Ladri scatenati alla sede della Junior Jesina: è il sesto raid in due anni

Foto generica Calcio 25/11/2009 - Una pessima abitudine quella che hanno preso i ladri nel visitare la sede della società sportiva Junior Jesina calcio. Per la sesta volta nel giro di quasi due anni, hanno fatto irruzione nella sede alla ricerca di denaro. Non trovandone, l’hanno messa a soqquadro.

Danneggiamenti come segno di vendetta per non aver trovato quello che cercavano, cioè del denaro contante. E’ quello che hanno trovato ieri il presidente della Junior Jesina Calcio Sirio Tantucci e l’amministratore delegato Simone Morici, nel constatare amaramente che la sede della società jesina (che è anche Scuola Calcio Roberto Mancini) era stata visitata ancora una volta dai ladri. Il sesto raid, in quasi due anni.


Un numero che desta inquietudine e sconcerto. L’ingresso della sede della Società, che si trova nel Campo Boario già intitolato al compianto Paolo Pirani, era stato forzato. Una volta all’interno, i malviventi hanno rovistato ovunque alla ricerca presumibilmente di contanti e non trovandone hanno danneggiato arredi, pareti e suppellettili.


Il fiore all’occhiello dello sport giovanile in città, è stato di nuovo preso di mira dai balordi. I vertici della società hanno sporto denuncia contro ignoti. Indagano le forze dell’ordine.






Questo è un articolo pubblicato il 25-11-2009 alle 22:57 sul giornale del 26 novembre 2009 - 1320 letture

In questo articolo si parla di cronaca, jesi, calcio, Talita Frezzi, junior jesina calcio