Maiolati: il comune si impegna a promuovere le risorse idriche della zona

acqua 2' di lettura 30/12/2009 - Il Consiglio comunale, nell’ultima seduta, ha approvato a maggioranza un ordine del giorno sull’acqua come bene comune proposto dai capigruppo Francesco Perticaroli del Pd, Stefania Lucidi dei Comunisti e Indipendenti e Marco Grizi dell’Italia dei Valori.

Come già altre Amministrazioni comunali, Maiolati Spontini ha voluto dare un segno forte, lanciato dal principale organismo rappresentativo, di contrarietà al decreto approvato lo scorso 18 novembre dalla Camera dei Deputati che avvia “un processo di dismissione – è scritto nell’ordine del giorno presentato dai capigruppo comunali di maggioranza – della proprietà pubblica dell’acqua e delle relative infrastrutture, ovvero un percorso di smantellamento del ruolo del soggetto pubblico che non sembra avere eguali in Europa”.


Dopo aver evidenziato le prese di posizione di forze politiche e amministratori, sia delle aziende di servizi che dei Comuni, che vedono il pericolo di un passaggio ai privati dell’intero servizio idrico integrato, con un aumento delle tariffe, e aver sottolineato il rischio di “un governo iniquo dei servizi pubblici essenziali”, il documento approvato in aula impegna il Consiglio comunale di Maiolati Spontini “a confermare il principio della proprietà e gestione pubblica del servizio idrico integrato”.


Insieme a questo, il Comune si impegna ad “aderire e sostenere le iniziative del coordinamento nazionale Enti locali per l’Acqua bene comune recentemente costituitosi, a promuovere nel proprio territorio una cultura di salvaguardia della risorsa idrica attraverso una serie di azioni, come campagne di informazione della cittadinanza sui vari aspetti che riguardano l’acqua sul nostro territorio, promozione dell’uso dell’acqua dell’acquedotto per usi potabili, a cominciare dagli uffici, dalle strutture e dalle mense scolastiche”.


Fra gli altri strumenti di salvaguardia della risorsa idrica, anche una “campagna di sensibilizzazione, con incentivazione dell’uso dei riduttori di flusso, pubblicazione delle analisi chimiche e biologiche in ogni quartiere e promozione di tutte le iniziative finalizzate alla ripubblicizzazione del servizio idrico integrato”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-12-2009 alle 18:07 sul giornale del 31 dicembre 2009 - 2520 letture

In questo articolo si parla di attualità, acqua, comune di maiolati spontini, Maiolati Spontini