Asta benefica per raccogliere fondi da donare alla scuola Magnificat

padre armando pierucci 31/10/2009 - E’ in programma sabato 21 novembre alle ore 17 presso l’hotel Federico II di Jesi un’asta benefica di 50 quadri offerti gratuitamente da importanti pittori italiani, francesi, spagnoli e tedeschi ed è organizzata dall’associazione “Premio Vallesina onlus” in collaborazione con varie istituzioni cittadine.

L’associazione, con questa asta benefica, intende raccogliere fondi per donare alla scuola di musica Magnificat che si trova a Gerusalemme una sede degna di una scuola, poiché l’attuale è situata in un sottoscala di un vecchio brefotrofio al centro della città vecchia in locali umidi, senza luce naturale, in locali angusti ed insufficienti. La scuola Magnificat è stata ideata ed è diretta da 15 anni dal frate francescano di Moie di Maiolati Padre Armando Pierucci.



Il francescano, 15 anni or sono, ha abbandonato la sua attività di professore al conservatorio di Pesaro per dedicarsi a 200 ragazzi fra palestinesi, ebrei, musulmani, cristiani ed insegnare due cose fondamentali: vivere in pace fra loro ed insegnare a suonare uno strumento musicale, per poi prendere un diploma o laurearsi presso un conservatorio italiano.



La fatica di padre Pierucci è riuscita in pieno; ma ha bisogno di questa nuova scuola. Il “Premio Vallesina” onlus ha accolto il grido del frate francescano e si sta impegnando da tre anni a questa parte per raccogliere fondi per la costruzione della scuola. Questa asta benefica si è realizzata grazie al fattivo contributo del critico d’arte prof. Armando Ginesi, molto amico del frate francescano. Sensibile alla richiesta del “Premio Vallesina” il prof. Ginesi si è rivolto a molti pittori suoi amici che hanno risposto in massa all’appello. Battitori d’asta d’eccezione saranno “Gli Onafifetti”, un trio cabarettistico jesino da oltre 40 anni sulle scene italiane e straniere.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-10-2009 alle 14:59 sul giornale del 02 novembre 2009 - 1759 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, premio vallesina onlus, padre armando pierucci


È un peccato che le osservazioni relative a questo articolo sono state bloccate giù perché ci è un’idea alternativa. Ed il pubblico ha uno diritto sapere se ci è uno. Le discussioni razionali possono essere ricambiate con molto successo con altre discussioni razionali. Invece non fa niente per la credibilità delle discussioni di cui sopra se ostruiscono e cancellano l’altro lato. Ma la verità uscirà come fa sempre, migliorare più presto più successivamente.




logoEV