Gian Franco Berti nella Commissione Cultura di Confindustria

confindustria generico 2' di lettura 17/12/2009 - Il Dr. Gian Franco Berti, Presidente del Centro Studi Piero Calamandrei di Jesi, è stato chiamato a a far parte della commissione cultura di Confindustria, presieduta da Alessandro Laterza, in rappresentanza della Confindustria di Ancona.

L\'Assessore alla Cultura del Comune di Jesi Valentina Conti esprime la sua più viva soddisfazione per la nomina di uno jesino e di un valente operatore culturale a tale prestigioso incarico. Il rapporto di collaborazione tra l\'Assessorato alla Cultura e il Centro Studi Piero Calamandrei presieduto da Gian Franco Berti è stato, specie in anni recenti, foriero di numerose iniziative di grande spessore culturale e civile, come da ultimo la messa in scena dello spettacolo \"Processo a Mussolini\" lo scorso 7 Dicembre.


Gian Franco Berti è stato a metà degli anni \'70 direttore generale della più grande casa editrice d\'arte italiana e in tale ruolo ha dato vita alla rivista d\'arte La città di Riga, unanimemente considerata la più bella e avanguardista nel panorama ventennale del settore; ha fondato e diretto le società di produzione artistica Dimensione A di Roma e Trealtro Editori Torino di Torino. Negli anni \'80 è stato consulente per la cultura d\'impresa dell\'Unione Industriale di Torino; consulente, insieme a Paolo Savona, della Repubblica di San Marino per l\'istituenda Facoltà di Scienza dell\'Organizzazione della locale Università degli Studi. Negli anni \'90 è stato Presidente del Centro Sudi Piero Calamandrei; curatore della collana editoriale Impresa e Società di cultura politica e economica, con testi di Auteri, Annibaldi, Callieri, Fuà, Galante Garrone, Magnabosco, Pacini, Romano, Testore, Vattimo e molti altri; membro del Comitato Intrapresae-Collezione Guggenheim di Venezia.


Nell\'ultimo decennio ha curato le politiche culturali di Automotive Products GB; Presidente della Fondazione Pergolesi Spontini e ancora del Centro Studi P. Calamandrei, nonchè animatore del locale Osservatorio Civico. Partecipa ai \'Cantieri\' torinesi di Giovanni De Luna ed ai \'carteggi\' toscani di Silvia Calamandrei. E\'accreditato tra i migliori organizzatori culturali.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-12-2009 alle 12:01 sul giornale del 18 dicembre 2009 - 4237 letture

In questo articolo si parla di cultura, jesi, confindustria, Comune di Jesi