Ostra Vetere: PD, l\'ordinanza del sindaco Bello è una strumentalizzazione

1' di lettura 07/11/2009 - Una sentenza per eliminare i crocefissi dalle scuole? Ha detto bene il Segretario nazionale del Pd, Pierluigi Bersani: su questioni delicate come questa, qualche volta il buonsenso finisce di essere vittima del diritto. 

Inoltre. Davvero si pensa che il rispetto e il riconoscimento del ruolo che nella storia d’Italia ha avuto ed ha la fede cristiana, indiscutibile, si debba imporre con le ordinanze come ha fatto il Sindaco di Ostra Vetere? Di tutto abbiamo bisogno salvo che di nuove guerre sui simboli religiosi. Quella del crocifisso è un\'antica tradizione che non offende nessuno.

Trovo davvero discutibile che il Sindaco di Ostra Vetere abbia ritenuto di cogliere strumentalmente l’occasione della sentenza della Corte europea dei diritti dell\'uomo di Strasburgo per una campagna che arriva ad emanare un’ordinanza che prevede per i trasgressori una sanzione amministrativa di euro 500,00.

da Emanuele Lodolini
segretario Pd prov. Ancona




Questo è un articolo pubblicato il 07-11-2009 alle 01:26 sul giornale del 07 novembre 2009 - 3554 letture

In questo articolo si parla di scuola, ostra vetere, massimo bello, emanuele lodolini, falconara, partito democratico, crocifisso


Tarcisio Torreggiani


<br />
Probabilmente Lodolini ha ragione che quella di Bello sia una \"strumentalizzazione\", ma qual\'è il pensiero di Lodolini in merito? Ammesso che abbia un pensiero qualsiasi. Perchè non lo comunica?

Io penso che qualche volta accusare altri di \'strumentalizzazione\' equivalga a strumentalizzare. Specie se su una vicenda come questa dove (forse anche per obblighi di partito) dove da quella parte pare non si possa affermare il contrario, anche se intimamente lo si pensa. E si fa sfoggio di doti di equilibrismo.

Se si considera l\'ordinanza del Sindaco Bello una strumentalizzazione, essa almeno esprime chiaramente il pensiero di un uomo, che votato dalla Gente, sente il dovere di dare una risposta in linea con i propri principi morali, umani, politici ed amministrativi. Cosa intende fare o dire invece il PD, al di la di emanare logorroici sermoni di generica sostanza, senza prendere una vera posizione che dia certezze in quanti appartengono a quella linea politica o comunque la guardano con simpatia?<br />

condivido in pieno il commento del sig. Torreggiani e aggiungo: le elezioni regionali sono vicine per cui qualcuno, ora, guarda caso (!!!)sente il bisogno impellente di farsi vedere ad ogni costo! Questo vale per tutti gli schieramenti si intende! E poi il PD, di cui Lodolini è segretario provinciale,non dovrebbe essere anche la casa dei cattolici - moderati - riformisti?

Guarda che il primo Sindaco italiano a proporre una multa di 500 euro a chi avesse tolto il Crocifisso dalle aule scolastiche è stato un Sindaco del PD di un comune in provincia di Grosseto. E\' Stato anche intervistato dai vari TG nazionaali. Quindi cari amici del PD non si puo\' fare una politica in Toscana e l\'opposto nelle Marche!! Se questa è la coerenza del nuovo PD... stiamo messi bbbene!!!!

Dovrebbe, ma ho l\'impressione, visti i numerosi fatti del trascorso prossimo, che il rapporto cattolici - moderati/PD, tende ad equivalere a quello tra il glutine e la celiachia. Chiedo scusa per l\'accostamento che rischia di essere blsfemo, ma se tanto mi da tanto,........

Caro Tarcisio,<br />
ti scrivo per dirti che la mia non è affatto una \"strumentalizzazione\". Io sono cristiano da sempre. Non ho bisogno di essere cristiano per motivi politici.<br />
Per me la croce, come per altri, è un simbolo sacro, universale e che fa parte della nostra identità.<br />
Strumentali sono altre posizioni, che non sono chiare perchè non sono posizioni, ma solo attacchi gratuiti verso chi ha il coraggio di prendere posizione. La politica non ha nulla a che fare con il crocifisso.




logoEV