Mancini: è necessaria una politica attenta al futuro

roberto mancini 2' di lettura 23/12/2009 - \"Sono questi i giorni che più inducono a pensare al domani, a speranze che possano inverarsi e manifestare un senso alto della politica che, non dimentichiamolo, è semplicemente l’arte di vivere insieme, di regolare ed indirizzare la convivenza della comunità\".

Per questi motivi, con i cambiamenti climatici sopra di noi e la crisi economica attorno a noi, vogliamo riproporre i motivi e la necessità di una politica attenta al futuro, nostro e dei nostri figli. Quindi pensiamo ad una Senigallia che viva in equilibrio con le proprie risorse naturali e ambientali; che sappia assicurare nuove prospettive di lavoro e di attività economiche; che valorizzi il patrimonio culturale, storico ed architettonico; che sia orientata verso la solidarietà sociale e l’attenzione alla persona, in un quadro di sicurezza e serenità. Pensiamo anche che sia necessario restituire vitalità, partecipazione, presenza dei cittadini nella ricerca delle soluzioni e nelle scelte a vantaggio della comunità.



Nello stesso tempo, i prossimi cinque o dieci anni, potranno essere dedicati a formare una nuova e diffusa classe dirigente che viva la politica con spirito di servizio verso la comunità, lontana dal carrierismo, dalle lusinghe del potere, dalla politica-spettacolo. Penso che tanti saranno i giovani che potranno collaborare con me e con l’Amministrazione, in modo tale che apprendano che la politica è sì disinteresse personale e non distribuzione di poltrone o di favori, ma è anche il massimo di interesse e attenzione al bene pubblico.



Sarà perché sono uomo di scuola (e la scuola mi mancherà nei prossimi anni), ma sarebbe entusiasmante pensare al prossimo mandato amministrativo come una scuola di formazione per tanti giovani, di diverse culture, che vogliano vivere la cittadinanza in modo intenso, in prima persona, col piacere di mettere il gioco la loro intelligenza a servizio degli altri. Lasceremmo così la più feconda delle eredità alla Senigallia di domani. Oggi, intanto, riproponiamo queste speranze, come augurio alla cittadinanza, convinti di interpretare il senso profondo di queste giornate.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-12-2009 alle 16:26 sul giornale del 24 dicembre 2009 - 3023 letture

In questo articolo si parla di rifondazione comunista, roberto mancini, politica, senigallia


E\'facile di fare proclami da parte dell\'Amministrazione dei fondi stanziati per le bonifiche di amianto sotto le elezioni...............siamo molto ma molto in ritardo................IL GIOCATTOLO E STATO ROTTO CON LA COMPLICITA\' DELLA BONIFICA ALLA SACELIT ESEGUITA A CIELO APERTO con tutte le conseguenze degli operatori e dei cittadini diffidenti alle mie prese di posizione............chi vivrà vedrà.Per il resto ti mando al commento fatto all\'articolo su 60019.it a GAZZETTI altro paladino dopo i fuochi spenti.........e in odor di elezioni.Mi dispiace fare certe affermazioni, ma voi tutti non sapete quanro racore esiste dentro il mio CUORE CHE SEMPRE SI E\' BATTUTO PER LA SALUTE DEL PROSSIMO .(Anche dopo aver preso delle denuncie per aver detto......che alla Sacelit nel 2006 c\'era l\'AMIANTO) era l\'11 settenbre 2006 articolo sul Corriere Adriatico da parte della proprietà.Ero appena uscito dalla sala operatoria dell\'Ospedale di Senigallia dopo il terzo intervento di TUMORI da Amianto KILLER......................................

Siamo alle porte del natale e il bravo e buono Mancini fa dichiarazioni di principio urbi et orbi alla cittadinanza tutta,che possono essere condivise,ma che cozzano incredibilmente con il suo comportamento nelle azioni concrete di tutti i giorni e danno a tale enunciazioni un senso brutto di demagogia e di mero opportunismo elettorale.<br />
Mi chiedo infatti perchè Mancini non abbia iniziato sin da subito durante il suo mandato da consigliere a coinvolgere in modo diretto i giovani e perchè non ha fatto non uno ma due passi indietro facendo candidare un giovane come candidato sindaco visto che lui ha 50 anni e non è alle prime armi. Quindi Mancini predica male e razzola peggio ma non dubiti Mancini la gente valuta e capisce tutto e quindi farà la sua scelta chiara e precisa il 28-29 marzo eleggendo Mangialardi sindaco al primo turno,una persona del fare e non delle mere parole al vento come tutti gli altri candidati hanno saputo fare con estrema abilità.

Parco della Cesanella i lavori entro l\'anno <br />
<br />
\"In tal senso va vista l\'interrogazione del nostro consigliere che, tra le altre problematiche (e ci piace citare almeno anche quella delle piste ciclabili), ha chiesto chiarimenti e tempi certi intorno alla realizzazione del Parco della Cesanella.<br />
<br />
Un parco che, ricordiamo, non sarà importante solo per il quartiere che lo ospiterà ma per tutta la città vista la sua considerevole estensione (almeno 15 ha.). Dimensioni che lo pongono tra i più grandi parchi cittadini di tutta la regione Marche.<br />
<br />
A fronte della nostra interrogazione è emerso ufficialmente che: i lavori del parco inizieranno prima della fine del presente anno, e all’inizio del 2010 inizierà l\'effettiva piantumazione degli alberi. Questa è, lo ribadiamo, la versione ufficiale dell\'amministrazione Angeloni per bocca dell\'assessore Mangialardi, non una vaga promessa elettorale fatta a conoscenti\".<br />
<br />
Questo è un comunicato stampa preso dal sito UFFICIALE dell\'IDV.... E\' inutile dire che siamo al 24 dicembre e alla Cesanella non sono assolutamente iniziati nessun tipo di lavori. E anche il caro Mangialardi fa vaghe promesse elettorali.... Tana.....<br />
<br />
Bravo Moschettiere...continua così a fare il tuo lavoro per Mangialardi....vai alla grande!!!!!!




logoEV