Volley: Monte Schiavo, vittoria al tie break

monteschiavo volley 2' di lettura 18/10/2009 - Sofferta ed ancora più bella: la vittoria arriva al termine di un durissimo tie-break che ha messo alla prova le coronarie degli spettatori del PalaTriccoli.

Nesic schiera Dall\'Igna in regia, Sokolova opposta, Bown e Calloni al centro, Rinieri e Negrini schiacciatrici, Mazzoni libero. Radogna risponde con Dalia palleggiatrice, Biamonte opposta, Jontes e Ritschelova centrali, Lipicer e Soninha schiacciatrici, Sansonna libero. La gara inizia dopo un minuto di silenzio per commemorare l\'improvvisa scomparsa della moglie di Alberto Montesi, collaboratore e dirigente della Monte Schiavo.

Dopo aver a lungo mantenuto la testa del primo set (8-5 e 16-12 ai due time-out tecnici), la Monte Schiavo Banca Marche ha un passaggio a vuoto sul 18-14. L\'attacco fatica e Castellana Grotte rimonta. Il set procede punto a punto finché le jesine si costruiscono un piccolo break: 24-22. Le ospiti non mollano e a muro bloccano la fuga jesina e conquistano il primo parziale. Gli errori delle padrone di casa, alla fine, fanno la differenza: 4 in attacco (contro 1 delle ospiti), 3 in battuta (1 delle avversarie).

Tutto più semplice nel secondo set per la Monte Schiavo (8-4 e 16-11). La ricezione lavora molto bene e spinge l\'attacco jesino che va decisamente meglio (50% di efficacia contro il 26% delle ospiti). Radogna chiama time-out sul 18-11, ma c\'è poco da fare la Monte Schiavo ha un\'altra marcia. Si cambia di nuovo copione nel terzo set. Sul 13-13, la Monte Schiavo si blocca in ricezione e lascia il campo libero alle avversarie (13-17). Castellana Grotte trova la strada spianata, anche perché le jesine sbagliano molto in attacco (6 gli errori) e subiscono 5 punti diretti in ricezione. Nesic prova ad alternare i liberi ma senza grande fortuna e chiama il suo secondo time-out sul 15-20. Le sue ragazze continuano a sbagliare e Castellana Grotte va così in vantaggio.

Nel quarto, le jesine gettano il cuore oltre l\'ostacolo. Sul 14-18, la Monte Schiavo ribalta la situazione, grazie ad una super Calloni che infila 5 punti e riapre di fatto la partita (20-19). Si lotta punto a punto e nell\'avvincente finale Rinieri e compagne la spuntano al terzo setball. E\' proprio il capitano a spalancare le porte del tie-break. L\'inizio de quinto set è tutto in salita (3-6). Nesic chiama time-out sul 5-10, la situazione sembra definitivamente compromessa. La Monte Schiavo prova a restare a galla con Rinieri e Sokolova. Sul 10-13, il break decisivo con la schiacciatrice russa che firma la parità. Biamonte spegne subito l\'entusiasmo jesino conquistando il match-ball per la sua squadra (13-14). La Monte Schiavo c\'è e, con grinta e cuore, riacciuffa la parità con Sokolova. L\'errore di Soninha e l\'ultimo attacco vincente da seconda linea di Rinieri decretano la vittoria jesina.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-10-2009 alle 21:48 sul giornale del 19 ottobre 2009 - 976 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, jesi, volley, Monteschiavo BancaMarche Volley





logoEV