Tumori: a Jesi e Vallesina nessun aumento

2' di lettura 15/12/2009 - Le persone affette ogni anno da patologie tumorali a Jesi e in Vallesina sono pari allo 0,3% della popolazione. Le patologie tumorali più diffuse sono quelle alla mammella (38 in media), alla prostata (33) e all\'intestino (31). Le incidenze registrate rispecchiano l\'andamento nazionale, con l\'unica eccezione del tumore polmonare che nel nostro territorio è più basso rispetto alla media italiana.

Questi i dati forniti dall\'azienda territoriale 5 dell\'Asur al sindaco Fabiano Belcecchi. Lo spunto lo aveva fornito una interrogazione del consigliere Massaccesi con la quale si chiedeva se fosse o meno vero che ci sia stato un aumento delle patologie oncologiche a partire dal 2001. La risposta è negativa.

“È vero invece - specifica il sindaco Fabiano Belcecchi nella risposta scritta all\'interrogazione - che in mancanza nella Regione Marche di un Registro Tumori (che è in fase di predisposizione), i dati sono raccolti dai Medici di Medicina Generale di Jesi e della Vallesina. A partire dal 2000 - spiega il Sindaco sulla base delle informazioni assunte dalla zona territoriale dell\'Asur - il miglioramento del sistema di registrazione dei dati ottenuto mediante corsi di formazione specifica rivolti ai Medici di Medicina Generale ha permesso una lettura più reale e coerente rispetto a quanto avveniva in passato”.

Nell\'interrogazione il consigliere Massaccesi chiedeva anche se fosse possibile conoscere le cause delle patologie tumorali. “Secondo l\'Asur - risponde il primo cittadino - la correlazione causa-effetto di un patologia tumorale non è diretta, immediata e specifica e per risalire alle relative cause occorrerebbe conoscere in maniera approfondita la storia clinica di ciascuna persona”.

Questi dati fortunatamente contribuiscono anche a smentire coloro che, senza basi scientifiche e in maniera superficiale, continuano ad avventurarsi in pericolosi ed ingiustificati allarmismi. L\'Amministrazione comunale respinge con forza questa evidente strumentalizzazione politica che ingenera profonda confusione nella popolazione, ribadendo il proprio impegno a porre i temi della salute pubblica, delle sicurezze e dell\'ambiente al centro della sua azione di governo.

L\'Amministrazione comunale ringrazia altresì gli organismi sanitari ed ambientali del territorio e regionali che puntualmente studiano, analizzano e, sulla base di scienza e conoscenza, sono in grado di suggerire propositive proposte su questi temi fondamentali per la comunità.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-12-2009 alle 13:01 sul giornale del 16 dicembre 2009 - 2533 letture

In questo articolo si parla di attualità, jesi, Comune di Jesi, patologie tumorali