L\'opposizione sul piano Cervellati: \'La maggioranza è alla frutta\'

opposizione 2' di lettura 16/10/2009 - L\'approvazione del piano Cervellati slitta alla prossima settimana. Dopo una seduta tormentata, quella di giovedì sera, all\'1 di notte la maggioranza vota per il rinvio.

E l\'opposizione insorge. Per il Coordinamento Civico e per il Pdl la maggioranza si è arenata sui dubbi di incompatibilità che riguarderebbero due consigliere, Raffaella Fabrizzi dei Verdi e Paola Curzi del Pd. Dopo l\'analisi delle osservazioni e delle controdeduzioni al piano particolareggiato del centro storico infatti, la maggioranza ha convocato una conferenza dei capigruppo da cui è scaturita la decisione (messa ai voti e approvata) di riaggiornare la sessione consiliare.


La maggioranza ha dovuto necessariamente prendere tempo -attacca il capogruppo del Pdl Gabriele Girolimetti- il centrosinistra è allo sbando e diviso al suo interno. Sollevando dubbi di incompatibilità per due consigliere non avevano più il numero di voti necessario per far passare la pratica e così sono stati costretti a rinviare la seduta”. “Al segretario comunale poniamo un\'altra incompatibilità, quella del sindaco Luana Angeloni -aggiunge Roberto Paradisi del Coordinamento Civico- siamo sicuri che il primo cittadino, moglie di Andrea Rodano che è tra i proprietari di Villa Bucci (che rientra nel piano Cervellati ndr) non sia in una posizione di incompatibilità? Noi diciamo che la Angeloni su questa pratica deve uscire dall\'aula”.


Il rinvio della sessione per Gabriele Cameruccio è cosa inaudita. “Il Consiglio Comunale ormai segue l\'agenda politica della maggioranza -afferma il consigliere del Pdl- quando il centrosinistra si trova in difficoltà rinvia le sedute”. L\'opposizione, durante la seduta di giovedì, è insorta anche contro l\'assessore all\'urbanistica “pizzicato” sul social network Facebook durante il Consiglio Comunale. “Mangialardi ha passato tutta la sera a chattare e a scrivere post su Facebook -accusa Fabrizio Marcantoni, candidato a sindaco per il Coordinamento Civico e Pdl- il sindaco ha ripreso il nostro consigliere Paradisi perchè arrivato in ritardo in aula per motivi di lavoro e non ha detto nulla al suo assessore. Ma ci rendiamo conto?”.






Questo è un articolo pubblicato il 16-10-2009 alle 23:22 sul giornale del 17 ottobre 2009 - 3687 letture

In questo articolo si parla di opposizione, giulia mancinelli, politica, piano cervellati


Sì, la sindaca deve uscire dall\'aula. <br />
<br />
P.S. L\'avvocato Paradisi ce l\'aveva la giustificazione scritta della sua mamma? No? Attento, avvocato: la prossima volta si ritrova con una nota sul registro...

\'La maggioranza è alla frutta\' e si alzerà, purtroppo, senza pagare il conto. Quello toccherà a noi.

Ciò che mi preoccupa, sono i 2milioni e mezzo pagati per la causa ex-Gil persa... Come hanno fatto a farli saltare fuori, con l\'aria che tira, senza sballare sui parametri? <br />
<br />
Qualcuno lo chiede?

Mi riferivo a quelli (per ora). Sai, è sempre spiacevole vedere commensali che si alzano e lasciano a chi resta il \'piacere\' di passare alla cassa. Un assaggio di quello che poi ci sarebbe toccato l\'ho avuto proprio all\'inaugurazione dell\'ex Gil: io ero sul marciapiede opposto ma ho visto anche dei miei vicini di casa brindare e ...tramezzinare a quei 2 milioni e passa.

L\'opposizione insorge per lo slittamento del Piano Cervellati.<br />
Non vedeva l\'ora che venisse approvato.<br />
Ah, già, è perchè il centrosinistra è allo sbando, è da 10 anni che cade da un momento all\'altro...