Nuoto: ultime performance in mare per l\'Adriakos

adriakos 1' di lettura 23/09/2009 - Nonostante le condizioni del mare non ideali i soliti fissati del nuoto di fondo senigalliesi si sono tuffati dal molo di ponente per nuotare fin quasi al Cesano.

E’ stata una seduta di allenamento in vista della spedizione del 27 settembre in Toscana e precisamente a Castiglione della Pescaia dove si concluderà il Campionato Italiano di fondo e mezzofondo in mare della FIN. I ragazzi dell’Adriakos Nuoto Master Senigallia hanno portato il proprio sodalizio a occupare le prime posizioni in classifica assoluta dove il novero delle Società partecipanti ammonta a circa 300.


Un sentito ringraziamento da parte di tutto lo staff tecnico e dirigenziale va alla squadra che ormai è conosciuta in tutta la città e “temuta” sportivamente da tutti gli amici dei Clubs Nazionali.



Nella foto da sinistra: Giorgio Micciarelli, Sergio Macrina,Vittorio De Salsi, il mitico Thomas, Massimo Casci Ceccacci, Andrea Trivellato e il “gigante buonissimo” Alessandro Montecchiani. Si aggregheranno: Fiorenzo Federiconi, Filippo Lignola, Fabrizio Fano, Roberto Pizzi, Gianluca Tenenti e Pier Paolo De Salsi i quali parteciperanno alle traversate sui Km 5 e 2,5 e dopo la cerimonia di premiazione e una gran “mangiata” tutti in marcia per il rientro a Senigallia.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-09-2009 alle 17:58 sul giornale del 23 settembre 2009 - 2630 letture

In questo articolo si parla di adriakos, nuoto, sport, senigallia, Adriakos Nuoto Master Senigallia


\"I soliti fissati\"... espressione ironica ma egualmente poco felice, per definire chi pratica una disciplina natatoria agonistica - prevista a livello federale sia per i Master che per gli Assoluti - che ha dato ai Mondiali di Nuoto 2009 così grandi soddisfazioni all\'Italia. <br />
L\'espressione non fa onore allo Sport e al sacrificio di chi lo pratica con amore (e non certo con \"fissazione\").<br />
<br />
Scusate l\'appunto, ma ritengo che su una testata giornalistica certe parole siano da evitarsi.