XV Rassegna Organistica Suoni dal passato: bilancio finale

fabiola frontalini 3' di lettura 12/01/2010 - Si è conclusa anche quest’anno la Rassegna Organistica “Suoni dal Passato”, giunta quest’anno alla 15^ edizione, promossa dall’Associazione Organistica “Vallesina” con il patrocinio del Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro.

Il concerto di chiusura si è tenuto lo scorso 19 dicembre, nella Collegiata di S. Francesco a Staffolo, con musiche di Vivaldi, Torelli e Pergolesi, per coro, organo e orchestra da camera. La rassegna, che si è svolta nei comuni di Serra San Quirico, Apiro, Staffolo, Cingoli, Castelplanio, Jesi, San Paolo di Jesi e Camerata Picena, ha contato ben undici concerti, alcuni dei quali dedicati a giovani organisti, e ha richiamato un numeroso pubblico sia di intenditori sia di semplici appassionati. Senza uscire dallo spirito della manifestazione, nata per divulgare musica per organo, in alcuni appuntamenti, quest’anno, si è scelto di affiancare allo strumento chiesastico per eccellenza sonorità come quelle del violino, dell’oboe e infine di un complesso corale ed orchestrale.

Come tutti gli anni sono stati invitati personaggi di spicco nel panorama organistico italiano ed europeo: quest’anno è stata la volta del M° Roberto Antonello, concertista regolarmente invitato nei maggiori festival organistici di tutta Europa, che si è esibito nella cattedrale di Jesi, la quale ospita uno dei pochi organi “sinfonici” della nostra zona. Altre presenze di spicco nella rassegna sono state quella del duo iberico “La Oropéndola” (formato dai maestri J. L. G. Uriol e J.A Pina) e del maestro Paolo Bottini, presidente dell’ “Associazione Italiana Organisti di Chiesa” (www.organisti.it).

Da sempre viene rivolta una particolare attenzione ai giovani, nel corso della rassegna e non solo. Come in passato, infatti, è stato affidato un concerto a un giovane esecutore: quest’anno è toccato alla promettente Elena Gentiletti, sedicenne, studentessa presso il Conservatorio”Rossini” di Pesaro. Da sempre inoltre l’Associazione offre ai giovani musicisti l’opportunità di perfezionarsi con docenti di fama: nell’estate trascorsa è stata infatti organizzata la Vacanza – Studio “Insieme per fare musica” (4^edizione), per studenti di fisarmonica, tenuta dal M° Paolo Vignani. L’Associazione, infine, ospita ogni anno nei suoi uffici un volontario del Servizio Civile Nazionale. Da tempo l’Associazione Organistica “Vallesina” è particolarmente sensibile nei confronti di associazioni di volontariato che operano in campo culturale, sociale e sanitario. Ogni concerto è stato infatti dedicato ad uno di questi enti: “Università degli adulti” di Serra San Quirico, “Unitalsi” di Apiro, “Coss Marche – Rosso di Sera”, “Avulss” di Cingoli e di Jesi, “Aicu” di Castelplanio, “C.R.I.” di Cingoli, “Avis” di Jesi, “Università della Media Vallesina”, “Fondazione Don Carlo Gnocchi” di Falconara Marittima e “S J Art” di Staffolo.

A conclusione di tutti gli eventi, lo staff desidera esprimere un sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione della manifestazione e - non ultimo - agli spettatori, sperando che la proposta musicale sia stata di loro gradimento, e rivolge a tutti un caloroso “arrivederci” alla prossima rassegna.


da associazione organistica Vallesina




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-01-2010 alle 17:25 sul giornale del 13 gennaio 2010 - 2058 letture

In questo articolo si parla di musica, spettacoli, associazione organistica vallesina





logoEV