Primarie del centrosinistra, prime scintille di...coalizione

elezioni 2' di lettura 05/10/2009 - Il centrosinistra alle prese con l\'accordo di programma per dare il via alle primarie. Una sorta di prova generale in vista delle amministrative del 2010. Pd, Verdi, Comunisti Italiani, Sinistra e Libertà e Repubblicani Europei hanno scelto di rimettere al voto dei cittadini la scelta del candidato a sindaco da schierare contro Fabrizio Marcantoni, candidato del Coordinamento Civico e Pdl, Roberto Mancini, per Rifondazione Comunista, e Primo Gazzetti, per l\'Udc e Partito Repubblicano.

Prima di ufficializzare i candidati alle primarie, cui non prende parte l\'IdV che comunque sostiene la coalizione di centrosinistra, Verdi e Sinistra e Libertà chiedono di chiudere l\'accordo programmatico di coalizione. Ma già tra Pd, che ha lanciato la corsa alle primarie dell\'assessore Maurizio Mangialardi, e Verdi e Sinistra e Libertà scattano le prime scintille.


Prima di presentare il nostro candidato alle primarie vogliamo chiudere il programma di coalizione-afferma il segretario dei Verdi Roberto Primavera- Francesca Paci (presidente dell\'ex Irab ndr) ha dato la sua disponibilità ma giustamente vuole riconoscersi nel programma elettorale della coalizione. Mangialardi si è già lanciato, ma Francesca vuole giustamente avere in mano il progetto politico”.


Il Pd non ha gradito le “anticipazioni” dei giorni scorsi quando gli alleati avevano presentato i propri punti forti da far confluire nel programma della coalizione. “Verdi e Sinistra e Libertà avrebbero potuto aspettare qualche giorno dato che entro la settimana sottoscriveremo l\'accordo elettorale -critica il segretario del Pd Fabrizio Volpini- siamo in dirittura d\'arrivo, gli obiettivi sono gli stessi, seppure con giuste sfumature diverse”. Punti forti del programma che sarà presentato alle primarie di coalizione l\'urbanistica e il sociale. Unanime la necessità di rimettere mano al prg non operando più con varianti urbanistiche ma con una nuova pianificazione del territorio. “Non vedo nulla di male ad avere espresso le nostre idee -replica a Volpini Primavera- parliamo di primarie ci coalizione dove ogni partito porta il proprio contributo. Noi abbiamo detto la nostra e nei prossimi giorni arriveremo alla stesura definitiva del programma che sarà arricchita dal contributo dei candidati”.


Niente primarie ma partecipazione fattiva al programma di coalizione, che sarà la base anche per quello elettorale del 2010, per l\'IdV. “Abbiamo chiesto un\'attenzione particolare al sociale in questo momento di crisi -spiega la segretaria Laura Lavatori- anche sull\'urbanistica abbiamo insistito affinchè il privato lasciasse spazio al sociale e a interventi per l\'edilizia residenziale pubblica”.






Questo è un articolo pubblicato il 05-10-2009 alle 23:59 sul giornale del 06 ottobre 2009 - 4185 letture

In questo articolo si parla di giulia mancinelli, elezioni, politica, primarie


Questa storia che l\'IDV non \"prende parte\" fa sorridere... Come sarebbe che non \"prende parte\"? E\' un distinguo di lana caprina che la fa assomigliare un po\' troppo alla Balena Bianca (la vecchia DC delle \"convergenze parallele\"). Se partecipa alle primarie, prende parte eccome! Forse perché non presenta un camdidato sindaco? Ma mica è obbligatorio. Bah, i contorsionismi di un partito in cui pure ho creduto si fanno sempre più incomprensibili.

Purtroppo le sfumature politiche senigalliesi (vedi Lega), sono sempre diverse dal trend nazionale. Sarà l\'aria, sarà che qua di politici seri ne abbiamo veramente pochi, sarà quel che sarà, ma a me pare che la situazione futura, chiunque vinca, si presenta oltremodo incerta...

Commento modificato il 06 ottobre 2009

Infatti avevo espresso la speranza che l\'arrivo di Di pietro a Senigallia sciogliesse il nodo dell\'IDV locale, a me sembrava che fosse venuto fuori che per le regionali sono con Spacca senza se e senza ma. A senigallia non si capisce, hanno un programma da concordare? Mi sembra di no. Aspettano che ci sia per poi farlo cambiare se mancano i punti chiave per loro? Non partecipano che vuol dire: che non votano nessun candidato o che ci faranno sapere se il candidato che vincerà sarà di loro gradimento o no?<br />
Forse un pochino di chiarezza sarebbe utile per tutti.<br />
Per il resto non capisco l\'articolo, o sono state saltati dei pezzi o boh?<br />
Non ho capito cosa si doveva aspettare? O a cosa si riferisce Volpini, forse perchè appunto ci sono dei refusi.<br />
Mi sembra che Primavera abbia detto una cosa logica: è inutile parlare di candidati prima di presentare il programma della coalizione.<br />
Se no gli appoggi al candidato senza programma rischiano di essere solo attestazioni di simpatia.<br />
Ma dobbiamo scegliere un Sindaco e non il più simpatico, Se poi il sindaco più bravo è anche più simpatico , è meglio.<br />

Caro Mauri, ma ho capito male o Lei fa parte dei verdi? se ne fa parte forse è poco aggiornato, si faccia spiegare meglio le cose.<br />
...a meno che le critiche che puntualmente fa servono per la campagna elettorale permanente di cui so ancora poco e allora fa bene a tirare l\'acqua al suo carretto.<br />
lei dice: \"primavera ha ragione a dire che non ha senso parlare di candidati senza un programma condiviso\". ma se invece noi ci impuntiamo che non partecipiamo a nulla finchè non c\'è un programma condiviso invece non va bene.<br />
se la cosa fosse stata al contrario, ovvero prima programma e poi patto di coalizione e primarie su un programmma concordato e condiviso molto probabilmente avrei partecipato, ma perchè devo aderire forzatamente e in modo a mio avviso prematuro? perchè mi viene chiesto dall\'alto? Grazie, ma non mi basta. <br />
Se ipoteticamente avessi deciso questa estate di partecipare, ma ora ci trovassimo in una situazione tale che non c\'è un programma condiviso, dovrei partecipare comunque o no??Dal sup punto di vista direi si, ma me lo spieghi lei perchè l\'arrivo di di pietro non mi ha tolto la facoltà di sentirmi svincolata finchè non avrò qualcosa di scritto che condivido e che sottoscriverò.<br />
Noi abbiamo il nostro programma e probabilmente lei lo sa bene, ma proprio perchè lo stiamo confrontando tutte le sere col pd, coi verdi, con sinistra e libertà e i repubblicani trovavo corretto non che non ci faceste un comunicato stampa anche perchè le idee che vengono riportate sono idee condivise di cui voi vi siete appropriati. Le critiche ad esempio di Mariangela io le accetto, non condivido, ma mi rendo conto che da fuori possa dare un\'immagine distorta, ma da fuori. Siccome per non partecipare alle primarie ho dovuto lottare molto e abbiamo raggiunto l\'accordo che non mi si rompesse più le scatole trovo opportuno che Lei non usi questa scelta (a mio avviso sensata e giusta)solo per i suoi fini elettorali.<br />
Se al contrario sbaglio e lei non fa parte della politica senigalliese mi scuso e spero di averle fornito le dovute spiegazioni

Ma il centro sinistra cittadino ancor prima di unirsi già litiga così tanto?<br />
Cosa è, una riesumazione del governo Prodi?<br />
Verdi che ieri litigavano con i repubblicani ed oggi litigano con l\'Idv.<br />
Se avete tutti questi contrasti, come mai vi alleate \"a priori\", visto che ancora non avete nè un candidato nè un programma condiviso?<br />
Sete di poltrone?<br />

Commento modificato il 06 ottobre 2009

<i>\"se la cosa fosse stata al contrario, ovvero prima programma e poi patto di coalizione e primarie su un programmma concordato e condiviso molto probabilmente avrei partecipato, ma perchè devo aderire forzatamente e in modo a mio avviso prematuro? perchè mi viene chiesto dall\'alto? Grazie, ma non mi basta.\"</i><br />
<br />
Questa dichiarazione mi pare <b>ottima</b>!

Commento modificato il 06 ottobre 2009

Io non ho fini elettorali particolari se non all\'interno del centrosinistra, ma deve riconoscere che un pò di incertezza ed ambiguità, da ciò che si legge, rimane, sinceramente anche da ciò che spesso Lei dice su queste pagine.<br />
Mi sembra che tutti gli altri , che come dice Lei stanno lavorando al programma con voi, credo stiano lavorando per un programma condiviso, ora fare questo lavoro e dire che l\'IDV non partecipa alle primarie che vuol dire?<br />
Lo scopo di fare un programma condiviso è quello far parte di una coalizione, di fare le primarie scegliere un candidato comune e poi votarlo e sostenerlo, logicamente se salta il programma condiviso è palese che salta tutto, ma non solo per l\'IDV per tutti.<br />
Ora ribadire ogni volta che l\'IDV non partecipa alle primarie crea un pò di confusione, mi creda non solo a me. <br />
Perchè un conto è stare in una coalizione e magari uscirne se non si va più daccordo, cosa ben diversa è dire io non mi sporco le mani e sto a vedere come va a finire, nel primo caso si gioca sulla fiducia recirpoca, nel secondo sulla diffidenza.<br />
<br />
PS.: Questa è l\'impressione che ho leggendo ciò che Lei scrive, e le deduzioni che ne faccio. Sbagliate? Giuste? Faccia Lei.<br />
Io posso solo dare un piccolo contributo ricordando che : spesso non conta ciò che diciamo o ciò che facciamo ma conta come gli altri percepiscono ciò che diciamo o facciamo, specialmente se vogliamo che altri ci capiscano. Saluti<br />

Quand\'è che si comincia a parlare di fatti concreti ?

ripeto:Vuol dire che non avrei avuto problemi se tutto l\'iter fosse stato al contrario, perchè dal mio modestissimo punto di vista era più logico. chiedo da mesi il confronto sul programma e ho sempre e solo ribadito che volevamo unicamente questo, sia di persona agli interessati e sia sulla stampa. il che non so se denota diffidenza, ma sicuramente coerenza.<br />
<br />
infine io ritengo che conti più quello che viene fatto che quello che viene detto. nell\'esempio preferisco esser percepita male piuttosto che fare male

filippo carletti

L\'IDV non partecipa perchè come al solito Monachesi potrà dire in caso di sconfitta, che lui non approvava il programma e quindi è libero di scegliere dove andare ... ovviamente dalla parte dei vincenti ... E si vanta di essere persona seria ...

Commento modificato il 06 ottobre 2009

Gent.ma Segretaria, io ancora non ho capito a che gioco si gioca in quel guazzabuglio di coalizione senigallica: poker, scopa.. o quel gioco di bambini che urlavano M****!!<br />
<br />
E che cosa dicono della 5 stelle, è un segnale potente per una città come questa, se ne rendono conto quei signori? Lei che li frequenta che idea si è fatta?




logoEV