Prc sui fatti di sabato: \'Nessun ordine pubblico da difendere\'

prc 2' di lettura 21/10/2009 - In merito alla manifestazione in piazza Garibaldi di sabato scorso, regolarmente e giustamente autorizzata, forse sarebbe meglio evitare l\'eccitazione pre-elettorale che ha contagiato alcuni uomini politici del Partito Democratico (Schiavoni e Scattolini) che, con una eccessiva dose di presunzione, pretendono di dare giudizi e lezioni di democrazia sulla base di una lettura dei “fatti” piena di falsità e strumentalizzazioni.

Ognuno è libero di “comprendere e giustificare”, come fa Schiavoni, la “carica di alleggerimento” della polizia, ma per tranquillizzare la propria coscienza non si possono teorizzare ed elaborare fantomatiche motivazioni di ordine pubblico vetero anni settanta. Chi sabato era in piazza Garibaldi, sa benissimo che non c\'è stato alcun ordine pubblico da difendere, né tanto meno è stata messa “a repentaglio l\'incolumità dei passanti”.


E\' falso, inoltre, affermare che si sia trattato di una contestazione violenta (quattro gavettoni, due fischioni e due petardi di capodanno) e ciò è stato confermato dall\'assessore provinciale Mariani che, a differenza di Schiavoni e Scattolini, era presente alla manifestazione. Quello che ci sorprende, invece, è il silenzio di questi “democratici” di casa nostra rispetto all\'atteggiamento provocatorio dei leghisti e alla violenza, quella si, del loro messaggio politico, infarcito di intolleranza, xenofobia, razzismo e riti magici medievali evocatori dell\'oscurantismo nazionalsocialista: altro che democrazie e libertà di espressione. In una democrazia compiuta va salvaguardato il diritto a riunirsi, certo, in nome delle proprie idee nel rispetto della costituzione, come il diritto a poterle contestare.


Come Rifondazione Comunista di Senigallia, lanciamo un appello alle forze di sinistra, alle donne, agli uomini e alle sensibilità democratiche del mondo cattolico di questa città per respingere insieme il tentativo di trasformare ogni istanza critica e politica anche di natura conflittuale, in un problema di ordine pubblico. Chi vuole esportare qui a Senigallia, il modello politico e culturale del centrodestra, infarcito di restrizione degli spazi dell\'agire politico finalizzato a scoraggiare ogni forma di protagonismo soprattutto giovanile, istigando all\'individualismo e alla passività di massa, avrà la nostra più netta opposizione.


da Partito della Rifondazione Comunista
Circolo Fabio Siena




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-10-2009 alle 14:03 sul giornale del 22 ottobre 2009 - 4940 letture

In questo articolo si parla di politica, senigallia, Partito della Rifondazione Comunista, Rifondazione Comunista Senigallia, Circolo Fabio Siena, prc-pdci


sui petardi di capadonno c\'è scritto: accendere lanciare subito lontano dalla gente! e po\' n\'era capodanno. Testardi

I facinorosi erano almeno una ventina, con i musi incazzati e si agitavano perbenino.I gavettoni erano diversi, ma non sta scritto da nessuna parte che si possono lanciare ad altre persone. Non in Itaia almeno, forse in Birmania o Laos.<br />
<br />
Parlare di atteggiamento provocatorio non è solo demagogico, ma da coglioni: sono rimasti tutti a bocca asciutta vedendo i leghisti in impermeabile ed ombrello. Tirare gavettoni è normale, portare impermeabili ed ombrelli per non bagnarsi, provocatorio: questa è la morale comunista.<br />
<br />
Se c\'è qualcosa di vetero nel panorama senigalliese è proprio il Mezza Canaja e chi lo sostiene.<br />
<br />
Gli intolleranti siete proprio voi!<br />
<br />
Siamo tutti leghisti, siamo tutti leghisti...

Commento modificato il 21 ottobre 2009

Vado direttamente a monte: si possono spendere un sacco di parole, ma se non si fosse fatto nulla di nulla, ne questo ne il precedente sabato, la Lega avrebbe fatto parlare di se (poco) solo per lo sparuto gruppo di persone che aderiscono.<br />
Poi tutti i discorsi successivi sono solo \"esercizi di stile\": si ammetta che si è fatto un grande errore.

Più che la nota di Rifondazione sembrerebbe la preoccupazione di un inquisitore medievale. Questa dei riti magici medievali è davvero eccezionale. Davvero. Straordinaria. Marx aveva veramente ragione: la storia si presenta la prima volta come tragedia, la seconda come farsa. in questo Rifondazione comunista di Senigallia è ancora pienamente marxista. Per quanto riguarda il fatto che ci siano esponenti del pd che hanno condannato il tentativo di aggressione alla manifestazione leghista questo è solo indice che c\'è chi nel Pd prende sul serio l\'idea di una sinistra liberale, riformista e democratica. e grazie a Dio. Ultimo paradosso: la Lega, di cui condivido poche cose, è un partito che esprime una nutrita componente parlamentare, oltre ad essere un partito di governo, risulta invece che Rifondazione comunista in Parlamento non abbia più rappresentanza. Io ne dedurrei che questo è l\'esito di una scelta popolare. molto popolare a dare un\'occhiata alle ricerche della Cgil sul voto operaio al nord. Infine se la Lega incarna valori anticostituzionali o illegali o razzisti agli esponenti di rifondazione comunista come ai soggetti del mezza canaja non resta che denunciare penalmente la Lega e chiederne la messa al bando. Come si tentò di fare, inutilmente, con il vecchio Msi, un partito che aveva accettato la democrazia dal 1946. Deciderà poi la magistratura. Se invece qualcuno pensa all\'intervento diretto per farsi da se una giustizia tutta sua trova inevitabilmente la polizia a sbarrargli la strada. perchè questo è ancora e malgrado tutto, un paese civile.

A mio parere un comunicato fatto con l\'unico scopo di raccogliere qualche voto in più.Intriso di bassa retorica.

A Paradisi vorrei dire che mi sembra fuori luogo ,anche se andando avanti di questo passo non saremo molto lontani,paragonare la Lega,comunque un Partito xenofobo e razzista, al Msi del fucilatore Almirante che...avrebbe accettato la democrazia,(sic!)sin dal 1946.Questo parlare e scrivere a braccio dimostra di non conoscere i fatti visto che il Msi aveva talmente accettato la democrazia che nelle sue sedi oltre ai vari gagliardetti dei regimi del fu,faceva incetta di armi improprie(mazze,bastoni ecc)con le quali partecipava ai propri comizi e cortei.Quando Ancona e prima ancora Genova,città decorate con medaglie,in ricordo dei contributi dati alla Resistenza,si trovò a dover fronteggiare i comizi del Giorgio,la polizia intervenne(allora erano governi Dc sostenuti dal Msi)con metodi che certamente sarà ben difficile ostinarsi a definire democratici.Lasciare spazio a certe interperanze poi ciascuno può definirle come vuole,quasi che fossero sprazzi di democrazia (mi riferisco alla Lega che vorrebbe Senigallia come la Padania)potremmo un giorno pentirci.Sono dell\'opinione che i ragazzi del Mezzacanaja non andavano lasciati soli ma che in risposta alla provocazione della Lega si dovesse rispondere con una bella e democratica manifestazione di popolo ma,così non è stato ed allora,per favore,basta sputare addosso a chi ha avuto il coraggio di dire No!mentre altri hanno taciuto ed ora vorrebbero fare i censori.La democrazia è un valore che va difeso e non solo enunciato.Grazie.Giorgio Bendelari

sante romanoni

Commento sconsigliato, leggilo comunque

La Lega a Senigallia ha raccolto sui 2000 voti. Lo sparuto gruppo di persone sarebbe diventato un bel gruppo, se la manifestazione non fosse stata preceduta da una sottile tattica intimidatoria tipica della sinistra attuale.<br />
<br />
Mi risulta che nel neo direttivo, ci siano 3 belle e sveglie figliuole, che tra l\'altro non si sono lasciate intimidire nemmeno in piazza: questo sì la dice lunga sui sostenitori della Lega.<br />
<br />
Messaggio alla Lega: continuate così. L\'accoglienza che vi è stata riservata in Italia a volte è stata buona, altre meno. Ma la novità politica resta e il fatto che abbiate colmato il vuoto che la sinistra ha lasciato da prima del 68, la dice lunga...<br />
<br />
Ora pro nobis peccatoribus

Hahahahahaha......<br />
\"riti magici medievali evocatori dell\'oscurantismo nazionalsocialista\".....<br />
ma questo signore ha la minima idea di quello che ha scritto?????.... nessuno lo corregge prima di pubblicare?????<br />
Hahahahahaha.....mi ha fatto morire.....hahahahaha....<br />
p.s. Venerdì, sabato e domenica ad Ostra c\'è la \"Notte degli sprevengoli\"...... magari è l\'occasione buona per dei \"riti magici\".....hahahahahaha

diritto di contestare

Commento sconsigliato, leggilo comunque

antonio magri

Commento sconsigliato, leggilo comunque

LUCA SCATTOLINI

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Pensa te!!!!<br />
è come vedere un fantasma ... nemmeno me lo ricordavo più il logo del prc.<br />
Ma ancora esistono?<br />
bah!! magari quando cambierete modo di fare politica qulcuno vi ascolterà!!!

ginoserretti

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Caro signore<br />
Le ricordo che all\'interno della sezione del Pci di reggio emilia ad alberto franceschini, il fondatore assieme a renato Curcio delle prime Brigate rosse, fu passata, da un ex partigiano, una rivoltella tenuta in serbo dai tempi della guerra civile contro i fascisti per i tempi belli. In una sezione del Pci. Lo racconta Franceschini, non lo dico io parlando a braccio. Eppure io non mi sognerei mai di dire che il Pci è stato un partito antidemocratico che dal 1946 non ha accettato, malgrado certe tentazioni di Palmiro Togliatti, la democrazia parlamentare.Questo come molti altri episodi vogliono dire che il percorso verso l\'istituzionalizzazione di alcune culture politiche è stato lungo e difficile e che le cose sono più complesse di come le racconta lei. <br />
Cordialmente <br />
Riccardo Paradisi

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Off-topic

macché volevano farci entrare nel Patto di Varsavia.Erano pronti i carri armati da Mosca.Dobbiamo dire grazie 1000 volte agli Stati Uniti.

Commento sconsigliato, leggilo comunque




logoEV