ingegnere maggiore accortezza nei suoi interventi, onde evitare sbadati “contraccolpi” proprio al Partito che, due anni fa, ci risulta lo abbia “ospitato” come candidato alle primarie (Vedere qui). Tale candidatura appare “ingombrante” se si tiene conto del ruolo dell’Ing. Polonara nella Commissione tecnica sulla riconversione Sadam del Comune di Jesi, di cui avrebbe dovuto essere membro in virtù di una presunta terzietà. Il dibattito è sostanzialmente venuto a mancare già al primo intervento dal pubblico, cioè quello del coordinatore regionale dei Comitati, Adriano Mei il quale, presa la parola, ha risposto alle accuse dell\'Ingegnere, rinfacciando apertamente alcune sue posizioni assunte in passato.



A quel punto è stata chiusa la possibilità di ulteriori interventi, motivando il fatto con scaduti limiti di tempo. Evidente era il malumore dei membri dei Comitati presenti e di molti cittadini e tesserati che erano accorsi aspettandosi un DIBATTITO, un CONFRONTO ed una vera PARTECIPAZIONE. Infine, molto poco “democratica” è sembrata la mossa del Segretario Provinciale del PD Emanuele Lodolini che, a dibattito concluso, ha asserito davanti ai presenti (che gli rinfacciavano proprio questo fatto) che il dibattito era diventato un convegno (!!). Nonostante questo atteggiamento di apparente chiusura di una parte del PD, il Comitato Tutela Salute e Ambiente Vallesina resta intenzionato a sviluppare un dialogo con iscritti ed eletti del partito di maggioranza relativa, augurandosi che venga accolta al più presto la mano tesa dei Comitati e dei Cittadini per un confronto franco e aperto sulla Carta delle Istanze e sui principali problemi della nostra comunità.



...

...






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-09-2009 alle 17:23 sul giornale del 12 settembre 2009 - 1687 letture

In questo articolo si parla di ambiente, attualità, Vallesina, Comitato Tutela della salute e dell\'ambiente della Vallesina, marco gambini rossano





logoEV