Fondazione Pergolesi Spontini e Regione, nuovo progetto l\'alta formazione

stefania benatti 2' di lettura 14/12/2009 - Presentato in Regione il nuovo progetto \"Sipario\", iniziativa per la formazione di figure professionali nelle arti e nei mestieri dello spettacolo.

Un progetto innovativo per le Marche, una grande opportunità per \"tenere insieme cultura, mercato del lavoro e promozione del territorio\". Queste, in sostanza, le caratteristiche evidenziate dall\'Assessore regionale Stefania Benatti alla conferenza stampa di presentazione di \"Sipario\", progetto interregionale e transnazionale per la formazione di figure professionali nelle arti e nei mestieri dello spettacolo dal vivo. L\'iniziativa è stata coordinata dalla Fondazione Maiolati Spontini, vincitrice del bando presentato dalla Regione, con il partenariato di vari istituzioni formative ed Enti di produzione presenti sul territorio marchigiano.




La finalità del progetto è la promozione di un\'offerta formativa molto varia, mediante l\'attivazione di 13 corsi annuali con moduli di 600 o 700 ore. I moduli didattici riguardano la formazione di personale tecnico di palcoscenico, oltre a ruoli più strettamente legati alla dimensione artistica ed organizzativa. Le domande di iscrizione dovranno essere inviate tra gennaio e febbraio 2010.




L\'Assessore Benatti ha espresso \"grande soddisfazione\" per la realizzazione del progetto, sottolineando la \"grande aspettativa legata a questa iniziativa, che può essere un grande esempio di come la cultura possa partecipare concretamente allo sviluppo della nostra regione. Come tutti sappiamo, il settore manifatturiero è il grande motore economico delle Marche, e credo che anche la cultura, dialogando con la formazione e l\'educazione, possa diventare un grande traino per il nostro territorio\". Opinione condivisa anche dall\'Amministratore Delegato della Fondazione Pergolesi Spontini, William Graziosi: \"le Marche sono conosciute come la regione dei cento teatri, e dobbiamo cercare di farli vivere con un progetto di alta formazione, reso possibile grazie all\'utilizzo dei fondi provenienti dall\'Unione Europea\". \"Secondo una recente inchiesta dell\'Onu\", prosegue Graziosi, \"saranno proprio cultura e turismo i settori che daranno l\'impulso alla ripresa dopo la grande crisi economica, ed è investendo sull\'alta formazione che dobbiamo cercare di valorizzare i giovani e stimolare il mercato del lavoro\".






Questo è un articolo pubblicato il 14-12-2009 alle 15:29 sul giornale del 15 dicembre 2009 - 1959 letture

In questo articolo si parla di cultura, regione marche, stefania benatti, fondazione pergolesi spontini, william graziosi, emanuele barletta, progetto sipario