Lavatori e IdV: ancora polemiche

Laura Lavatori 4' di lettura 27/11/2009 - Intervengo ulteriormente nella questione per ribadire che per me non c\'era nessuna espulsione pronta, anzi mi è stato chiesto di rimanere fino ad un\'ora prima della conferenza.

Non mi è stato mai chiesto nessun confronto, ma anzi era chiaro l\'intento di vedermi uscire il prima possibile: da giorni si facevano comunicati (uno anche a nome di tutta la coalizione) senza darmene dovuta spiegazione, sono stata estromessa dalle riunioni di maggioranza (che avvengono a cadenza settimanale e riguardano non solo le primarie, ma anche ciò che passa in consiglio comunale) e ho ricevuto il totale silenzio dal mio partito. Ho chiesto al contrario io spiegazioni, ma le mie richieste sono andate a vuoto. La tattica delle espulsioni è pratica consolidata dall\'idv nazionale nel momento in cui qualcuno decide di averne abbastanza di questo partito che, giorno dopo giorno, sta perdendo pezzi. Ma essendomi sempre e solo interessata a Senigallia vorrei chiarire alcune cose. Ho raccolto le firme per Marcellini, ma non l\'ho fatto di mia iniziativa, bensì ho chiesto l\'assenso al mio ex coordinatore provinciale David Favia che mi ha immediatamente sostenuto nell\'appoggio della candidatura del dottore e a quel punto ho sostenuto un progetto condiviso, non mio.


Nel corso però di pochissimi giorni, c\'è stato un dietrofront senza spiegazioni, mi è stato detto di lasciare immediatamente perdere e che non potevo in alcun modo sostenere tale candidatura. Sia io che Marcellini da quel punto in poi siamo stati messi all\'angolo. Ho provato a sostenere l\'entrata di Marcellini almeno nel mio partito e per tale ragione ho aspettato troppo tempo per uscire, ma anche su questo ho avuto una serie di impedimenti e nessuno mi ha mai dato risposte certe. Non ho cercato accordi per Marcellini, persona con cui mi sono da subito trovata in sintonia perchè come me rigetta certi metodi di fare politica, ma ribadisco che non lo conoscevo, non siamo parenti, non avrei avuto motivi credibili per fare tutto questo solo per mandare avanti una persona. Rigiro quindi questa accusa imbarazzante. è vero che non volevo accettare il designato rappresentante dell\'IdV in giunta, che ho chiesto garanzie perchè ciò non accadesse e che avrei certamente preferito una persona del calibro di Marcellini, ma vorrei fosse chiaro che non è per Marcellini che faccio tutto questo, ma solo per denunciare un modo di fare politica arrogante, chiuso e autoreferenziato e vorrei, ripeto, che tutti quelli che come me sanno le dinamiche all\'interno e fra i partiti venissero allo scoperto . Uscire allo scoperto fa bene allo spirito, non bisogna per forza portare avanti un progetto politico impresentabile.


Lo dico a coloro i quali appartenenti anche ad altri partiti condividono il mio pensiero. Smettete di votare e supportare tacitamente questa politica, credete in qualcosa che riguarda veramente tutti i cittadini senza lasciarne indietro nessuno. perchè chi come me decide di esporsi deve poi portare esempio. Capisco che lasciare un partito è difficile perchè forte è la voglia di non arrendersi e lottare all\'interno, ma in questo modo (che ho scelto per troppo tempo io stessa in buona fede), non serve. Se il sistema si vuole cambiare si cambia uscendo e dimostrando che sono i partiti e i loro dirigenti ad avere bisogno di noi e non il contrario. Ci tengo infine a chiarire che non ho mai in alcun modo voluto ledere l\'immagine di Francesca Paci, persona che rispetto sia per quanto dice, sia per la preparazione e le competenze che innegabilmente le appartengono. Le mie accuse travalicano le singole persone che animano i vari partiti molte delle quali assolutamente irreprensibili, preparate e dalle migliori intenzioni.


Io attacco unicamente il voler ostinatamente supportare quei pochi che usano le belle e pulite facce per garantire gli interessi di pochi. Quando quindi leggo del segretario Primavera che mi chiede di fare nomi, rispondo che a voce e in diverse circostanze gli ho detto quello che dovevo dire e sta a lui fare le sue scelte. Quello che in questi giorni vado dicendo è il famoso segreto di Pulcinella, tutti quelli che hanno frequentato questo ambiente sanno quello di cui parlo e certo non mi metterò nella situazione di avere ripersecuzioni anche economiche. A questo punto sta ai cittadini confrontare le varie versioni e valutare quali parti hanno specifici interessi che in questo momento stanno accanitamente difendendo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-11-2009 alle 16:25 sul giornale del 28 novembre 2009 - 4240 letture

In questo articolo si parla di politica, senigallia, idv, laura lavatori


Commento modificato il 27 novembre 2009

I sordi non sentiranno, Laura. Tutti gli altri, sì. <br />
E mi associo al tuo appello a tutti quelli che, capito l\'andazzo, ancora pensano di poter cambiare le cose \"dall\'interno\": non è possibile, fatevene una ragione. E non è possibile perché ad ogni appuntamento che avrebbe le caratteristiche per produrre un cambiamento vero, dalla nomeklatura sono avanzati motivi contingenti che convincono tutti a \"fare l\'accordo\". Con chi? Con i soliti, anche di altri partiti, non necessariamente di centrosinistra. Con i soliti che si sono assicurati posizioni gerarchiche (imposte dalle segreterie locali, ragionali e nazionali), privilegi e stipendi cui mai e poi mai avrebbero potuto aspirare, tirando la carretta come tutti noi. E allora, candidatura unica di Mangialardi, Lodolini, Ucchielli il perdente (le europee e sette comuni) prontamente nominato segretario regionale, eccetera. Se questo è il PD che volevate...!!!

Cara Mariangela: barcollo, ma non mollo! ;-)<br />
Ho però anch\'io una cosa di cui vergognarmi, ho scritto velocemente e dimenticato l\'italiano, almeno ripercuSSioni lo vorrei correggere! :-)

Cara Prof,questi non vogliono sentire,però lei un pò li \"sbugiarda\",e tanti assonnati si stanno svegliando, continui cosi.<br />
Quando la incontro le offro un caffè.

Grazie per il caffé, arturo63! La solidarietà fa piacere. Già l\'ho detto nell\'altra risposta, ma lo ripeto... :-)

Cara Laura ci conosciamo appena, per frequentazioni di sottopassi da tinteggiare, amici e conoscenti comuni mi hanno sempre parlato benissimo di te, ho seguito dai giornali la tua, ancor breve, attività politica e mi piacciono le cose che dici e come le dici, anche alcuni amici che ho tra i verdi, che pur sono critici sulle tue ultime mosse politiche, mi hanno confermato la loro massima stima nella tua buona fede e onestà.<br />
Tutto questo per dirti che mi ispiri fiducia e che ti ammiro per il coraggio e la fermezza che stai dimostrando in questo momento certo non facile per te, hai tutta la mia solidarietà.<br />
<br />
Questo preambolo perché sia chiaro in che quadro mettere le obiezioni e le domande che pur voglio farti.<br />
<br />
Non sono d\'accordo col tuo appello ad uscire dai partiti, i partiti servono ma sono uno strumento, quello che conta sono certo le idee che in qualche modo esprimono e che non sono, per fortuna, tutte uguali, ma poi e sopratutto le qualità delle persone che queste idee cercano di concretizzare.<br />
<br />
Trovo abbastanza pericolosa questa mitologia della società civile contrapposta ai partiti, la società civile è composta di persone stupende e anche eccezionali, di tanta gente normale ed è piena anche di mediocre \"gentaccia\", tanto e forse più dei partiti. <br />
Se vai a guardare gli attuali esponenti politici cittadini sono già la società civile in fondo, chi c\'è di politico di mestiere, nel senso che campa con la politica? Tranne l\'Angeloni, nessuno credo.<br />
Allora il discrimine è un altro secondo me ed è tra le idee prima e poi tra chi fa politica per motivi nobili pensando al bene comune e tra chi fa politica solo per difendere i propri interessi, o del proprio clan, categoria, gruppo ecc.. Questo discorso vale anche per i semplici elettori purtroppo. <br />
<br />
Infine due domande che nonostante i tuoi chiarimenti restano per me irrisolte:<br />
Perché ora dopo le primarie e non un mese fa quando sei stata \"messa all\'angolo\"? E perché Marcellini? <br />
<br />
Questo secondo per me è il mistero più grosso.<br />
Ha fatto per cinque anni il consigliere comunale e l\'unica cosa che ricordo di lui è la proposta, peraltro approvata mi pare, del sostegno agli oratori. Sono due mesi ormai che si parla di lui come possibile candidato, ha (avete) raccolto queste 300 firme, ma per fare cosa? Voleva entrare nell\'IdV, ora medita una lista civica, ma, ripeto, per fare cosa? Di Marcellini non è uscito uno straccio di idea su nessun argomento in tutto questo tempo. A te qualcosa avrà pur detto spero. <br />
<br />
M\'è venuto un po\' lungo, chiedo scusa.

Ho provato, ieri, usando l\'esempio delle divisioni fra due persone che erano insieme, di dare un consiglio, affermando che quando due si lasciano le colpe non sono mai da una parte sola così come i meriti.<br />
Ma oggi rileggo una nuova polemica.Ora, a parte la mia opinione che non è interessante per nessuno, vorrei far notare cosa ha prodotto tutta questa querelle.<br />
Lei afferma che è stata costretta ad uscire dall\'IDV perchè scomoda, perchè crede in Marcellini come persona seria che potrebbe essere utile per uscire dalle pratiche poco chiare interne al Pd,e contro le quali si è battuta. <br />
Gli altri suoi ex amici la accusano invece di essere stata presente ad una trattativa tra Marcellini e l\'IDV per una \"spartizione di poltrone\" che poi non andata a buon fine e che poi è proseguita direttamente col PD e svanita anche questa Lei è uscita, e Marcellini è uscito da PD.<br />
Ora riflettendo non era meglio dire esco dal IDV perchè ormai ho una visione diversa da quella di chi ci è rimasto?<br />
Tutto questo spargimento di veleni sicuramente non ha fatto brillare l\'immagine di Marcellini, neppure quella dell\'IDV ma neppuire quella dei contendenti Lei compresa.<br />
Ora in questo cumulo di macerie che inficia anche l\'immagine di Marcellini, i suoi fans saranno più radicati a sua difesa ma i suoi detrattori lo saranno ancor di più contro di Lei. <br />
Ma chi non è schierato ? Sicuramente non si sarà fatta una impressione entusiasmante di tutto ciò, specialmente dei protagonisti.<br />
Non so quale sia lo scopo di tutto ciò ma se era quello che ho descritto, secondo me , è stato ampiamente raggiunto.<br />

Non si offenda signor mauri, ma lei se è in buona fede mi fa una grande tenerezza. <br />
Non riesce mai nei suoi intenti perchè o ha teorie deboli o non è del tutto informato. Io non avevo intenzione di attaccare l\'idv locale (di cui relamente nella foto che si è vista fanno parte 2 persone), ma sono stati loro a decidere che conveniva infangarmi. Vede, sara\' pur vero che molte cose non potrò dimostrarle, ma io so di dire la verita\' e andrò avanti finchè le persone mi diranno di tacere. Ma le persone me lo devono dire, non il pd, i verdi o l\'idv, ma poi mi devono anche spiegare perchè devo tacere. Se lei guarda bene io ho dichiarato delle cose precise: di non essere stata espulsa per esempio, ho fatto nomi e cognomi dei coordinatori che mi avrebbero detto di restare. Le sembra che sia stata smentita? Sono in parte stata oscurata, ma non smentita mi attaccano trasversalemnte, ma sono in difficolta\' perchè non sanno su cosa attaccarmi. Ribadisco, se quello che faccio sembra per altri fini diversi da quello che dico ditemelo, spiegatemi per quale motivo mi sarei messa in questa situazione, ma datemi motivazioni serie. Quidni signor mauri non si metta a fare il mediatore della situazione perchè tanto io andrò comunque avanti per la mia strada e di colpe prendo le mie, quelle che ho, non quelle degli altri.

Anonimo

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Off-topic

Prof.! Ha finalmente trovato un suo emulo! O una sua emula?!? ;-)

Commento modificato il 28 novembre 2009

Certamente non mi offendo, non leggo nulla per cui farlo.<br />
Ma vede Lei continua ad accusare affermando poi che gli altri non la smentiscono.<br />
Ma neppure Lei smentisce quando gli altri affermano che ha preso parte ad un progetto di spartizione per assicurare a Marcellini un posto in giunta.<br />
Allora? <br />
Ha ragione Lei?<br />
Hanno ragione loro?<br />
O forse nessuno dei due?.<br />
Io una seppur debole analisi ho provato a sottoporgliela, ma non sono certo io a dirLe cosa deve fare.<br />
Ciò che è meglio per Lei lo può decidere solo Lei, gli altri possono solo sottoporle alcune considerazioni, tenerle in conto o meno è affar suo.<br />
Saluti<br />

Ciao e grazie per per quanto dici. Anch\'io ritenevo che i partiti fossero necessari perchè battaglie importanti hanno più peso se fatte in un partito e quindi in una struttura. Ma di fatto la mia esperienza mi ha insegnato che le motivazioni per cui avevo scelto il partito servono solo da contorno per portare avanti e garantire certi interessi economici. le cose che realmente poi contano sono acquisire potere, posti, non perdere le posizioni . tutto ritengo giri intorno a questo e se provi ad opporti vieni sopportato per un po\', ma poi te ne devi andare. non c\'è storia. Ma queste persone che garantiscono i propri interessi sono poche il resto sono persone anche ottime, ma ignare o peggio rimuovono. ma se rimuovono, fingono di non vedere e difendono a prescindere io non li accetto e non accetto nemmeno chi porta avanti la carretta perchè spera di avere favorini o incarichini, perchè mi fanno grande tristezza e sono loro che in realta\' rovinano il sistema perchè i pochi avranno sempre qualcuno su cui contare e le persone messe all\'angolo saranno unicamente quelle simili a me. Non mi reputo una santa, non ho nemmeno la vocazione da martire, non amo particolarmente essere al centro dell\'attenzione e forse come mi dicevano in maggioranza non dovevo fare politica, ma ormai è una questione di principio. <br />
<br />
riguardo Marcellini ti dico che è marcelllini perchè con lui ho vissuto questa esperienza, ma poteva essere chiunque altro. ero molto prevenuta nei suoi confronti perchè in maggioranza se ne parlava molto male e io non ci avevo mai scambiato 2 parole. Ma da quando l\'ho fatto mi ci sono trovata subito in sintonia e lo capisco perchè le dinamiche che \"i dissidenti\" subiscono sono le stesse e lo apprezzo perchè non ha sempre votato come gli si chiedeva e farlo non è così semplice. d

Commento sconsigliato, leggilo comunque

continuo<br />
di idee ne ha e ripeto le condivido, avrei preferito che anzichè in una lista civica fosse stato nel mio partito, ma come puoi ben capire confrontarsi con chi parte da 300 preferenze non va bene a tutti.In sostanza non è che abbiamo raccolto firme per passare il tempo o provato altri passaggi perchè non avevamo di meglio da fare, ma per il semplice fatto che ogni strada ci veniva prontamente sbarrata. Non avrebbe avuto senso farlo competere da solo in un clima molto ostile, all\'inizio il mio partito appoggiava e aveva un senso, ma poi era davvero solo e io per prima gli ho detto di lasciar perdere. <br />
Non sono uscita per le primarie, benchè avessi voluto, perchè sono stata sciocca, ho creduto fino alla fine nel partito, mi hanno fatto temporeggiare con diverse scuse, l\'ultima era un esecutivo nazionale in cui sarebbe stata vagliata anche la situazione marchigiana. ovviament e poi non era vero. non volevo andarmene lasciando un partito che è mio da quando non era nemmeno un partito a certi personaggi e ripeto pensavo: \"finchè sono dentro in certe cose si devono limitare ecc\", ma sbagliavo. sono stata più chiara? ;)

LE incollo quanto scritto sopra: Rigiro quindi questa accusa imbarazzante. è vero che non volevo accettare il designato rappresentante dell\'IdV in giunta, che ho chiesto garanzie perchè ciò non accadesse e che avrei certamente preferito una persona del calibro di Marcellini, ma vorrei fosse chiaro che non è per Marcellini che faccio tutto questo. accusatemi di altro,grazie.

Si è un po\' più chiaro anche se no posso dire che mi abbia convinto, ma ti ringrazio, trovo sopratutto molto apprezzabile questa tua disponibilità a rispondere e a metterti in discussione pubblicamente ammettendo, come stai facendo, anche degli errori. Non capita spesso che il quadro sia rovesciato e i retroscena messi in piazza, è qualcosa di nuovo e importante.<br />
<br />
Se posso permettermi, ma mi sembra di capire che su questo convieni con me, l\'errore principale che avete fatto voi dell\'idv di Senigallia, dai cui tutti gli altri poi sono seguiti a cascata, è stato l\'accettare quell\'accordo di retrobottega fatto ai piani superiori, quell\'imposizione calata dall\'alto di non partecipare in nessun modo alle primarie, ritornello ripetuto fino allo sfinimento.<br />
<br />
Era li, sempre detto col senno del poi e dalla comoda posizione di osservatore esterno, che avreste dovuto impuntarvi e al limite sbattere la porta, è stata una cosa assurda che infatti non si riusciva a capire, tanto è vero che tu stessa ti sei trovata a sostenere ufficialmente una posizione e fare \"quasi di nascosto\" l\'esatto contrario raccogliendo le firme per Marcellini.<br />
Questo passaggio dell\'idv è stato opaco e anche tu ci sei rimasta invischiata tuo malgrado.<br />
<br />
Alcuni iscritti al PD, per esempio, hanno pubblicamente appoggiato la Paci, non avranno ricevuto mazzi di fiori o scatole di cioccolatini dai vertici del partito ma nemmeno ritorsioni o minacce a quanto mi risulta. <br />
Sono convinto che se Marcellini, o chiunque altro, avesse voluto partecipare alle primarie avrebbe potuto farlo, ci voleva il coraggio di correre il rischio di uscire con un risultato deludente, forse troppo deludente. <br />
<br />
Poi alla fine si possono fare tutti discorsi che vogliamo, sulla trasparenza, sull\'onestà, sui valori ecc ecc, resta che in democrazia contano i voti e che chi ha più consenso ha più ragione, ci piacciano o meno le strategie con cui il consenso si forma, a volte si manipola.<br />
Ecco perché trovo comunque importante questa difficile prova a cui ti stai sottoponendo lavando (in nomen women?) i \"panni sporchi\" in pubblico, indubbiamente contribuirà a far si che il consenso sia più consapevole e informato.

Commento modificato il 28 novembre 2009

ma il rappresentante designato dall\'IDV per la Giunta è Monachesi?<br />
<br />
in tal caso hai tutto il mio appoggio e solidarietà (lo avresti avuto in ogni caso ma così è più motivato)<br />