Mancini: \'Gli unici affari che procedono attengono l\'asfalto e il cemento\'

3' di lettura 02/01/2010 - Nonostante il tentativo, quanto mai tardivo e ben poco credibile, del Comune e della Commissione Provinciale Espropri di recuperare un rapporto con quei cittadini già danneggiati dalla Complanare, è opportuno mettere in luce alcuni aspetti per nulla convincenti di questa opera, destinata nel prossimo futuro a recare danno all’intera Senigallia.

Innanzi tutto resta aperta la classificazione di questa nuova arteria: bretella di collegamento al casello, strada interquartieri o di scorrimento nord-sud?
Su questo aspetto non è mai stata fatta chiarezza nonostante (si faccia bene attenzione!) la questione non sia nominale ma sostanziale: in base alle caratteristiche qualitative della nuova strada, quale ente si prenderà in carico il manufatto e provvederà alla sua manutenzione?
E’ noto, infatti, che la Società Autostrade può realizzare opere solo per se stessa: o l’autostrada propriamente detta o le bretelle che adducono il traffico alla medesima. Ad esempio, la costruzione di strade comunali non è compresa tra le cosiddette opere di compensazione, che invece includono quegli interventi di piantumazione o riforestazione che anche Senigallia riceverà come risarcimento dei disagi conseguenti alla terza corsia.
Se così stanno le cose, la Complanare non potrà mai essere una strada comunale né una variante alla Statale 16 ma, con riguardo a chi realizza l’opera (Società Autostrade) ed in conformità agli obiettivi di chi finanzia (ANAS), dovrà configurarsi esclusivamente come bretella di collegamento al casello.


Qui nascono ulteriori e gravi problemi.
La Complanare presenta attraversamenti a raso. Per chi non l’avesse ancora compreso appieno, può essere utile presentare un paio di esempi.
1 - Stiamo viaggiando sulla Complanare in direzione sud e vogliamo uscirne: siamo costretti a fermarci in mezzo alla strada e aspettare fin quando non sopraggiungano veicoli dalla direzione opposta per poter attraversare la carreggiata ed imboccare la rampa di uscita.
2 – Da una strada comunale, vogliamo accedere alla Complanare per dirigerci verso sud: alla fine della rampa di accesso ci fermiamo allo stop per controllare che non sopraggiungano veicoli né da nord e né da sud e, quando entrambe le condizioni sono presenti, attraversiamo la carreggiata nord per raggiungere quella sud e proseguire in tale direzione.
La pericolosità di un tale percorso è sotto gli occhi di tutti, ma non è questo il centro del ragionamento di oggi.
Mi richiamo all’esperienza di tanti, di tutti quelli che hanno imboccato una bretella per arrivare al casello ed entrare in autostrada.; qual è il primo segnale che incontrano? Questo (vedi immagine infondo, ndr)


Sta a significare, tra l’altro, che la divisione tra le due carreggiate è assolutamente invalicabile in osservanza alle caratteristiche qualitative previste dalla legge per quel tipo di arteria.
Tale segnale potrà essere apposto in prossimità degli accessi alla Complanare? No.
Ma allora, alla luce di nuovi elementi che man mano rafforzano i motivi di critica alla Complanare, che strada è mai questa? Non può essere comunale, non può essere bretella autostradale. E’ un mostro! Si, un mostro anche giuridico!


Ultima considerazione. A Marina di Montemarciano i residenti protestano perché il nuovo casello lì previsto non avrà alcuna bretella e verrà collegato immediatamente con una viabilità secondaria del tutto inadeguata. La Società Autostrade adduce la motivazione della mancanza di fondi quando pochi chilometri più a nord, da noi, verrà spesa una cifra tra gli 80 e 100 milioni di euro per la Complanare. Come è possibile una situazione del genere?

Perché a Senigallia gli unici affari che procedono attengono l’asfalto e il cemento?








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-01-2010 alle 18:46 sul giornale del 04 gennaio 2010 - 6374 letture

In questo articolo si parla di rifondazione comunista, roberto mancini, autostrada, politica, amministrative 2010, Comitato per Roberto Mancini Sindaco, lista mancini sindaco


Mancini, parli solo di Complanare. Dopo che l\'hai votata, per giunta, a favore.<br />
E trova qualche altro argomento nel quale non viene fuori incoerenza: dai su, almeno uno.

Anonimo

Egregio dr. Mancini, parto dalla sua ultima affermazione sull\'asfalto e cemento, a Senigallia sono dieci anni che asfalto e cemento hanno iniziato a correre, da quando e\' arrivato il sindaco Angeloni, ma il problema non e\' questo, ognuno ha il suo modo di amministrare, ma piuttosto il suo fastidio al progetto complanare al quale aggiungo la sua dichiarazione di contrarieta\' al progetto Cervellati, che ho ascoltato in consiglio comunale. <br />
Queste sue dichiarazioni mi hanno lasciato perplesso ed allora sono andato a controllare il programma del sindaco Angeloni per l\'elezione del 3-4 Aprile 2005, il progetto COMPLANARE e PIANO CENTRO STORICO erano tra i cavalli di battaglia SCRITTI nel programma: a questo punto ho controllato le liste che appoggiavano sindaco e programma ed ho trovato la Sua lista ed il Suo nome.<br />
Allora dr. Mancini il programma lo aveva letto? poiche\' sono certo che lo aveva letto mi chiedo perche\' ha appoggiato la rielezione del sindaco? perche\' l\'ha sostenuta? eppure l\'asfalto e il cemento nei cinque anni precedenti gia\' correvano velocemente, ed ora e\' qui a contestare cio\' che LEI aveva appoggiato e SOTTOSCRITTO cinque anni fa.<br />
Capisco che nel tempo le persone possano cambiare idea soprattutto quelle intelligenti ,come la considero, pero\'arriva troppo tardi, se i rppresentanti del Comitato Complanare sono riusciti ad arrivare agli uffici del Ministero per rivendicare le loro richieste non e\' grazie a lei o alla sua parte politica, anche se oggi e\' all\'opposizione, ma grazie ad altre persone che invece di lamentarsi in consiglio comunale FACEVANO FATTI.<br />
<br />
Marino Ciabattoni

Domande giustissime che si pone un politico candidato a Sindaco. Ma Lei, al tempo della presentazione e successiva approvazione del progetto, non faceva parte della maggioranza? Mi sembra strano che allora, queste problematiche non fossero saltate subito all\'evidenza del consesso comunale tutto. Che assomigli, sia come larghezza e come impostazione alla nuova Corinaldese, è sotto gli occhi di tutti. Quello che è ancora più strano il suo alto costo chilometrico.

Mi sembra che il Sig. Ciabattoni (ammesso ma non concesso che si tratti di un vero cognome) sia un po\' tendenzioso nella sua ricostruzione dei fatti e pure fazioso nell\'ultima parte: per quanto mi compete non ho mai fatto o proposto di fare graduatorie di merito tra i tanti che si oppongono alla Complanare, anzi ho apprezzato l\'impegno anche di chi mi è lontano come area politico-culturale. Se ci si mettesse a litigare per rivendicare ruoli di primo piano, credo che faremmo ben poca strada.<br />
Riguardo al cemento, penso che il primo quinquennio non sia stato uguale al secondo. Lei, non distringuendo, rischia di non capire con precisione quanto è successo al passaggio dei due quinquenni ovvero il tentativo di rilanciare con qualche cambiamento la tradizionale vicinanza senigalliese tra affari e politica, annullando ed anzi coinvolgendo nel governo della città l\'opposizione di sinistra (verdi, prc e una diffusa opinione \"liberal\", diciamo così).<br />
Senza portarla tanto per le lunghe (venga ad uno dei miei incontri, così ci potremo confrontare ancora) in questo secondo quinquennio i verdi sono rimasti invischiati ed hanno rinunciato alla loro politica, mentre il prc e il sottoscritto hanno preferito rinunciare alla presenza in giunta ed in maggioranza, tornando all\'opposizione. I motivi per opporsi erano talmente evidenti che anche un pezzo del pd (di area margherita) si è staccato dalla coalizione del 2005.<br />
Per quanto riguarda il Piano Cervellati, in breve, quanto votato pochi mesi fa non è lo stesso piano originario dell\'Assessore Bertolini. Molto è stato cambiato negli ultimi tempi, qualcosa di buono è rimasto, e nella votazione finale mi sono astenuto.<br />
Sulla complanare, posso dire che non tutto coincide oggi coi programmi iniziali. In ogni caso, una amministrazione che deve fare quando trova un\'ampia opposione tra i suoi cittadini? Deve \"tirare diritto\" o deve ridiscutere? Deve perseverare nell\'errore o correggersi? Tra le motivazioni a sostegno del voto iniziale e quanto di nuovo è stato avanzato dai Comitati cittadini, penso che siano più forti gli argomenti dei secondi e allora ci vuole il coraggio di cambiare, di ascoltare, di fare nuove scelte più aperte e non ottusamente chiuse rispetto a quanto avanza nella società cittadina.

Legga il mio commento all\'intervento precedente. In ogni caso, non tutto era chiaro all\'inizio e, senza l\'opera dei cittadini dei Comitati, non lo sarebbe nemmeno ora. L\'unico merito che posso attribuirmi è quello di essere andato a confrontarmi con loro quando ancora ero in maggioranza. Ascoltandoli, ho capito che avevano ed hanno ragione.

il progetto COMPLANARE e PIANO CENTRO STORICO erano tra i cavalli di battaglia SCRITTI nel programma:<br />
Ma cosa sta dicendo sig Ciabattoni,sulla complanare la sindaco Angeloni ha taciuto,e se ha taciuto,gli unici che hanno fatto due incontri con gli abitanti di b. Ribeca,e b.Mulino spiegandogli cosa sarebbe accaduto con il progetto complanare che si stava approvando in regione,sono stati quelli della lista Marcantoni,che nella prima votazione in Consiglio,sono usciti per protesta non votandola,e nella seconda votazione hanno votato contro.p.s.per il piano Cervellati sig Ciabattoni ne parlero\' un altra volta.

Egregio Dr. Mancini, ho detto che la considero una persona intelligente, e lei mette in discussione la veridicita\' del mio cognome, della mia firma, sarebbe stato piu\' opportuno mettere in discussione, come ha fatto, il mio intervento, non dubitare del cognome, chieda al nostro amico comune primario Cardiologo a Civitanova (non lo cito per privacy ma lo stimo profondamente) se conosce il mio cognome Ciabattoni, chieda alla scuola di Polizia o al Commissariato se conoscono il cognome di Ciabattoni(padre purtoppo morto)chieda al presidente della Polisportiva se conosce il mio cognome, che ha fatto la storia del settore Judo (30 anni), si fidi e\' il mio nome e cognome.<br />
<br />
La ringrazio per la ricostruzione storica fatta sui progetti Complanare e Cervellati, e mi permetta una battuta scherzosa, se avra\' mai bisogno di una radiologa mi chiami, ne conosco una brava che ha il mio stesso cognome. <br />
<br />
Marino Ciabattoni <br />

Sig. Arturo63, guardi che lo so che gli unici che hanno fatto incontri con gli abitanti di B.Ribeca e B.Mulino, erano militanti del PDL o lista Marcantoni ,li conosco, conosco anche coloro che hanno portato i rappresentanti del Comitato Complanare a Roma, mi sembrava di aver detto che non erano del gruppo del Dr. Mancini PRC, percio\' credo che siamo sulla stessa linea.<br />
Diverso e\' il discorso sul silenzio del sindaco sulla complanare, cito testualmente dal sito del sindato programma 3-4-Aprile -2005 \"...grazie alle basi che si sono poste in questi anni e\' ormai alla nostra portata il raggiungimento di un traguardo molto importante la realizzazione di un asse stradale, complanare all\'autostrada di interquartiere da Cesano a Marzocca...\" Come vede il disegno di massima era gia\' presente, poi ci sono state varianti e modifiche,non si parte piu\' da Marzocca (forse non era di gradimento a qualcuno) ma che il tracciato dovesse costeggiare l\'autostrada era nel programma elettorale, e che avrebbe creato dei disagi drammatici era piu\' che evidente, bastava conoscere un po la citta\'.<br />
<br />
Marino Ciabattoni<br />

Egregio Sig. Ciabattoni,<br />
oggi siamo destinati a interloquire. Come avrà notato, il 95% degli interventi su VS vengono firmati con \"nickname\" ed io ho una certa ritrosia a rispondere non sapendo l\'identità della persona con cui sto dialogando. Non conoscendola personalmente, ho pensato che potesse trattarsi di un nome di comodo. Siccome non lo è, sono ancor più lieto di avere risposto ai suoi quesiti.<br />
Per quanto riguarda l\'eventuale necessità di una radiologia, mi permetta di risponderle altrettanto scherzosamente: le assicuro che mi sottopongo - al pari degli altri - alle liste di attesa. Quindi, la ringrazio, ma ho la convinzione di conservare le mie abitudini lontane da privilegi di sorta.<br />
Roberto Mancini

Commento modificato il 04 gennaio 2010

Probabilmente avete ragione tutti, ma io aggiungo che si può cambiare idea e Mancini lo ha fatto. Per calcolo politico?<br />
Per convinzione?<br />
Ognuno se ne farà una propria ragione.<br />
La cosa che invece , secondo me, va evidenziata è che proprio Stefanelli, che oggi appoggia la sua lista e la sua candidatura, è stato quello che ha gestito in prima persona la prima fase di quel progetto. (Lui sicuramente qualcosa di chiaro in merito doveva avercelo)Gestione forse personalistica, ma sicuramente entusiastica di quel nuovo progetto e che magari qualche responsabilità ha in merito all\'attrito che poi si è creato con parte della cittadinanza.<br />
E qui il discorso è un altro e riguarda la coerenza politica di alcune persone.<br />
Che poi Mancini da anni in politica dichiari che solo oggi, ascoltando i cittadini, si è reso conto di aver sbagliato...bontà sua! ma non poteva ascoltarli anche quando era maggioranza?<br />
Comunque l\'importante oggi è avere chiarezza quindi sappiamo che se vincerà Mancini molti paletti saranno posti alla realizzazione della complanare, magari non si farà neppure più.<br />
Se poi i cittadini decideranno il voto su questioni di coerenza o questioni di opportunità lo vedremo dopo il 28 marzo

Davvero faccio fatica a capire perchè il problema sembri essere quello della \"conversione\" di Mancini piuttosto che il merito delle sue argomentazioni. Personalmente mi convince di più una classe politica disponibile a rivedere le sue scelte quando i suoi mandanti esprimono pareri diversi, rispetto a una pervicacemente arroccata sulle posizioni assunte, con l\'evidente presunzione di considerarsi una categoria superiore.<br />
E\' un comodo alibi argomentare dicendo che gli amministratori gli esami li sostengono con le elezioni. Gli esami con i cittadini si passano ogni giorno con il confronto, l\'ascolto, la mediazione, l\'analisi.

Carlo Massacci

Caro Marino,<br />
la stima che nutri nei miei confronti è profondamente ricambiata, a tal punto che mi viene spontaneo invitarti. \"Vieni con noi.....girerai il mondo senza pagare il biglietto\"<br />
<br />
Carlo Massacci<br />
portavoce del Comitato Mancini Sindaco

forasacchi

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Sono una persona che in questi anni si è interessata di politica pur non partecipandone mai in modo attivo. Vorrei portare un semplice contrbuto cotruttivo e che esponga i fatti.Alla gente comune non interessa come viene chiamata la complanare e come è clasificata l\' importante è il risultato e questo è sotto gli occhi di tutti, essa ha congestionato il traffico e a migliorato la viabilità di Senigallia.Per andare da Marzocca a Cesano si evita di passare per il centro e il trffico è molto più scorrevole.capisco che all\'atto pratico ci possano essere delle perplessità da parte dei cittadini e vengno alimentati i comitati di turno ma questo sta nelle cose e quello che posso dire è che, da esterno, l\' amministrazione a sempre operato per migliorare la vita cittadni senigalliesi e la complanare va senza dubbio in questa direzione.Governare non è seplice ma mi sembra che l\' amministazione abbia messo in campo tutti gl strumenti adatti per far bene dalla competenza alla serietà quindi i cittadini possono stare tranqulli.

Sono una persona che in questi anni si è interessata di politica pur non partecipandone mai in modo attivo. Vorrei portare un semplice contrbuto cotruttivo e che esponga i fatti.Alla gente comune non interessa come viene chiamata la complanare e come è clasificata l\' importante è il risultato e questo è sotto gli occhi di tutti, essa ha congestionato il traffico e a migliorato la viabilità di Senigallia.Per andare da Marzocca a Cesano si evita di passare per il centro e il trffico è molto più scorrevole.capisco che all\'atto pratico ci possano essere delle perplessità da parte dei cittadini e vengno alimentati i comitati di turno ma questo sta nelle cose e quello che posso dire è che, da esterno, l\' amministrazione a sempre operato per migliorare la vita cittadni senigalliesi e la complanare va senza dubbio in questa direzione.Governare non è seplice ma mi sembra che l\' amministazione abbia messo in campo tutti gl strumenti adatti per far bene dalla competenza alla serietà quindi i cittadini possono stare tranqulli.

Ho sentito una voce relativa agli svincoli (?)della complanare in zona Capanna. Dicono che tale previsione inizialemnte ci fosse e che per questo alcuni terreni su cui doveva passare la strada siano stati venduti a prezzo stracciato a qualcuno evidentemente lungimirante. Dicono che poi la strada sia sparita dal progetto e chi ha comprato avrebbe fatto l\'affare. Non so e non posso sapere se e cosa ci sia eventualmente di vero, qualcuno ha notizie concrete in merito per confermare o smentire?

Tutto accettabile come discorso.<br />
Ci sono da mettere alcuni \"ma\".<br />
<br />
Ma alla fine, questa benedetta Complanare, è una strada interquartieri oppure una bretella di adduzione del traffico al casello A14? Perchè non vorrei che dopo tutte le rogne per farla ci fosse pure la presa per i fondelli di vedersela togliere magari fra 30-40 anni per trasformarla in altro, dato che rimarrebbe competenza Anas.<br />
<br />
Ma allora, se proprio si voleva fare una bella cosa, perchè non prevedere degli innesti a rotatoria anzichè incastrare le rotatorie appena fuori dalla complanare: il risultato, come in molti hanno sempre detto, è la realizzazione di un asse stradale difficilmente attraversabile in caso di grosso traffico, e a prova di pedone/ciclista a prescindere da tutto.<br />
<br />
Ma, soprattutto, perchè non si poteva leggermente modificare un paio di raggi di curvatura autostradali permettendo un minimo di allontanamento dalle case anzichè ficcare tutto lì in poco spazio e costringendo a \"bellissime\" barriere antirumore che sono, purtroppo per una città turistica, anche barriere visuali e proprio lato mare?!?!?!?!

Ecco che spuntano gli addetti alla propaganda del PD... forasacchi, mariorossi, mauri, intruso, la schiera dei difensori propagandisti dell\'amministrazione.<br />
Forasacchi viviamo in 2 città diverse oppure a Senigallia ancora una complanare non c\'è?<br />
Perchè da quello che lei scrive sembra che a Senigallia già ci sia e tutti siano felici e contenti.<br />
Si svegli se sta ancora dormendo.<br />
L\'amministrazione ha sempre governato nell\'interesse degli speculatori edilizi.<br />
Sarà un caso che il marito di un certo sindaco di una certa città abbia ricevuto una condanna proprio per degli abusi edilizi?<br />
Non vi sembra che questa particolare attenzione per gli affari di certe persone e quella che in tanti chiamano speculazione possano essere correlate?<br />
Voi che fate o vi interessate di politica, quando la sera ve ne andate a letto, perchè prima di dormire non ripensate a quali sono i valori che vi hanno spinto ad interessarvi di politica?<br />
La giustizia, l\'uguaglianza, il rispetto dei cittadini... <br />
E voi sareste di sinistra?<br />
Siete solo degli ipocriti, affaristi, sfruttatori e disonesti.<br />
Prima di parlare pulitevi la bocca, fate veramente vomitare.

Che \"fumino\" questo signor Ciabattoni, si offende per molto poco............è normalissimo poter pensare che anzichè il proprio nome e cognome si possa utilizzare un \"Nick Name\", fa parte delle regole del gioco, non c\'è bisogno d\'incazzarsi, su internet funziona così. Comunque adesso sapremo chi chiamare se avremo bisogno di una brava radiologa, hai visto mai avessimo bisogno di un\'ecografia o di una lastra:prima il primario cardiologo di Civitanova, poi la scuola di Polizia e, se ancora non avremo capito, chiameremo il presidente della Polisportiva. Solo a quel punto avremo diritto a fare i raggi x

cristiano assanti

Non mi è chiaro in quale città vivo: premesso che non voterò mai a sinistra mi chiedo come mai sono l\'unico che rimango imbottigliato nel treffico cittadino e non posso prendere la bici perchè abito sulla Statale e ho i camion che mi passano sotto casa. Dalla maggior parte di questi interventi sembra che Senigallia abbia una viabilità perfetta; la complanare non sarà la soluzione migliore ma perlomeno darà una possibilità aggiuntiva per bypassare la città. Volevo chiedere al candidato Mancini se la democrazia è seguire la minoranza chiassosa o la maggioranza silenziosa. Perchè a questo punto potremmo fondare un comitato dei residenti sulla SS16: non è giusto che l\'incremento del traffico ricada sempre e solo su di noi. <br />
Distinti saluti.

Le rispondo in sintesi. La mia scelta non è a favore del chiasso o del silenzio e nemmeno della maggioranza o della minoranza, ma è a favore degli argomenti, delle ragioni che ritengo più forti. Non dimentichiamo poi che i residenti nelle zone della complanare oggi non vivono nel paradiso terrestre, ma vicini all\'autostrada. Mi sembra quindi che le condizioni dei cittadini della statale e dell\'autostrada siano oggi piuttosto simili e faccio fatica a stabilire quale sia la peggiore.<br />
Il problema del traffico sulla statale è legato non solo all\'attraversamento nord sud, ma anche ai nuovi insediamenti già costruiti o che si costruiranno lungo l\'asse della statale. Venga a trovarmi se vorrà e glieli elencherò tutti. Se l\'attuale amministrazione volesse alleggerire il traffico sulla statale dovrebbe innanzi tutto evitare nuove edificazioni, ma così non è. Il problema, per i cittadini della statale e della complanare si risolve con la corsia dinamica: con un euro o meno si entra a Marotta o a Marina e si attraversa in autostrada il territorio di Senigallia uscendo rispettivamente a Marina o Marotta oppure si esce al casello di Senigallia per poi dirigersi verso la propria destinazione. Tenga conto che sarebbe vantaggiosa la deviazione in autostrada perchè si eviterebbero semafori e rallentamenti pagando pochi spiccioli. Altro di meglio non c\'è alle condizioni attuali per ridurre il traffico lungo la statale. Spero che questi siano spunti utili al dibattito su una questione che faccio fatica a condensare in poche righe.<br />
Roberto Mancini