Maiolati: emergenza occupazione, azienda Bora a rischio fallimento

giancarlo carbini 1' di lettura 09/01/2010 - Il sindaco Carbini sollecita le banche del territorio ad aderire al concordato.

Il sindaco Giancarlo Carbini è vicino ai lavoratori dell’azienda “Elio Bora” di Moie e lancia un forte appello alle banche del territorio perché sostengano un’impresa fra le più importanti del comune di Maiolati Spontini. Nei prossimi giorni ci sarà il pronunciamento sul concordato che, se non accettato dai creditori, porterà alla procedura fallimentare dell’azienda con la perdita di ulteriori posti di lavoro e l’aggravamento della crisi occupazionale in un momento in cui la “Elio Bora srl” sembra avere un buon numero di commesse di lavoro.



“Siamo al fianco dei lavoratori – ci tiene a sottolineare il primo cittadino – e sollecitiamo le banche perché aderiscano al concordato. Sappiamo che la percentuale del credito su cui si dovrebbe raggiungere l’accordo è relativamente bassa ma ci sono forti dubbi che le banche possano ottenere una percentuale maggiore in caso di procedura fallimentare. Auspichiamo si possa giungere a un accordo e si possano delineare le basi per il consolidamento della ripresa produttiva alla Elio Bora, soprattutto attraverso l’adesione al concordato da parte delle banche che sono fortemente radicate nel territorio”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-01-2010 alle 16:30 sul giornale del 11 gennaio 2010 - 3961 letture

In questo articolo si parla di attualità, comune di maiolati spontini, Maiolati Spontini, sindaco maiolati





logoEV