Rossi, Berardinelli e Diambra: appoggiamo la candidatura a sindaco di Gazzetti

primo gazzetti 1' di lettura 19/09/2009 - \"Appoggiamo la candidatura a Sindaco di Primo Gazzetti in quanto riteniamo che sia stato l’ultimo Sindaco di Senigallia che è riuscito a dialogare in maniera concreta con i cittadini\".

L’esperienza maturata sia come Sindaco che come Dirigente del Comune di Ancona danno a Gazzetti l’autorevolezza necessaria per guidare una coalizione che intende vincere le prossime elezioni per un rilancio significativo della città. Con Primo Gazzetti , con il Partito dei Repubblicani Italiani e con gli amici dell’UDC, con i quali da diversi mesi abbiamo intrapreso una proficua collaborazione, ci siamo sin da subito trovati in perfetta sintonia ed abbiamo iniziato a lavorare su una “idea progetto” che tenesse in considerazione le esigenze dei cittadini e del territorio.



Il nostro progetto vuole essere fortemente innovativo e considera la città nella sua interezza, non frammentata in compartimenti stagni, bensì un tutt’uno a livello urbanistico- socio-economico - culturale, che si può realizzare solo attraverso un dialogo costante con la gente, perché noi siamo la “gente di Senigallia”.



Pur essendo iscritti al Pdl, non appoggiamo la candidatura a Sindaco di Fabrizio Marcantoni perché riteniamo sia stata affrettata ed imposta, negando ogni forma di confronto, “sale della democrazia” e dialogo con gli iscritti; questo evidenzia l’enorme fragilità politica interna al PDL di Senigallia.


Niccolò Rossi

Donatella Berardinelli

Alberto Diambra


da Niccolò Rossi e Donatella Berardinelli




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-09-2009 alle 16:37 sul giornale del 21 settembre 2009 - 4056 letture

In questo articolo si parla di niccolò rossi, politica, primo gazzetti, donatella berardinelli, Popolo delle Libertà


Lo evidenzia anche il fatto che il vostro livello politico è ulteriormente più basso di quello proposto da Marcantoni. <br />
Ho già lo slogan per le elezioni:<br />
\"Gazzetti: il nuovo che avanza\"

Perchè abbiamo fatto uno step forward fondamentale:<br />
<br />
chissenefrega se il partito appoggia o no il candidato. L\'importante è che lo appoggi l\'elettore.<br />

E basta co\' \'sto slogan ultra qualunquista del nuovo e del vecchio.cosa signififichi a livello conc reto,propio non capisco.non capisco perché,se uno è stato sindaco 20 anni fa,non possa essere credibile adesso,soltanto perché lo è stato 20 anni fa.criticate la sua opera ammministrativa,se volete dire qualcosa..così non dite nullla.è una noia.

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Commento sconsigliato, leggilo comunque

evvai con il riclico.<br />
Prima o poi ritornano.

Non c\'è Pdl in questo comunicato, mi sa..

Off-topic

Il mio post delle 20:39:01 volevo inserirlo dopo quello di Mariangela ma...è finito quaggiù.

Off-topic

per la redazione..perché ho postato due commenti l\'altro ieri,riguardo a questo comunicato,e ancora non appare nulla,né normalmente,Né \"off-Topic\",né \"sconsigliato\".

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Io non conosco bene i problemi interni del pdl. E\' questo l\'esito della fronda interna o è una iniziativa dell\'ultim\'ora? Dunque Gazzetti prenderà voti al PDL area ex FI o almeno queste sono le sue intenzioni?<br />
Mi pare di vedere che siamo nella fase in cui si guardano i posti a sedere in Consiglio e si dice: allora, io mi metto qui, tu ti metti lì, Tizio va a casa, Caio adesso va da solo ma poi viene con noi...poi ci si gira verso il popolo sovrano e si proclama: siamo tutti dalla vostra parte!<br />
Qualcuno lo chiama step forward.

E\' (anche) questo il punto, Renato. E non c\'è niente di male, per carità: i politici di mestiere hanno come obiettivo i \"posti\", che si ottengono coi voti e le alleanze, non coi bei progetti per il futuro. Niente di male, ripeto. Però è necessario capire a quale livello è \"stato fatto l\'accordo\", come si suol dire in politica. Spesso il livello è troppo basso e, per mia esperienza, tanto più i politici sono di vecchio pelo o della politica hanno fatto la loro protettrice, tanto più l\'accordo è al ribasso. Con buona pace delle esigenze collettive.

\'Sta cosa comincia quasi a divertirmi ma due amici + il Partito dei Repubblicani Italiani + gli amici dell\'Udc non è uguale a Pdl. Poi ognuno è libero di leggere ciò che vuole.<br />
E dal 1° congresso Pdl (27 28 29 marzo 2009) non si sono fatte campagne di tesseramento, almeno credo.

Ovviamente. Ma i tre sottoscrittori della candidatura Gazzetti (Rossi, Belardinelli e Diambra), mi pare che lo siano... O no?

Sarebbe più corretto lasciare agli interessati questa precisazione dovuta a chi legge. Ma provo a sintetizzare: il signor Diambra ha partecipato al Coordinamento Pdl Senigallia come referente del Partito dei Repubblicani Italiani nella quota prevista per i partiti minori e compresa in quel 70% che, all\'atto costitutivo, spettava all\'ex Fi. Sempre però rivendicando orgoglioso la sua provenienza ed il fatto che il suo partito vi fosse confluito senza abbandonare nome e simbolo (un punto a favore per lui). Per gli altri sottoscrittori esiste tutta una letteratura, rintracciabile anche nell\'archivio di viveresenigallia.it, che ne indica l\'esatta collocazione politica. Ma lasciando ulteriori precisazioni agli interessati ripeto come sia difficile per tutti dichiararsi \"iscritti al Pdl\" quando, dal congresso fondativo ad oggi, non è mai stata rilasciata alcuna tessera. C\'è stata una camnpagna di preadesione in vista di quel congresso ma nulla più. Poi se qualcuno fosse in possesso di altre notizie ne approfitterò per aggiornarmi.

Giovanni Geri

Commento sconsigliato, leggilo comunque

non ho visto ancora alcun excursus da parte di nessuno che riguardasse meriti e demeriti della passata amministrazione Gazzetti.Mi piacerebbe che qualcuno esprimesse un giudizio sulla passata amministrazione Gazzetti,anziché dire è vecchio,è nuovo,ci sono manovre politiche dietro...vale il principio ispiratore,dopo i referendum proposti da Segni nel \'93,che i cittadini scelgono il sindaco,non chi lo appoggia.non necessariamente corrispondono le due scelte.ciò è previsto dalla legge.ciò è previsto dal voto disgiunto.A Senigallia abbiamo avuto la possibilità di disgiungere la preferenza a sindaco e quella d un consigliere appartenente ad una lista che non appoggia quel sindaco già 4 volte,\'94 ,\'99,2000,2005.lasciate scegliere a chi ha la tessera elettorale del comune di Senigallia,che persona preferisc come sindaco.e che persona preferisce in consiglio comunale.




logoEV