Grande successo per la due giorni del Gioco dell\'Oca Verde

1' di lettura 04/12/2009 - Considerato il successo dell’introduzione, nell’ambito del territorio consortile, dei nuovi servizi di raccolta differenziata e dei progetti sul riuso dei vecchi oggetti e sul compostaggio domestico, il CIR33 ha presentato, il 2 e 3 dicembre a Senigallia e Fabriano, lo spettacolo teatrale della Compagnia “Inteatro” denominato “Il Gioco dell’Oca Verde”.

Lo spettacolo, un gioco interattivo costituito di macro-tessere e dadi giganti che insegna ai partecipanti a praticare la raccolta differenziata e la riduzione dei rifiuti, ha riscontrato grande successo di pubblico e apprezzamento da parte di tutti i soggetti coinvolti. Entusiasti gli insegnanti per una proposta innovativa che si è rivelata capace di trasmettere, in maniera semplice e diretta, messaggi a volte complessi come quelli ambientali.


Divertitissimi i più giovani che hanno potuto cimentarsi nelle numerose \"prove\" di abilità proposte. Felici i genitori e i nonni di aver avuto l\'opportunità di condividere con figli e nipoti una giornata di gioco all\'insegna del sano divertimento. Prendendo le mosse dal gioco dell’oca tradizionale, si è creato, alla Chiesa dei Cancelli di Senigallia e al Ridotto del Teatro Gentile di Fabriano, un macroallestimento che ha permesso ai partecipanti di giocare a squadre lungo il percorso della eco-sostenibilità. I giocatori sono divenuti delle vere e proprie pedine viventi, le quali si sono messe alla prova con gare di abilità eco-consapevole, come ad esempio suddividere correttamente una \"montagna di rifiuti\".


Lo scopo del gioco è stato, quindi, quello di divertirsi acquisendo una coscienza ecologica, discutendo su temi quali la salvaguardia dell’ambiente, le logiche del riciclo e del riutilizzo, la raccolta differenziata, l\'utilizzo di materiali eco-compatibili.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-12-2009 alle 16:04 sul giornale del 05 dicembre 2009 - 1394 letture

In questo articolo si parla di attualità, rifiuti, cir33





logoEV