Perini: l\'IdV fuori dal consesso democratico

bettino craxi 1' di lettura 20/01/2010 - Oltre un secolo di idee, storia e progetti rappresentati dal Socialismo Europeista di Craxi, meritano senza alcun ombra di dubbio un riconoscimento attraverso l’intitolazione di una via a Senigallia.

Il presidente del Club della Libertà “Avanti Senigallia”, ribadisce il sostegno a questa proposta e si scaglia contro le dichiarazioni, definite “ penose” di alcuni esponenti dell’IdV Senigalliese.


Con questo atteggiamento livoroso e intimidatorio, l’IdV si pone fuori dal consesso democratico. In questo modo, si getta un’ombra anche sulla candidatura dell’assessore Maurizio Mangialardi, che certamente beneficerà del sostegno di una componente così pericolosa dell’attuale compagine che amministra la città. Proprio dall’Assessore, conclude Perini, ci aspettiamo un intervento in merito a delle affermazioni che paiono voler già da ora dettare la linea di una ipotetica futura amministrazione, stretta tra l’estrema sinistra e la foga giustizialista del partito dei giudici.


Questa situazione che riteniamo essere di piena emergenza, impone a tutti coloro che hanno a cuore il Bene della città, di convergere programmaticamente su una soluzione politica unitaria e trasversale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-01-2010 alle 15:29 sul giornale del 21 gennaio 2010 - 2447 letture

In questo articolo si parla di politica, maurizio perini, bettino craxi


Sig. Perini, forse non ci siamo capiti.<br />
La politica pericolosa la fa chi in Italia ha scavato un buco nelle casse dello Stato dal 60% al 110% del PIL in soli 4 anni di Governo.<br />
Chi ha regalato le televisioni a Berlusconi.<br />
Chi ha fatto pagare hai cittadini italiani 4 volte il costo di una metropolitana che all\'esterno sarebbe costata 1/4.<br />
<br />
Chi si indigna e vomita sul sistema di corruzione italiano, uno dei più corrotti al mondo, con una libertà di economia e di impresa che è al 74 esimo posto al mondo, frenato proprio dal clientarismo e dalla corruzione, non è antiDemocratico ma probabilmente ha più a cuore la democrazia di voi.<br />
<br />
Perchè in un sistema come questo le vittime sono tante, sono nascoste, hanno nomi che non conosciamo, che non fanno notizia, ma esistono.<br />
<br />
Avete ormai cambiato i vocaboli della lingua italiana.<br />
<br />
Chiamate \"la legalità\" giustizialismo, la richiesta che la legge sia uguale per tutti, forcaioli, un latitante lo chiamate esule, un pluricondannato, grande statista.<br />
<br />
E vi meravigliate che la gente onesta, che non avrà mai la possibilità di uno sconto di pena, di una trasmissione che lo protegga, di un editoriale del TG1 che lo scagioni e lo santifichi, vi vomiti addosso la propria frustrazione?<br />
<br />
Non si meravigli Sig. Perini. <br />
Non si meravigli della Democrazia e della coscienza popolare, perchè anche un vostro caro amico Socialista, che anch\'io stimo tanto, diceva:<br />
\"oggi la nuova Resistenza in cosa consiste? Nel difendere la Repubblica e la Democrazia\".<br />
Era Sandro Pertini.<br />
<br />
Noi resisteremo, la Resistenza non ha limiti. Il suo limite è lo scopo finale che si prefigge.<br />
Con ogni mezzo.<br />

Signor Perini,<br />
Sono cresciuto in una sezione del PSI. Mio padre è stato segretario del partito a Saronno e poi a Senigallia fino al 1992.<br />
Conosco i fatti. <br />
E\' stato difficile essere socialista dopo le vicende del \'92 e \'93. E\' difficile sempre. Lo è in questi giorni continuare a sopportare i forcaioli IDV che non si placano neanche davanti alla morte.<br />
Ma non mi piace che la memoria di Craxi sia difesa da gente che in questi anni ha scelto il riparo caldo e sicuro di Arcore. Non è giusto. Non ha le carte in regola chi sta con il Cavaliere, che ha usato Craxi e, quando era cotto, gli ha dato il colpo di grazia con i suoi media e l\'ha sostituito.<br />
La prego di smettere quindi. Una battaglia cosi giusta, nelle sue mani e nella sua penna, diventa solo l\'ennesima baruffa.<br />
Ma su una cosa signor Perini le devo dar ragione:<br />
lo sapeva che all\'ingresso della sala consiliare il nostro sindaco ha fatto porre in una teca la valigetta di Chiesa... Solo cattivo gusto?<br />
Anche a me non piacerebbe vedere al governo della mia città le forche idv

intanto \"grazie\" a Vivere Senigallia per non aver postato il mio scorso commento...<br />
<br />
Poi volevo aggiungere che se il Sig. Perini pensa che esista un partito dei giudici, per logica di contrapposizione naturale, esiste anche un partito dei delinquenti. A lui la scelta di appartenenza.<br />
<br />
Per la Via dedicata ad un Latitante Pluricondannato bisogna che si metta l\'anima in pace e si faccia un viaggio in Tunisia.

Omnniabyte..ti faccio una domanda? Quanti anni hai?<br />
nel 92 votavi?<br />
Se si, ecco chi potevi essere:<br />
1) potevi essere un socialista. Sai, all\'epoca lo erano un po tutti, il famoso periodo dei nani e delle ballerine..era socialista Jerry Scotti e Pippo Franco.<br />
Il partito di Craxi vinceva all\'epoca. La politica costava anche allora...e come Bettino si sia finanziato lo sappiamo.<br />
2) Potevi essere un democristiano. Allora i soldi non li prendevi dagli imprenditori, ma da qualcuno che voleva che la tua patria fosse \"a sovranità limitata\". La tua parte faceva affari coi Bontade prima,coi Corleonesi poi.<br />
3) La terza è la più probabile....Potevi essere un comunista. Uno che i soldi li prendeva da una potenza nemica, da Mosca, dagli eredi di Stalin. Erano tempi brutti quelli. <br />
Se eri nella scelta 1....dovevi andare in tunisia per vedere il tuo rappresentante avere onori...hai ragione. Se invece ti va bene la busta 2 o la busta 3...i tuoi paladini sono tutti viv e vegeti, siedono quasi tutti in parlamento, parlano di rinnovamento e hanno tutti le MANI PULITE.<br />
Sei soddisfatto?<br />
Fai così: tu Craxi non lo nominare neppure, così ti risprmi un po di acidità e non fai figuracce.<br />
Ah, io sono Davide. Tu chi sei?

Certo,in una vera democrazia,anziché in una democrazia da repubblica latina quale è l\'Italia,non sarebbero permesse tale dichiarazioni eD episodi di odio,spergiuro,attentato al\'incolumità delle persone(hotel ergife,processi selvaggi di tangentopoli),che pestano senza ritegno e hanno annientato 140 anni di storia politica italiana.Tanto viviamo ancoira nel campanilismo ereditato dai comuni e dai ducati,il linciaggio da far west,la ricerca del capro espiatorio,di strada ce ne è da fare e il problema sta nel fatto che c\'è da in controtendenza rispetto alla società anche europea che sta andando,fra sciovinismi ,protezionismi e particolarismi,verso il regresso civico.Per fortuna il Trattato di Lisbona limiterà tantissimo il potere di legiferare dei singoli stati,tutte le leggi dei singoli stati dovranno essere compatibili con le norme del Trattato di Lisbona.Alla faccia dellla Lega Nord e via discorrendo...

A proposito,dove è finito Luca Paolini che dichiarava di volersi candidare a sindaco di Senigallia ,dove è finita la Lega a Senigallia,tanto cercata dal centro destra,quale coerenza ha mostrato la Lega qua a Senigallia?non vedo l\'annuncio di nessuna candidatura o appoggio esterno,evidentemente non siamo troppo terra di padani...

...nel 92 non votavo ancora, ma ero Finiano.<br />
Oggi non sono più finiano (e da un pezzo) e sono stufo di questa politica oligarchica.<br />
<br />
Personalmente non mi sento rappresentato da nessun partito attuale.<br />
<br />
Quello che dici sui partiti di allora e di oggi è tutto vero. Certo, non era solo Craxi e il PSI che rubavano, ma questo per me non minimizza un bel niente, semmai aggrava il tutto.<br />
<br />
Come in un quartiere dove ci sono continuamente rapine hai danni delle persone oneste. Scoprono il ladro con le mani nella marmellata e lui per difendersi dice: \"guardate che non sono solo io il ladro, io sono il capo ok, ma anche gli altri rubano\".<br />
<br />
Un giudice che fa? Lo assolve? Infondo è uno dei tanti... La legge è uguale per tutti quindi o si prendono TUTTI I LADRI del quartiere o non si condanna nessuno. <br />
<br />
Questo mi sempre un diritto alquanto strano non credi?<br />
Ogni persona è personalmente responsabile davanti alla legge delle sue azioni.<br />
Io il sabato sera, se mi fermano per l\'etilometro, non posso dire: \"guardate, mica sono solo io che bevo, qui bevono tutti, allora perchè me si e gli altri no?\"<br />
<br />
Cmq io sono Luca.<br />
Ciao<br />

signor luchino, perchè si deve prendere o tutti ladri del quartiere o nessuno: lasciamo andare magari il palo di una rapina in banca perchè non siam stati capaci di prendere tutta banda?

sig. guattolino<br />
il mio ragionamento non era riferito a come la vedo io ma a come la vedeva Craxi (e i suoi difensori) nel suo discorso alle camere. Si alzi chi può giurare di non aver mai fatto la stessa cosa. Anche davanti al tribunale ammetteva le stesse cose. Allora il mio paragone del quartiere e del ladro era riferito a quello.<br />
<br />
Ma per me il reato di molti rispetto al reato di uno non è meno grave ma \"x\" volte + grave.<br />
Il ladro di quartiere andrebbe carcerato e poi andrebbero fatte perquisizioni a tappeto finchè in quel quartiere non torni la legalità.<br />
<br />
A presto ;-)