\'Live in\', torna la Stagione di Teatro Giovani

Teatro Giovani Paladini di Francia 6' di lettura 01/12/2009 - “LIVE-IN”, 12^ stagione di Teatro Giovani: da dicembre a maggio, un programma intrigante con 2 laboratori teatrali, 7 spettacoli pluripremiati, artisti tra i più acclamati della scena nazionale. Inaugurazione il 3 dicembre alle ore 21 al Teatro Pergolesi di Jesi con “Madeleine” della Compagnia Muta Imago.

Con un nuovo nome, “LIVE IN”, torna la Stagione di Teatro Giovani curata nella direzione artistica ed organizzativa dal Teatro Pirata e promossa dalla Fondazione Pergolesi Spontini. La Stagione si avvale del sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, della Regione Marche-Servizio Beni e Attività Culturali, dell’Assessorato alla Cultura della Provincia di Ancona, degli assessorati alla Cultura dei Comuni di Jesi, Maiolati Spontini, Montecarotto, Monte San Vito, San Marcello. Sponsor: UBI>< Banca Popolare di Ancona.



La stagione, giunta alla 12esima edizione, inaugura il 3 dicembre 2009 (ore 21) al Teatro Pergolesi di Jesi con lo spettacolo MADELEINE per la regia di Claudia Sorace, con Glenn Blackhall, Irene Petris e Chiara Caimmi. Un salto nel vuoto, il turbamento del sogno, la vertigine dell’incubo, l’euforia dell’oblio: sono i temi affrontati nella nuova creazione di Muta Imago - una delle compagnie che si stanno imponendo nella scena contemporanea italiana - che con questo spettacolo propone il terzo quadro di una trilogia teatrale sulla memoria iniziata con (a+b)³ e proseguita con Lev. Lo spettacolo viene rappresentato in collaborazione con la Rassegna Scompagina del Centro Valeria Moriconi – Premio Valeria Moriconi a Claudia Sorace.



Il 30 gennaio 2010 (ore 21,15), al Teatro Pergolesi di Jesi, appuntamento con Paolo Migone e il suo esilarante spettacolo COMPLETAMENTE SPETTINATO per la regia di Riccardo Zinna. Migone è uno dei comici più amati dal pubblico di Zelig e uno degli autori più geniali e innovativi. Con il solito occhio nero, l’immancabile impermeabile, la parola mordace ed irriverente, il comico toscano accompagnerà il pubblico in nuovi e divertenti monologhi sull’eterno gioco fra i due sessi, al fine di convincere gli spettatori della natura diabolica di quello che, ai più, è noto come il “gentil sesso”.



La stagione prosegue il 25 febbraio (ore 21,15) al Teatro Comunale di Montecarotto con la Compagnia Corte Ospitale in NATI IN CASA, occasione preziosa per assistere alle performance di Giuliana Musso, una delle migliori artiste italiane, riconosciuta tale dal pubblico e dalla critica, e già nota agli spettatori jesini per l’interpretazione di “Sex Machine”. “Nati in casa” è un intenso monologo della Musso scritto a quattro mani con il regista Massimo Somaglino, ed è una storia tutta al femminile che parla del nascere. Lo spettacolo racconta la storia di una donna che fu levatrice in un paese di provincia di un nord-est italiano ancora rurale, e attraverso la memoria, diventa una analisi della maternità di oggigiorno.



Il 12 marzo (ore 21,15) al Teatro Studio Moriconi di Jesi, i Cantieri Teatrali Koreja presentano PALADINI DI FRANCIA. SPADA AVETE VOI, SPADA AVETE IO!, produzione insignita del Premio Eolo Awards-Festival Segnali 2009 e del Premio della Critica 2009 dell’Associazione Nazionale dei Critici Teatrali Italiani. Lo spettacolo di Francesco Niccolini con la regia di Enzo Toma è dedicato a “Che cosa sono le nuvole?” di Pier Paolo Pasolini, una rilettura tragicomica e metateatrale del memorabile teatrino delle marionette con Totò, Ninetto Davoli, Franco e Ciccio, la triste storia di Otello, Iago e Dedemona. Un teatro ricco di citazioni, che affonda l’ispirazione tanto nel mondo dei Pupi siciliani quanto nell’opera di PPP. Il 9 aprile alle ore 21,15 al Teatro Condominale La Fortuna di Monte San Vito appuntamento con VITA D’ADRIANO. MEMORIE DI UN CECCHETTARO con Giorgio Felicetti che dello spettacolo firma anche il testo teatrale insieme a Francesco Piccolomini e Andrea Chesi.



Dopo aver girato mezza Italia ed aver appena vinto ben due prestigiosi Premio Enriquez 2009 per il Teatro Civile, miglior attore e miglior testo, arriva a Jesi la storia di Adriano, operaio delle Officine Meccaniche Cecchetti di Civitanova Marche, una delle più importanti fabbriche italiane per la costruzione e la riparazione di carri e carrozze ferroviarie. Raccontare della Cecchetti vuol dire parlare del lavoro di fabbrica di tutto il ‘900 italiano: la presa di coscienza di appartenere alla classe operaia, gli incidenti sul lavoro, gli scioperi, i licenziamenti, la chiusura, avvenuta nel 1994, per mancanza di commesse. Oggi, l’unica traccia di memoria di una fabbrica scomparsa, è l’amianto un tempo utilizzato per coibentare le carrozze ed oggi terribile compagnia di Adriano. Il 22 aprile (ore 21,15) sul palco del Teatro Pergolesi di Jesi salirà Eugenio Allegri con il suo IL DIO BAMBINO, produzione del Teatro dell’Archivolto in collaborazione con la Fondazione Giorgio Gaber. Un’indagine su quello che oggi dovrebbe essere un uomo. Un monologo confessione scritto nel 1993 da Giorgio Gaber e Sandro Luporini che ci parla di una storia d’amore che potrebbe essere capitata a chiunque, vista da un’angolazione maschile. Un uomo a confronto con una donna, il miglior testimone per mettere in dubbio la sua consistenza, il suo essere adulto, la sua presunta virilità...



In scena, nel panni che furono di Gaber, un grande attore-narratore, artista di straordinaria tecnica e formazione. Il cartellone di “Live-in” chiude il 28 maggio alle ore 21,15 al Teatro Spontini di Maiolati Spontini con I AM BEAUTIFUL, a cura del Gruppo Baku. Lo spettacolo per la regia di Simone Guerro vuole mostrare la “bellezza” che risiede nell’unicità di ogni persona, quella che è scritta nel corpo e nel modo esclusivo di abitarlo. In scena saranno corpi “diversi” che si parleranno, si incontreranno, si prenderanno per mano, o a pugni, usciranno dalla solitudine, affronteranno i propri drammi nei modi che conoscono, per riconoscersi ed esistere insieme e da soli, per restituire sacralità a un concetto di bellezza oggi del tutto strumentalizzato. A margine del cartellone con i 7 spettacoli, “Live-in” proporrà ai giovani due stage teatrali.



Il primo, a cura di Simone Guerro, si terrà tra dicembre ed aprile al Palazzetto dello Sport di Maiolati Spontini e al Teatro Ferrari di San Marcello: al centro dello stage sarà il sistema pedagogico Baku che utilizza le tecniche dell’attore del ‘900. Caratteristiche e segreti della Commedia dell’Arte saranno oggetto del secondo stage teatrale che si terrà dal 20 al 22 aprile, condotto da Eugenio Allegri presso il Teatro Studio Moriconi di Jesi.



La Stagione di Teatro Giovani conferma i prezzi contenuti per il pubblico al di sotto dei 25 anni e per gli studenti universitari, con ingresso a 8 euro (biglietto intero 12 euro, gruppi scolastici 5 euro) ed un abbonamento-carnet a 5 spettacoli + ingresso omaggio per I am beautiful a 25 euro (40 euro sopra i 25 anni). Biglietti e carnet saranno in vendita dal 9 dicembre presso la biglietteria del Teatro Pergolesi da martedì a sabato dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle 17 alle 19.30 e un’ora prima dell’inizio dello spettacolo presso il teatro in cui avrà luogo la rappresentazione.


INFORMAZIONI Biglietteria Teatro Pergolesi Tel. 0731/206888 – Fax 0731/224105 www.fondazionepergolesispontini.com biglietteria@fondazionepergolesispontini.com Teatro Pirata Tel. 0731/56590 www.teatropirata.com box@teatropirata.com






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-12-2009 alle 17:26 sul giornale del 02 dicembre 2009 - 1661 letture

In questo articolo si parla di teatro, jesi, spettacoli, fondazione pergolesi spontini, teatro giovani