Lottizzazione alle Saline: \'Da Marcantoni e Paradisi solo falsità\'

07/01/2010 - Le affermazioni dei Consiglieri Fabrizio Marcantoni e Roberto Paradisi riguardanti presunte concessioni edilizie rilasciate dal Comune in difformità alle norme del P.R.G. sono assolutamente false, prive di alcun riscontro giuridico e gravemente lesive dell’immagine dell’Ente. 

Siamo ormai abituati alle strumentalizzazioni e alle deformazioni della realtà da parte di questi due Consiglieri, ma questa volta si sono davvero superati i limiti di civiltà e decenza. Marcantoni e Paradisi accusano addirittura il Comune e i suoi tecnici di aver nientedimeno che autorizzato l’edificazione di 4 palazzine in Zona Saline, consentendo l’innalzamento di un piano in più rispetto a quello previsto dal vigente P.R.G. Naturalmente si tratta di assolute falsità e di affermazioni prive di alcun fondamento, dal momento che l’intervento al quale si fa riferimento si inquadra perfettamente nelle previsioni del Piano Regolatore Generale che prevedono per gli edifici ricadenti in zone classificate come BR3 una’altezza massima di 9,70 non di 6,70.

Quella alla quale si fa riferimento è la lottizzazione in località Saline, denominata \"Comparto BR3 - completamento residenziale per la formazione di parchi urbani - via Saline\", il cui piano è stato approvato definitivamente dal Consiglio Comunale di Senigallia con delibera n. 17 del 10/02/ 2005 con soggetto attuatore Polo Holding s.p.a. di Piano. La superficie complessiva della lottizzazione è pari a mq. 129.509,00 e ripartita secondo le destinazioni:
a) mq. 100.071 a verde pubblico attrezzato a parco
b) mq. 19.420 a insediamenti residenziali
c) mq. 5.296 a strada pubblica
d) mq. 1.712 a parcheggio pubblico
e) mq. 3.010 a verde attrezzato di quartiere.

L\'intervento edificatorio al quale si fa riferimento nella nota dei Consiglieri di minoranza Marcantoni e Paradisi si inquadra perfettamente nelle previsioni del PRG vigente che, all\'art. 16/c - \"Zona BR3 di completamento per la formazione di parchi urbani\" ,prevede una altezza massima di m. 9,70. Riguarda al parco, destinato urbanisticamente a zona F5, è previsto invece una altezza massima di m. 6,70 (ovviamente questa limitazione è riferita agli edifici pubblici che possono realizzarsi all\'interno del parco ma che ad oggi non sono previsti dal Piano Convenzionato). Insomma tutti gli atti emanate e le concessioni edilizie rilasciate rispettano integralmente le previsioni di legge, del PRG e dei suoi strumenti attuativi, come si può facilmente rilevare esaminando gli elaborati progettuali.

“ I Consiglieri Comunali Fabrizio Marcantoni e Roberto Paradisi- sottolinea il Sindaco Luana Angeloni- stanno continuando con la loro campagna di ingiurie e diffamazione nei confronti dell’Amministrazione Comunale e dei suoi dipendenti, dipinti attraverso denunce prive di alcun fondamento giuridico come una sorta di associazione a delinquere che si diverte ad autorizzare piani in più agli amici infischiandosene delle leggi e dei regolamenti. E’ un atteggiamento gravemente denigratorio che vogliamo contrastare proprio per il rispetto che si deve alle Istituzioni e ai tanti dipendenti di questo Comune che operano con professionalità, impegno e nel pieno rispetto delle leggi”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-01-2010 alle 14:40 sul giornale del 08 gennaio 2010 - 5099 letture

In questo articolo si parla di comune di senigallia, politica, senigallia, saline


Commento sconsigliato, leggilo comunque

n\'e\' che c\'e\' qualcun mali drenta el comun che tira la vulata ma chi do\'?<br />
pussibl che prendn n\'abai culmo gross.<br />
ma quant\'e\' fatiga capi\' ma questi ao.<br />
;-))<br />

Riprendo l\' articolo scritto ieri perchè sono indignato e credo sia giusto che la cittadinanza sappia.Sempre senza spirito di polemica,perchè non è il mio stile ma esponendo i fatti mi corre l\'obbligo di sottolineare come i due consiglieri di minoranza Marcantoni e Paradisi hanno preso un granchio come troppo spesso gli capita ultimamente e come dimostra il puntuale e ricco di informazioni comunicato del comune.Basterebbe chiedere scusa non tanto all\' amministrazione che ormai ha fatto il callo è avvezza alle ingiurie fandonie e attacchi pretestuosi di lor signori ma alla cittadinanza tutta e alle loro famiglie.Il procurato allarme sullo scandalo ex gil,sul porto sulla variante sbagliata e su tutto di più... tutto perfettamente in regola,tutto funzionante tutto alla luce del sole e loro continuano a gridare indefessi allo scandalo...è incredibile.<br />
Mi chiedo sommessamente ma in modo fermo se il vero scandalo sono loro ee è utile avere per la città due consiglieri di opposizioni così poco realistici nelle loro denuncie.Non entro nel merito perchè lo ha fatto benissimo il comunicato del comune

Off-topic

per me en san più co di\'

scusate il disturbo, se questa risposta del comune (se) rispecchia il PRG e lo si verifica solo leggendo le carte \"ma bisogna anche saperle leggere\" e l\'edificazione avvenuta è regolare, senza ma e zenza mi, perchè i due consiglieri e candidato a sindaco così agguerriti e con il dente avvelenato non si sono consultati con un tecnico? perchè senò i tuttologi fanno solo brutte figure , bisogna appoggiarsi ad un tecnico per ogni materia, in questo caso un geometra un ingegnere o un architetto, è questa la forza di un politico, ottimi collaboratori preparati, altrimenti è solo presunzione e diffamazione, sinceramente non mi piacerebbe essere amministrato da simili persone.

massimo capitani

Commento sconsigliato, leggilo comunque

Scusa ma sull\'ex gil è vero o non è vero che ci sono stati errori tali da parte di Mangialardi e relativo dirigente ai lavori pubblici, per i quali dobbiamo pagare ben oltre 2,5 milioni di euro?<br />
Mi sembra anche che gli stessi, dopo aver denunciato Paradisi, si siano visti respingere le accuse la parte del giudice che ha dato ragione allo stesso Paradisi.<br />
Un consigliere comunale, bene o male, ha il diritto-dovere di presentare interrogazioni e su questo i cittadini devono valutarlo; come mai tutta questa insofferenza alle critiche?<br />
Ancora una volta il comunicato reca una firma sbagliata perchè, ripeto, un ente pubblico che parla a nome di tutti i cittadini non può permettersi di usate toni simili.<br />
Un comune non può insultare i propri consiglieri comunali che, in ultima istanza, sono solo cittadini.<br />
Questo comunicato è chiaramente uscito dalle parole di Mangialardi che fa un uso strettamente personale degli uffici pubblici, cosa del resto non nuova.<br />
Le accuse sono infondate? Si risponda in modo sereno e senza insofferenze, dato che la verità alla fine viene sempre a galla (si veda il caso Rodano tanto per citare un esempio che ai difensori dell\'amministrazione proprio non può andare giù).

E fortuna che la prof.Paradisi vota Paradisi, uomo lontano dalle caste. Uomo retto e solido, capace di fare un comunicato senza prima informarsi a dovere, accusando un intero ufficio (eh già, perchè il comune fino a prova contraria è fatto di persone).<br />
Provo solo vergogna, una profonda vergogna, per questa opposizione.<br />
Mancini o Mangialardi, potete dormire sonni tranquilli: se questo è il centro-destra...

Mi pare una risposta molto ben circostanziata.<br />
Una controreplica mi pare quantomeno doverosa, a questo punto.

Off-topic

Consiglio comunque al sindaco, visto quanto afferma, di prestare maggiore attenzione a casa propria perchè, a quanto pare, chi se ne infischia di leggi e regolamenti è suo marito, condannato per abusi edilizi.<br />
Insomma il pulpito da cui proviene la predica non è molto attendibile direi.