Countdown per piazza Federico II: presto la consegna dei lavori

Daniele Olivi 3' di lettura 13/01/2010 - Conto alla rovescia per i lavori in piazza Federico II. Manca poco ormai alla conclusione del maxi restyling che ha interessato il cuore della città federiciana. Un cantiere aperto lo scorso mese di aprile e che, secondo la tabella di marcia dei lavori, avrebbe dovuto essere chiuso entro un anno. Invece, a fine gennaio Jesi riavrà la sua (nuova) piazza.

Il restyling di piazza Federico II era uno dei punti nodali del Contratto di Quartiere, il progetto speciale per la riqualificazione degli spazi e dei palazzi storici del centro cittadino. All’inizio fortemente contestato e al centro di numerose polemiche (sollevate in particolare dai residenti e dai commercianti del centro storico), il cantiere ha iniziato a marciare spedito. Tanto che l’assessore ai progetti speciali del Comune Daniele Olivi, parla addirittura di una accelerazione del 30% sui tempi previsti per la consegna dei lavori.

In effetti, volevamo ridurre al minimo i tempi e i disagi per la cittadinanza - spiega l’assessore Olivi - quindi, se all’inizio per questo importante intervento su piazza Federico II si era preventivato un anno di cantieri, ora grazie alla collaborazione e alla disponibilità della ditta incaricata, che ha fatto lavorare i suoi addetti anche durante i giorni festivi approfittando di alcune belle giornate di sole, siamo riusciti a ridurre i tempi a nove mesi”.

In pratica, è quasi finita?Esattamente, siamo agli sgoccioli. Pronta una nuova e funzionale illuminazione, pavimentazione quasi completata con una bella fascia bianca di marmo che reca la scritta “Qui è nato l’imperatore Federico II di Svevia”. Volevamo concludere i lavori per fine anno, almeno questa era la nostra intenzione…”.

Poi c’è stata una battuta d’arresto?Sì, dovuta principalmente alla richiesta dei commercianti durante una delle riunioni con gli interessati (Circoscrizione I Centro, commercianti e residenti della zona) per non frenare a causa del cantiere lo shopping delle festività e del conseguente repentino avvio del periodo dei saldi”.

Come si procederà adesso che le festività sono passate? “Domani verificheremo la situazione e decideremo quando e come iniziare l’ultima fase dei lavori, la più delicata, quella che interessa il quadrivio a ridosso della tabaccheria: piazza Federico II-via Pergolesi-via del Fortino-costa Lombarda. Per operare in questo tratto occorrerà una chiusura della strada al transito veicolare per almeno un’altra settimana”.

Una valutazione da fare assieme agli attori del progetto? Certo, ne discuterò assieme al direttore dei lavori geometra Alberto Federici, al responsabile del procedimento l’ingegner Eleonora Mazzalupi, al direttore del progetto l’architetto Sergio Morganti e al responsabile del Contratto di Quartiere l’ingegner Giovanni Romagnoli”.

E per la balconata storica che costeggia via del Fortino? Per quella, nonostante godiamo del sostegno finanziario del Rotary Club, dobbiamo necessariamente aspettare a primavera. Non certo questione di fondi, ma piuttosto perché le resine utilizzate richiedono temperature più dolci per resistere e con questo maltempo sarebbe un intervento impossibile”.

E di fronte al Bar Argentino “Piazza Federico II”? Si vocifera che in suo onore vi sarà piantumato un ulivo?Si scherza in città e mi ci prendono in giro tutti - ironizza l’assessore - in realtà l’aiuola circolare è destinata ad accogliere una quercia”.

A quando dunque, l’inaugurazione?Come ogni grande intervento fatto per la città, l’amministrazione vuol festeggiare con la città. Restituiremo la piazza nel corso di un grande avvenimento, ma ancora non abbiamo fissato una data precisa. Forse fine gennaio”.

L’impatto estetico?E’ sotto gli occhi di tutti - conclude orgoglioso Olivi - una piazza nuova, bella e funzionale. Devo ringraziare per questo risultato eccellente la commissione dei volontari (commercianti e Circoscrizione) perché sono stati disponibilissimi, ringrazio il personale del Comune e la ditta che ha assecondato la richiesta di accelerare i tempi dei lavori”.








Questa è un'intervista pubblicata il 13-01-2010 alle 00:26 sul giornale del 13 gennaio 2010 - 2114 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Talita Frezzi, intervista





logoEV