Corinaldo: Morganti abbassa i toni ma i nodi da sciogliere rimangono

Cesare Morganti 1' di lettura 16/12/2009 - “Fra me e Scattolini c\'è un forte legame di amicizia”. Dopo la revoca dell\'incarico da vicesindaco, Cesare Morganti preferisce abbassare i toni della polemica, buttando acqua sul fuoco.

Anche quest\'oggi sono andato a fare il mio lavoro, l\'assessore ai lavori pubblici -spiega con un pizzico di ironia-. Con Livio i rapporti sono buoni.” La decisione di togliere la carica da vicesindaco a Morganti è stata resa nota da Scattolini solo pochi giorni fa e ha immediatamente sollevato polemiche nel paese gorettiano. Il provvedimento infatti è arrivato proprio durante i giorni caldi del dibattito sulla centrale turbogas, un collegamento fra le due questioni decisamente sospetto ma che lo stesso Scattolini ha definito come “coincidenza”. E Morganti non intende approfondire. “Le motivazione che il sindaco ha dato in merito al provvedimento sono esaurienti. Ha rispettato il ruolo che ricopre, nel pieno delle sue facoltà.

Una presa di posizione che però non scioglie i nodi fra i due esponenti corinaldesi. Molto probabilmente alla base del diverbio politico c\'è una diversa veduta di metodo sulla questione della Turbogas. Morganti fin da subito ha spinto per un no convinto e immediato nei confronti del progetto firmato dalla Edison e per la convocazione urgente di un Consiglio Comunale, Scattolini dal canto suo ha preso tempo per visionare il progetto e formulare le dovute considerazione. Uno scontro sul metodo, ma non sul contenuto. “Sono contento del risultato che l\'Amministrazione Comunale sta ottenendo sulla questione della Centrale elettrica -ha continuato Morganti-, soddisfatto degli obiettivi prefissati verso i quali ci stiamo muovendo





Questo è un articolo pubblicato il 16-12-2009 alle 23:44 sul giornale del 17 dicembre 2009 - 2818 letture

In questo articolo si parla di livio scattolini, riccardo silvi, politica, cesare morganti, corinaldo, centrale turbogas


nessuno

Commento sconsigliato, leggilo comunque




logoEV