\'Biodiversi\', la sostenibile esattezza dell\'Arte si mette in mostra

Biodiversi - la sostenibile esattezza dell’arte 17/12/2009 - Si inaugura venerdì 18 dicembre alle ore 18,30 a Jesi, presso il San Bernado - Studio per le Arti della Stampa, la collettiva \"Biodiversi - la sostenibile esattezza dell’arte\", con opere realizzate dagli studenti dell’Istituto d’Arte Mannucci sede di Jesi.

La mostra è organizzata dal Cea Inteatro in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Jesi nell\'ambito del programma regionale INFEA Marche. La mostra, che vuole essere una riflessione creativa attorno alla natura e al concetto di sostenibilità, è stata curata da Carlo Cecchi in collaborazione con Nicola Farina, docenti presso l’Istituto d\'Arte Mannucci, e dalla regista e scenografa Adriana Zamboni, che da anni collabora con Inteatro proponendo laboratori, spettacoli ed eventi legati all\'ambiente.



Da alcuni anni, infatti, Inteatro, oltre a svolgere attività di promozione, produzione, ospitalità e perfezionamento professionale nei diversi ambiti della creazione contemporanea, sperimenta l’applicazione dei nuovi linguaggi e formati artistici a temi legati all’ecologia. Centro di Educazione Ambientale dal 2001 (Inteatro C_E_A), Inteatro propone attività di sensibilizzazione e divulgazione attraverso laboratori, spettacoli, azioni performative e multimediali, con l’obiettivo di promuovere una coscienza ecologica e un consumo critico nel pubblico, a partire da quello più giovane.



Nella realizzazione della mostra, la sfida si è stata quella di mettere insieme “sostenibilità”, “storia dell’arte” e “pensiero creativo” per realizzare dei lavori che abbiano, oltre ad un valore estetico, anche la finalità di sensibilizzare il pubblico sulle tematiche ambientali. Le opere, che traggono ispirazione dal lavoro di artisti come Botticelli, Klimt, Picasso, sono infatti state realizzate con materiali di scarto, rifiuti o materiali naturali e sono il frutto delle riflessioni maturate durante un laboratorio creativo attorno ai temi della sostenibilità, dell’impronta ecologica, dello smaltimento e riutilizzo dei rifiuti, organizzato da Inteatro nell’ambito alla settimana dedicata all’Educazione allo Sviluppo Sostenibile 2009, all\'interno del Programma Regionale INFEA Marche 09_10. Racconta Adriana Zamboni: \"I ragazzi ci offrono nuove energie e chiedono, a loro volta, nuove energie e cura e ascolto da parte nostra.



Hanno affrontato un personale percorso per proporci il loro pensiero critico mettendo insieme la capacità di emozionarsi e la volontà di interrogarsi, cercando di studiare con altri occhi i vari problemi che ci legano all’ambiente e agli altri: la soluzione non è demandabile, la risposta è individuale e planetaria\". La mostra, allestita in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Jesi, sarà aperta dal 18 dicembre 2009 al 10 gennaio 2010. Orari di apertura: dal martedì al sabato: dalle 16:00 alle 19:00 domenica: dalle 17:00 alle 20:00.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-12-2009 alle 17:08 sul giornale del 18 dicembre 2009 - 1049 letture

In questo articolo si parla di attualità, inteatro, jesi