Atletica: lo jesino Caimmi alla Firenze Marathon

26/11/2009 - Domenica, al via della maratona di Firenze, attesa per i due marchigiani Daniele Caimmi e Denis Curzi, entrambi reduci dai Mondiali del mese scorso sulla mezza distanza.


Caimmi, 37enne jesino delle Fiamme Gialle, è stato già terzo nel capoluogo toscano nel 2007, vanta un primato personale di 2h08’59” (Milano 2002) e varie convocazioni in Nazionale, tra cui la partecipazione a due edizioni dei Giochi Olimpici. Caimmi, 37enne jesino delle Fiamme Gialle, è stato già terzo nel capoluogo toscano nel 2007, vanta un primato personale di 2h08’59” (Milano 2002) e varie convocazioni in Nazionale, tra cui la partecipazione a due edizioni dei Giochi Olimpici. Quest’anno per lui tre maglie azzurre (anche ai Giochi del Mediterraneo e alla Coppa Europa dei 10.000 metri), proprio come Curzi, 34enne di Centobuchi (AP) e tesserato per i Carabinieri Bologna (personale 2h11’17” a Treviso nel 2006), che si è piazzato secondo e quarto nella classica fiorentina, rispettivamente nel 2003 e 2007.


Con loro, l’altro carabiniere Danilo Goffi, 37 anni di Legnano, un personale di 2h08’33” sui 42 chilometri (Rotterdam 1998) e 9 presenze in Nazionale (argento europeo a Budapest ’98). L’avversario più atteso è senza dubbio Reuben Kosgei, trentenne keniano, vincitore dell’oro olimpico nel 2000 a Sydney e del titolo mondiale nel 2001 a Edmonton sempre sui 3000 siepi. L’atleta originario di Kapsabet, nel distretto di Nandi, è praticamente al debutto in maratona, dopo un test a Vienna in aprile, dove si è fermato al 25° chilometro, e il successo in una mezza maratona in Australia in maggio (1h04’18”), le sue prime due esperienze di corsa su strada.


Fra i possibili favoriti per la vittoria altri keniani, rappresentati da Paul Ngeny Kipkemboi, trentunenne da 2h12’50”, crono della sua vittoria a Firenze nel 2007, dove ha centrato un terzo posto anche lo scorso anno; Ben Kipruto Chebet, ventisettenne reduce dal successo a Padova in aprile, dove ha centrato anche il suo nuovo personale (2h09’42”); Valentin Orare, ventiseienne debuttante in maratona, accreditato di un buon 1h01’33” nella mezza, e l’etiope Girma Assefa, 23enne, che ha debuttato in settembre sulla distanza, giungendo sesto a Berlino in 2h09’58”. In campo femminile è attesa l’azzurra Ivana Iozzia, 36enne comasca della Corradini Rubiera, che vanta un personale di 2h34’32”, ottenuto in aprile con il quinto posto alla maratona di Padova.


Oltre 10.000 iscritti, provenienti da 63 Paesi, attesi sulla linea di partenza dell’edizione numero ventisei. Magia di una manifestazione che è passata dagli 850 iscritti della prima edizione (1984) ai 10.104 del 2009, superando il record stabilito lo scorso anno con 9.141 adesioni. Alla Firenze Marathon saranno, quindi, 7.262 gli italiani e 2.824 gli stranieri. In gara ci saranno 8.602 uomini (6.473 italiani e 2.129 stranieri) e 1.502 donne (789 italiane e 713 straniere).


L’evento scatterà come di consueto dalla splendida terrazza panoramica di piazzale Michelangelo alle 9.15, mentre l’arrivo sarà ancora una volta in piazza Santa Croce, dopo 42 chilometri e 195 metri percorsi fra i più bei luoghi della città, come piazza Signoria, Ponte Vecchio, Piazza Pitti, Piazza del Duomo. Quasi tre ore di diretta tv, in programma domenica 29 novembre dalle 9.15 alle 12.00 su Rai Tre e anche su Rai Sport Più.


da Federazione Italiana Atletica Leggera






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-11-2009 alle 18:06 sul giornale del 27 novembre 2009 - 1669 letture

In questo articolo si parla di maratona, sport, atletica, jesi, Federazione Italiana Atletica Leggera, firenze, jesino, centobuchi