4 gennaio 2010: buon compleanno Giovanni Battista Pergolesi

Giovanni Battista Pergolesi 6' di lettura 31/12/2009 - Alle ore 21 del 4 gennaio 2010 al Teatro Pergolesi di Jesi il concerto dell’ensemble Dolce & Tempesta e del Coro Costanzo Porta con le voci di Maria Grazia Schiavo e Sonia Prina festeggia i trecento anni della nascita di Pergolesi.

Entra nel vivo il programma delle Celebrazioni per il terzo centenario della nascita di Giovanni Battista Pergolesi (1710 – 1736) organizzato dalla Fondazione Pergolesi Spontini con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Dopo l’apertura ufficiale lo scorso 5 giugno al Teatro Pergolesi di Jesi con Claudio Abbado e l’Orchestra Mozart, che torneranno il prossimo 25 settembre, e l’istituzione della Commissione scientifica per l’Edizione Nazionale delle Opere di Pergolesi, il primo appuntamento del 2010 sarà al Teatro Pergolesi di Jesi lunedì 4 gennaio 2010 per festeggiare il giorno della nascita di Pergolesi. Il programma della giornata propone una serie di eventi a partire dalle ore 18 in Piazza Ghislieri, con un’azione scenica per la regia di Matteo Mazzoni nel luogo ove sorgeva la casa natale del grande compositore. Alle ore 19 nella Cattedrale di San Settimio – dove Pergolesi venne battezzato il 4 gennaio del 1710 – ne verrà commemorata la nascita: animeranno questo appuntamento Simone Baiocchi all’organo e gli attori Lucia Bendia, Cristina Cirilli, Corrado Olmi, Gianluigi Savini.



Alle ore 21 al Teatro Pergolesi di Jesi si terrà il Concerto con le musiche sacre di Pergolesi e di Francesco Durante affidate al complesso Dolce & Tempesta, ensemble strumentale specializzato nel repertorio della musica antica fondato diretto da Stefano Demicheli, e il Coro Costanzo Porta (direttore Antonio Greco), che si è recentemente fatto apprezzare nell’ultima edizione del Festival Pergolesi Spontini; due soliste d’eccezione completano il cast della serata: il soprano Maria Grazia Schiavo e il contralto Sonia Prina. In programma di Pergolesi il Domine ad adiuvandum me festina (versetto per soprano solo, coro a 5 voci, 2 oboi, 2 corni, archi e basso continuo), l’antifona per contralto In coelestibus regnis, il Salve Regina in fa minore per contralto, il Salmo Confitebor tibi, Domine. Di Francesco Durante (1684-1755) verrà eseguito il Magnificat in si bemolle maggiore per soli, coro, archi e basso continuo. Biglietti da 30 a 12 euro per il Concerto al Teatro Pergolesi. Il programma completo delle Celebrazioni Pergolesiane che si protrarranno fino al 2011, prevede la rappresentazione delle sei opere teatrali (quattro drammi, due commedie e due intermezzi), e l’esecuzione di tutta la musica vocale, strumentale e sacra che il musicista compose in soli 26 anni di vita.



Accadrà per Pergolesi l’equivalente di quanto è avvenuto per Mozart al Festival di Salisburgo, con la rappresentazione integrale delle sue opere nel 2006. Completano il ricco programma per celebrare uno dei compositori più importanti del Settecento e della storia della musica, una serie di incontri di studio (a Jesi, Napoli, Roma, Milano e Dresda), iniziative didattiche e di promozione di altissimo livello, che coinvolgeranno le città legate al nome di Pergolesi. Il secondo appuntamento del 2010 sarà il 16 marzo alla Cattedrale di San Settimio, a Jesi, nel giorno che ha segnato la scomparsa del musicista nel 1736: Fabio Bonizzoni dirige La Risonanza, ensemble specializzato nel repertorio del Sei–Settecento, nel celebre Stabat Mater e altre musiche sacre. Cantano il soprano Yetzabel Arias Fernandez ed il mezzosoprano Lucia Cirillo. Tre edizioni del X Festival Pergolesi Spontini ospiteranno le sei opere teatrali. Dal 4 al 13 giugno 2010 la città di Jesi ospiterà il Pergolesi Festival di Primavera.



Si succederanno orchestre e direttori italiani di fama internazionale: Ottavio Dantone dirige l’Accademia Bizantina al Teatro-Studio Moriconi di Jesi ne Il Flaminio il 4 e 6 giugno (regia di Michal Znaniecki) e al Teatro Pergolesi l’Adriano in Siria con gli intermezzi Livietta e Tracollo il 10 e 12 giugno (regia di Ignacio Garcia); al Teatro-Studio Moriconi il 13 giugno l’Europa Galante è diretta da Fabio Biondi nell’Oratorio La Fenice sul rogo, ovvero la morte di S. Giuseppe. La seconda parte del X Festival, in programma dal 3 al 25 settembre 2010 a Jesi e in altre località in provincia di Ancona, presenta un nuovo allestimento de Lo frate ‘nnamorato (3 e 5 settembre) con la regia di Willy Landin al Teatro Pergolesi e L’Olimpiade con la regia di Italo Nunziata (Teatro Moriconi, 10 e 12 settembre), entrambi diretti da Ottavio Dantone alla guida dell’Accademia Bizantina. Il 9 settembre il Bach Consort Wien diretto da Ruben Dubrovski eseguirà musiche di Pergolesi e Bach (soprano Eleonora Buratto, mezzosoprano Michaela Selinger), l’11 settembre è la volta del dramma sacro Li prodigi della divina grazia nella conversione e morte di San Guglielmo Duca d’Aquitania con un altro complesso da camera francese molto apprezzato nel repertorio di musica barocca, Les Talens Lyriques diretti da Christophe Rousset.



Tra gli appuntamenti in cartellone, il 4 settembre il tradizionale concerto d’organo a Maiolati Spontini, il 17 settembre al Teatro La Fortuna di Monte San Vito il Concerto con l’Orchestra della Scuola di Formazione del Progetto Sipario, il 18 e 19 settembre al Teatro Comunale di Montecarotto La Servante Maîtresse in collaborazione con La Scuola dell’Opera Italiana di Bologna. Grande attesa il 25 settembre per il ritorno di Claudio Abbado e l’Orchestra Mozart al Teatro Pergolesi in un programma di musiche pergolesiane tra cui il più noto capolavoro del compositore jesino, lo Stabat Mater.



Il Pergolesi Festival d’Inverno sarà ospitato nell’ambito della 43ª Stagione Lirica di Tradizione del Teatro Pergolesi di Jesi: il 17 e 19 dicembre 2010 è prevista la messa in scena de Il prigionier superbo con gli intermezzi La serva padrona con la direzione di Corrado Rovaris alla guida dell’Accademia Barocca de I Virtuosi Italiani e con la regia di Henning Brockhaus; il 18 dicembre un Concerto con la Musica strumentale di Pergolesi eseguite da Alberto Martini violino solista e dall’Accademia Barocca de I Virtuosi Italiani diretti da Corrado Rovaris; il 22 dicembre un Concerto con le Cantate di Pergolesi eseguite dal soprano Roberta Invernizzi e dall’ensemble Il Giardino Armonico diretto da Giovanni Antonini; infine, il 14 e 16 gennaio 2011, La Salustia, con Antonio Florio che dirige l’Orchestra della Pietà de’ Turchini e la regia di Jean-Paul Scarpitta. Il 15 gennaio, l’Orchestra della Pietà de’ Turchini diretta da Florio eseguirà il Concerto Vero e falso Pergolesi: in programma musiche di G.B. Pergolesi, D. Gallo, U.W. Van Wassenaer, F. Provenzale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-12-2009 alle 14:41 sul giornale del 02 gennaio 2010 - 2200 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di teatro, jesi, spettacoli, fondazione pergolesi spontini, Giovanni Battista Pergolesi