Massaccesi: cosa succede alla sanità iesina?

Daniele Massaccesi 20/01/2010 - Lavori fermi al “C. Urbani”: cresce la preoccupazione su cosa e quanto sta accadendo.

È vero che l’impresa di costruzioni è in Liquidazione e che ci sarebbero difficoltà economiche che la starebbero interessando? Quali sono le conseguenze per i tempi di consegna del nuovo plesso? Come si è mossa al riguardo questa Amministrazione Comunale? È auspicabile un intervento chiarificatore del Sindaco, a dimostrazione che non c’è solo il problema Sadam a Jesi – e l’arroccamento del Sindaco alla Sua poltroncina, sordo ad ogni richiesta, istanza e contrasto tecnico -, con una evidente incapacità di dare una soluzione, ma anche quello, e grave, molto grave, del nuovo Ospedale Urbani, a distanza di decenni ancora incompiuto, e della sanità iesina in generale.



Tante, e tutte a vuoto, sono state le promesse fatte dagli organi - tutti, Comune, ASUR, Zona Territoriale, Regione Marche in primis -, in più occasioni pubbliche, anche sui tempi di consegna del nuovo Ospedale. Siamo arrivati al 2010, ed abbiamo 4 ospedali parzialmente aperti “funzionanti”, e cioè l’ospedale di Viale della Vittoria, il Carlo Urbani, il Vecchio Murri e Cingoli, piuttosto che il tanto pubblicizzato Nuovo Ospedale Modello, la cui apertura sembra essere nuovamente slittata al 2012, se non addirittura al 2014.



Nubi anche sull\'apertura a Jesi, presso la casa di riposo, della RSA: salvo errori, i primi 20 posti, come approvato in Consiglio Comunale, dovevano essere disponibili in 2 o 3 mesi, in quanto la struttura era quasi pronta ed altri 20 posti nell\'arco di 6 mesi. Nulla si sa ancora al riguardo. Nubi pure sulla destinazione e sulla ristrutturazione del vecchio Murri, ove pure ci sarebbero spazi ristrutturati tutt\'ora inutilizzati. Il vuoto assoluto anche sulla viabilità esterna ed interna allo spazio ospedaliero. Jesi pretende chiarezza e tempi certi su quanto sopra enunciato, e ciò mentre si allungano sempre di più i tempi e la sanità jesina viene bistrattata e superata da altre realtà, quali le altre zone territoriali che aprono nuovi reparti (per tutte, Senigallia-Fabriano).


da Daniele Massaccesi
Popolo delle Libertà – PDL




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-01-2010 alle 18:55 sul giornale del 21 gennaio 2010 - 1309 letture

In questo articolo si parla di politica, jesi, Daniele Massaccesi, Popolo delle Libertà – PDL